Alfonso Maruccia

Intel, servizio Smart TV in arrivo

Il colosso dei processori si prepara al debutto nel mondo dei servizi di IP TV con un'offerta onnicomprensiva, un "bundle" senza esclusive ma disponibile sia sul televisore domestico che sui micro-schermi dei gadget mobile

Roma - Intel darà presto il via a un servizio di "smart TV" basato su una strategia "multi-schermo" e un mix di diverse tipologie di contenuti da offrire all'utente: è lo stesso chipmaker a confermare la notizia, anticipando di voler realizzare "il miglior servizio di Internet TV di sempre".

Foriero di questa nuova sortita di Chipzilla in ambiti estranei alla produzione di circuiti integrati e microchip è il nuovo gruppo Intel Media, ed è proprio il general manager del gruppo (nonché vice-presidente Intel) Erik Huggers a parlare della prossima smart TV marcata Intel.

Prevedibilmente, alla base di tutto ci sarà un chip SoC (System-on-a-Chip) contenuto all'interno di un set-top box, dotato di una videocamera in grado di riconoscere l'utente e personalizzare l'esperienza di fruizione con contenuti, librerie e cronologie di visione a tema.
Agli utenti verrà proposta la fruizione di canali televisivi live, raccolte di vecchie serie, servizi di affitto in digital delivery e altro ancora: mancheranno i contenuti "esclusivi" su cui altri (Microsoft) stanno concentrando la propria strategia multimediale, ma in compenso la smart TV di Intel sarà accessibile anche dai dispositivi mobile - e in futuro anche altrove (PC?).

La fruibilità multi-schermo è il prerequisito fondamentale di un servizio di streaming video al passo coi tempi e le aspettative dei consumatori, spiega Huggers, anche se ci vorrà del tempo: il manager fa il confronto con l'espansione della programmazione BBC da 0 a 650 diversi dispositivi, un risultato raggiunto in 4 anni e non certo dalla sera alla mattina.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Intel, servizio Smart TV in arrivo
Ordina