Mauro Vecchio

Facebook e l'amicizia che paga

Il social network californiano prevederÓ un obolo tra i 5 e i 7 dollari per la promozione dei post altrui. Non Ŕ richiesto il consenso dell'autore del contenuto

Roma - Nuove opportunità di business per il colosso Facebook, ormai pronto alla grande trasformazione in una piattaforma freemium. Il sito in blu è prossimo all'introduzione di una nuova opzione per le condivisioni social, un pulsante che permetterà ai suoi utenti statunitensi di pagare la promozione dei vari post pubblicati dagli amici.

Di fatto, la nuova feature in blu è un'espansione di quella annunciata nello scorso ottobre, molto simile ai pinned post di Tumblr o ai cinguettii sponsorizzati su Twitter. Ad un costo variabile tra i 5 e i 7 dollari - l'azienda californiana ha precisato che il prezzo non è stato concordato in maniera definitiva - i profili a stelle e strisce potranno far scalare i post degli amici nei cosiddetti news feed, i flussi aggiornati nella home sul social network.

Numerosi osservatori avevano espresso perplessità sulla cifra stabilita da Facebook per la promozione di un singolo post, più alta del guadagno annuale della stessa piattaforma per ciascun iscritto.
C'è inoltre chi segnala come la funzione possa attentare alla privacy degli utenti del sito in blu: non è necessario il consenso dell'utente per promuovere un suo post nel tentativo di garantirgli risonanza. (M.V.)
Notizie collegate