Mauro Vecchio

Google, pirati sotto un ponte

A colloquio con Visa e Mastercard, BigG starebbe pensando di fare terra bruciata intorno alla pirateria facendo saltare tutti i canali di pagamento per la raccolta pubblicitaria dei siti illeciti

Roma - È la terza via già indicata da Google nella lotta alla proliferazione online di materiale pirata, il cosiddetto approccio follow the money che risulterebbe decisamente più efficace dei blocchi a livello DNS o delle pressanti takedown notice inviate dai legittimi detentori dei diritti. Stando alle indiscrezioni pubblicate dal quotidiano britannico The Telegraph, la Grande G avrebbe stabilito un contatto con i giganti del credito Visa e Mastercard per ostruire i principali canali di pagamento sfruttati dalle piattaforme illecite

In sostanza, Google vorrebbe far saltare i ponti digitali per le transazioni pubblicitarie in favore dei siti pirata. Che improvvisamente si ritroverebbero impossibilitati alla vendita di banner tramite piattaforme specializzate come quelle offerte dalla stessa azienda di Mountain View. Al di là delle recenti indiscrezioni, è una proposta che Google ha spesso formulato alle istituzioni e all'industria audiovisiva, coinvolgendo anche i canali dei micropagamenti di PayPal.

Ma l'atteggiamento propositivo di Google sembra non bastare: potenti organizzazioni anti-pirateria come l'olandese BREIN hanno chiesto alla Grande G di aumentare il tetto massimo di indirizzi segnalabili per la successiva rimozione dall'indicizzazione sui motori di ricerca. Nonostante le evidenti perplessità espresse dalla stessa Google sul funzionamento delle takedown notice, BREIN vorrebbe portare il massimale quotidiano da 10mila a 40mila URL. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle: niente paghetta per i piratiPer combattere la condivisione illecita dei contenuti bisognerebbe far saltare tutti i ponti che partono dalla pubblicità e arrivano ai siti pirata. E' la tesi di un report commissionato da BigG nella lotta alle mele marce del copyright
15 Commenti alla Notizia Google, pirati sotto un ponte
Ordina
  • Avremmo ditte private che decidono unilateralmente chi è nell'illecito e merita di essere chiuso, e chi no.
    Io ci vedo un problema ben più grosso che non trovare il torrent dell'ultimo film.
    Quanto tempo passerebbe prima che qualche personaggio o gruppo politico sgradito venga zittito senza possibilità di replica?

    Prima che il solito imbecille venga a spalare la sua merda disfattista pure qui: non succederà mai.
    Funz
    12943
  • - Scritto da: Funz
    > Avremmo ditte private che decidono
    > unilateralmente chi è nell'illecito e merita di
    > essere chiuso, e chi no.
    E non sei contento?
    Invece di impiegare risorse pubbliche contro la pirateria, si arrangeranno tra capitalistiA bocca aperta
    non+autenticato
  • perchè non lo fanno con i narcotrafficanti ? VISA e MASTERCARD sono per caso d'accordo con questi ?
    non+autenticato
  • Altro business che cadrebbe nelle mani di chi usa bitcoin.
    Quale parte di "censure resistant" non è chiara?
    Non puoi bloccare o cancellare una transazione con bitcoin.

    Già PayPal blocca i trasferimenti di denaro tra un mucchio di paesi, congela i fondi senza buoni motivi, etc.
    VISA e mastercard non sono molto differenti.

    This is The End.
    The times a'changing
  • "... la Grande G avrebbe stabilito un contatto con i giganti del credito Visa e Mastercard per ostruire i principali canali di pagamento sfruttati dalle piattaforme illecite".

    Si tratta solo di un'ipotesi di lavoro, oppure Google si proporrebbe come delatore per Visa e Mastercard, segnalando i siti con file o link a file pirata che hanno pubblicità? Perché "stabilire un contatto" è decisamente vago.



    Ancora:
    "In sostanza, Google vorrebbe far saltare i ponti digitali per le transazioni pubblicitarie in favore dei siti pirata. Che improvvisamente si ritroverebbero impossibilitati alla vendita di banner tramite piattaforme specializzate come quelle offerte dalla stessa azienda di Mountain View."

    È ovvio che Google potrebbe rescindere il contratto con la sua piattaforma di pubblicità online, cioè AdWords. Ma ne esistono molte altre su cui Google non ha alcun controllo, né ha un controllo sulle transazioni che fanno. Boh.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > " ... la Grande G avrebbe stabilito un contatto
    > con i giganti del credito Visa e Mastercard per
    > ostruire i principali canali di pagamento
    > sfruttati dalle piattaforme
    > illecite
    ".
    >
    > Si tratta solo di un'ipotesi di lavoro, oppure
    > Google si proporrebbe come delatore per Visa e
    > Mastercard, segnalando i siti con file o link a
    > file pirata che hanno pubblicità? Perché
    > "stabilire un contatto" è decisamente
    > vago.
    >
    >
    >
    > Ancora:
    > " In sostanza, Google vorrebbe far saltare i
    > ponti digitali per le transazioni pubblicitarie
    > in favore dei siti pirata. Che improvvisamente si
    > ritroverebbero impossibilitati alla vendita di
    > banner tramite piattaforme specializzate come
    > quelle offerte dalla stessa azienda di Mountain
    > View
    ."
    >
    > È ovvio che Google potrebbe rescindere il
    > contratto con la sua piattaforma di pubblicità
    > online, cioè AdWords. Ma ne esistono molte altre
    > su cui Google non ha alcun controllo, né ha un
    > controllo sulle transazioni che fanno.
    > Boh.
    È un articolo scritto dall'imperatore del condizionale, è ovvio che non sia chiaro...
    non+autenticato
  • Non centra nulla, ma preferivo Miriam come avatar...
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > Lo hanno già fatto con i cyberlocker che, fino a
    > prova contraria, sono servizi cloud e rispettano
    > il
    > DMCA.
    >
    > Oggi è impossibile usare paypal per servizi
    > concorrenti analoghi a
    > Gdrive.
    >
    > Vorrei tanto sapere quali sono i vantaggi per
    > Visa/MasterCard in questo tipo di operazioni,
    > ovvero COSA HANNO IN CAMBIO dei minori
    > guadagni che ovviamente ci saranno per
    > loro.
    >
    > Ultima osservazione: perché uno dovrebbe usare
    > una carta di credito che *DECIDE IN MODO
    > UNILATERALE* dove e come posso spendere i miei
    > soldi?
    > Se c'è illegalità, deve essere il mio stato a
    > mitigarla, non certo un soggetto privato sotto
    > pressioni di altrettanto privati
    > terzi.
    >
    >
    > edit:
    > comunque, se pensano che questo fermi o anche
    > solo rallenti la
    > condivisione...
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 21 febbraio 2013 09.38
    > --------------------------------------------------
    Non è solo un pensiero, se fermano la pubblicità e le donazioni i buoni samaritani sparirebbero in un attimo. Perchè mai dovrebbero tenere in piedi una piattaforma che non da guadagno?
    Per quanto riguarda le carte di credito è già così, nessuna modifica, non tutti gli esercizi o i siti possono far pagare con le carte. Alcune Carte non aderiscono a siti porno, per esempio. Vuoi sapere perchè? E' semplice, lavorare con siti illegali, non porta nulla di buono all'immagine. Considera che vale anche per la pubblicità, molte ditte incaricano agenzie senza scrupoli che guadagnano a click, se sapessero dove finiscono i loro banner sospenderebbero subito. Tu affideresti la pubblicità della tua azienda a Corona o Baggio?
    non+autenticato
  • > Non è solo un pensiero, se fermano la pubblicità
    > e le donazioni i buoni samaritani sparirebbero in
    > un attimo. Perchè mai dovrebbero tenere in piedi
    > una piattaforma che non da
    > guadagno?

    E allora emule, che non dava guadagno, come si reggeva in piedi? (e come si regge tuttora, visto che esiste ancora?)

    > Per quanto riguarda le carte di credito è già
    > così, nessuna modifica, non tutti gli esercizi o
    > i siti possono far pagare con le carte. Alcune
    > Carte non aderiscono a siti porno, per esempio.
    > Vuoi sapere perchè? E' semplice, lavorare con
    > siti illegali, non porta nulla di buono
    > all'immagine.

    Di questi tempi lavorare con le majors porta ancora più danno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi

    > Di questi tempi lavorare con le majors porta
    > ancora più
    > danno.

    Davvero? Dimostralo. O è solo uno slogan buttato lì per disperazione in un estremo tentativo di autoconvincimento?

    Se fosse davvero così ci sarebbe il vuoto attorno alle major. Google non proporrebbe nemmeno misure simili. Invece lo fa. Nonostante il suo millantato (da altri) potere. Nonostante il suo capitale. Perchè il "nuovo che avanza" dovrebbe piegarsi così al volere di chi "sta fallendo"?

    Forse perchè non è come speri?

    Forse perchè la realtà, terribile, è che internet alla fine cede di fronte a ben consolidati interessi economici?

    È brutto pensarlo, è brutto doverlo ammettere, ma la "rivoluzione" è morta. Anzi, non c'è mai stato. La grande, ultima speranza di un mondo libero e migliore è annegata definitivamente, ridotta ad un altro mezzo di guadagno da parte di chi detta legge in nome del denaro.

    Rassegnati.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: Get Real
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    >
    > > Di questi tempi lavorare con le majors porta
    > > ancora più
    > > danno.
    >
    > Davvero? Dimostralo.

    Prima tu dimostra la tua affermazione.

    > Se fosse davvero così ci sarebbe il vuoto attorno
    > alle major. Google non proporrebbe nemmeno misure
    > simili. Invece lo fa.

    Sono solo chiacchiere.

    > Nonostante il suo
    > millantato (da altri) potere. Nonostante il suo
    > capitale. Perchè il "nuovo che avanza" dovrebbe
    > piegarsi così al volere di chi "sta
    > fallendo"?

    Per illudere chi sta fallendo ed evitare che faccia tentativi disperati.


    > Forse perchè la realtà, terribile, è che internet
    > alla fine cede di fronte a ben consolidati
    > interessi
    > economici?

    Per ora ha spostato gli interessi in altre sedi, invece di cadere.

    >
    > È brutto pensarlo, è brutto doverlo ammettere, ma
    > la "rivoluzione" è morta. Anzi, non c'è mai
    > stato.

    E allora come farebbe ad essere morta? Lo vedi che ti contraddici da solo?

    > La grande, ultima speranza di un mondo
    > libero e migliore è annegata definitivamente

    Per te, qualunque speranza è morta nell'istante in cui sei nato. Tu sei in un baratro, e ci resterai per sempre, perchè non hai la capacità di uscirne.

    > Rassegnati.

    È vero, dovrei rassegnarmi invece di lottare con la tua ottusità... ma ogni volta mi illudo di poter risvegliare in te un barlume di intelligenza. QUESTO è un esempio di causa persa.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • non c'entra nulla l'immagine stiamo parlando di monopoli di fatto in molte parti del mondo non ci sono alternative a visa/mastercard.
    Probabilmente ci sono mazzette di mezzo, o semplicemente ritengono questo tipo di servizi, servizi ad alto rischio come i porno che non vengono rifiutati da paypal e company per questioni di immagine ma perchè sono quelli più esposti a frode.
    non+autenticato