BMG e Warner: ecco il nostro P2P

Ben lontano dai network di scambio su internet, il nuovo servizio firmato dalle due major della musica consentirà agli utenti di telefonia mobile di condividere foto e clip audio pagando i diritti

Roma - Si muovono nella dinamicità del presente e incertezza del futuro i due colossi della discografia Warner Music e BMG, che hanno appena annunciato il varo di un nuovo sistema di raccolta dei diritti sulla musica per la condivisione di materiali tra utenti dei servizi di telefonia mobile.

L'idea dei due big è quella di consentire a chi dispone di cellulari avanzati di scaricare musica a piacimento, naturalmente a pagamento, e di condividere clip audio e grafica via MMS con i propri amici e conoscenti. Un sistema basato su tecnologie DRM (Digital Rights Management) che consentono di raccogliere royalty non solo sul primo download della musica ma anche ad ogni successivo passaggio di telefono in telefono.

Il sistemone è basato sulla piattaforma OMA DRM, server realizzato dalla Beep Science AS norvegese sulla base di uno standard sviluppato dalla Open Mobile Alliance.
Difficile, naturalmente, associare davvero la rete di pagamento e scambio via telefonino voluta da BMG e Warner Music con i sistemi peer-to-peer che consentono a decine di milioni di utenti in tutto il mondo di passarsi file di ogni genere l'un l'altro, senza alcuna limitazione. Di certo, però, potrà essere interessante in un ambiente molto più controllato della rete, quello della telefonia mobile, lo sviluppo di servizi di sharing avanzati, vista anche la "passione" che molti utenti sembrano testimoniare verso i servizi multimediali come gli MMS.

Un altro grosso limite del nuovo servizio è il fatto che funzionerà inizialmente solo sui telefonini 6220 di Nokia, anche se per i prossimi mesi Siemens e Samsung starebbero preparando modelli capaci di supportare la piattaforma OMA DRM.
29 Commenti alla Notizia BMG e Warner: ecco il nostro P2P
Ordina
  • A queste condizioni si possono tenere sia la musica sia i cellulari. A parte i costi, che, considerati i soggetti coinvolti, saranno sicuramente inaccettabili, ovvero multipli di un solo euro, per sentire un'unica canzone, ma oltretutto ci sono i limiti tecnici della tecnologia mobile, come i tempi di download, e la limitata capacità di stoccaggio dei cellulari. Dove li metto i 50 Gb di MP3 della mia collezione? In un iPod c'entrano quasi tutti, mentre un cellulare medio, come il T68i, ha un megabyte scarso di memoria dove entrerà sì e no un minuto di musica a 128Kbit/sec. Oppure pensano di rifilarci musica in qualità compattone anni ottanta? Va bene che la massa abbocca a tutto ma questo mi sembra troppo...

    Alberto
    non+autenticato

  • Non ho mai ascoltato un brano musicale sul telefonino e l'idea mi ripugna.

    P2P sul cellulare ?
    Per di piu' autorizzato ?

    Ma cosa dire, su, siate seri ......


    non+autenticato
  • ora più che mai.

    rispolvera il vecchio trillo telefonico.

    rievoca il passato quando il cellulare era solo TACS. Quando era appannaggio di una ristretta élite.


    la classe non è avere l'ultimo modello patacca capace di riprodurre l'audio stereo.

    la classe non si compra.

    w il vintage.


    (scusate il delirio. è che sono stanco.)

  • - Scritto da: avvelenato
    > ora più che mai.
    >
    > rispolvera il vecchio trillo telefonico.
    >
    > rievoca il passato quando il cellulare era
    > solo TACS. Quando era appannaggio di una
    > ristretta élite.
    >
    >
    > la classe non è avere l'ultimo modello
    > patacca capace di riprodurre l'audio stereo.

    VANGELO.

    Senza contare il fatto che questi catorcioni nuovi di pacca sembra facciano tutto meno che telefonare.

    io il "trillo" non l'ho mai tolto, anche perchè odio i cellulari "fisarmonica da zingaro" e non sopporto i cretini che se le installano tutte.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: avvelenato
    > > ora più che mai.
    > >
    > > rispolvera il vecchio trillo telefonico.
    > >
    > > rievoca il passato quando il cellulare era
    > > solo TACS. Quando era appannaggio di una
    > > ristretta élite.
    > >
    > >
    > > la classe non è avere l'ultimo modello
    > > patacca capace di riprodurre l'audio
    > stereo.
    >
    > VANGELO.
    >
    > Senza contare il fatto che questi catorcioni
    > nuovi di pacca sembra facciano tutto meno
    > che telefonare.
    >
    > io il "trillo" non l'ho mai tolto, anche
    > perchè odio i cellulari "fisarmonica da
    > zingaro" e non sopporto i cretini che se le
    > installano tutte.
    >


    Concordo in pieno... solo che il mio vecchio cell è morto e quello nuovo non ha neanche più il classico drin drin..... solo musichette. Cose da pazzi: mi toccherà installare un dialer per scaricare la mia vecchia suoneriaSorride
    non+autenticato
  • scusate l'ignoranza
    perchè "vintage"? cos'è?
    non+autenticato
  • letteralmente significa "d'annata"

    è un termine entrato in voga a causa delle penultime tendenze della moda atte a ripescare capi e accessori di un certo periodo storico, sia quelli particolarmente in, sia quelli particolarmente out.

    o forse è un'autocelebrazione della mancanza d'inventiva che ha caratterizzato la moda in questo periodo.. prendere qualcosa di vecchio e dargli una spolverata...un bel nome altisonante... "ecco! abbiamo inventato qualcosa!". tsk,tsk.


    per esempio: se ti senti "gallo", e hai un bomber Americanino, pantaloni Avirex, scarpe Timberland, acquistati negli anni '80, puoi diventare un perfetto "panozzo"
    ah non dimenticarti la "Gommina"!

    più vintage di così! trooooooooopppo ccciusto!

    (solo che adesso i burghy sono chiusi. I veri paninari andrebbero al Mc.Donald o al Burgher King?)

    avvelenato che ascolta i duran duranCon la lingua fuori (tanto per starci dentro ulteriormente)
  • ...se la qualità dei file e dell'audio dal cell (via cuffie) è di un certo livello, checchè ne pensiate.

    Basta pensare al giro d'affari vorticoso che hanno suonerie, loghi, giochetti e ca**atelle varie!

    Sono pacchi e pacchi di soldi che girano (e non sto parlando dei dialer e truffe varie!!).

    Poi dipenderà tutto dagli importi pretesi, ovviamente.
  • per una volta sono d'accordo con te

    anzi, dirò di più, visto che ci sono sbarbi disposti a chiamare col tel del babbo il numero 899 per farsi dare l'ultima suoneria anche non polifonica (pagando un euro!) la qualità audio basterà sia polifonica per giustificare prezzi ancora più alti.. cose tipo 2 euro.

    cioé: magari io ho comprato il cd di christina aguilera, 20 euro. E' protetto e per metterlo sul lettore mp3 - wma devo scaricarmi qualche brano di questo cd a pagamento via internet (2-3 euro). E poi visto che il cellulare suonerà solo con suonerie OMA, dovrò spendere altri 2 euro per la stessa cacchio di canzone!


    màh. non nascondo di essere perplesso.

    viva le suonerie vintage.

    avvelenato che ha un semplice trillo come suoneria, molto molto più trendy e meno pacchiane delle suonerie polifoniche.

  • - Scritto da: Ekleptical
    > ...se la qualità dei file e dell'audio dal
    > cell (via cuffie) è di un certo livello,
    > checchè ne pensiate.
    >
    > Basta pensare al giro d'affari vorticoso che
    > hanno suonerie, loghi, giochetti e
    > ca**atelle varie!
    >
    > Sono pacchi e pacchi di soldi che girano (e
    > non sto parlando dei dialer e truffe
    > varie!!).
    >

    Sara' ma con queste 'truffe' le societa' telefoniche ci fanno soldi.
    In realta' io credo che il famoso 'giro d'affari vorticoso che hanno suonerie, loghi, giochetti e ca**atelle varie', sia un espediente delle suddette compagnie telefoniche per creare una specie di mercato di servizi a pagamento per il mobile. Non ho mai visto nessuno pagare davvero per quelle cose, e non credo alla favoletta dei tredicenni impazziti che comprano loghi e suonerie a tutto andare.
    E' successa la stessa cosa con il web e con i servizi internet, solo che oramai sono passati 2 anni, ma non ci casca piu' nessuno.

    > Poi dipenderà tutto dagli importi pretesi,
    > ovviamente.

    Secondo te, onestamente, saranno prezzi onesti ??


    non+autenticato
  • Secondo me invece questo prodotto potrebbe funzionare, alla fine è un sistema pratico, scalerà i soldi 1 o 2 euro dal credito del telefonino (con relativa commissione del gestore), non si dovranno fare salti mortali per scaricare la suoneria o quello che è, e tutto sarà funzionante. Ad un prezzo del genere chiunque abbia voglia di tanto in tanto scaricherà qualcosa. Poi i ragazzini probabilmente faranno le gare fino a che non avranno esaurito il credito ma a quel punto dovranno fare i conti con i genitori..
    Non credo sia rivolto ad utenti esperti che sicuramente finchè ne avranno la possibilità scaricheranno musica gratuita via p2p e la caricheranno (se l'hardware glielo consente) nel cellulare a loro piacimento e senza controlli da parte delle major... Insomma quando le cose sono pratiche e i costi relativamente accettabili di solito funzionano e questa è potrà essere una buona mossa per una volta per venirsi incontro produttori e consumatori.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Ekleptical
    > ...se la qualità dei file e dell'audio dal
    > cell (via cuffie) è di un certo livello,
    > checchè ne pensiate.
    >
    > Basta pensare al giro d'affari vorticoso che
    > hanno suonerie, loghi, giochetti e
    > ca**atelle varie!
    >
    > Sono pacchi e pacchi di soldi che girano (e
    > non sto parlando dei dialer e truffe
    > varie!!).
    >
    > Poi dipenderà tutto dagli importi pretesi,
    > ovviamente.

    Ecco 'naltro di quelli invasati dall'americanismo imperante ..
    ma va' a lavorare .. !!!


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Ekleptical
    > > ...se la qualità dei file e dell'audio dal
    > > cell (via cuffie) è di un certo livello,
    > > checchè ne pensiate.
    > >
    > > Basta pensare al giro d'affari vorticoso
    > che
    > > hanno suonerie, loghi, giochetti e
    > > ca**atelle varie!
    > >
    > > Sono pacchi e pacchi di soldi che girano
    > (e
    > > non sto parlando dei dialer e truffe
    > > varie!!).
    > >
    > > Poi dipenderà tutto dagli importi pretesi,
    > > ovviamente.
    >
    > Ecco 'naltro di quelli invasati
    > dall'americanismo imperante ..
    > ma va' a lavorare .. !!!

    Ekleptical già lavora........ per M$
    non+autenticato
  • Invece di proporre un sistema SERIO
    per pagare POCO ma con sicurezza musica,video etc..
    cercano di spillare soldi ai figli di papa'..
    Ma quanto reggera' questa cosa..?
    non+autenticato

  • > cercano di spillare soldi ai figli di papa'..

    I figli di papa' non buttano via i soldi.

    Chiunque lavora nel marketing sa che l'ossessione dello status simbol e' tipico non delle classi alte ma di quelle basse.   Chi e' ricco non ha bisogno di "illudersi" di esserlo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > cercano di spillare soldi ai figli di
    > papa'..
    >
    > I figli di papa' non buttano via i soldi.
    >
    > Chiunque lavora nel marketing sa che
    > l'ossessione dello status simbol e' tipico
    > non delle classi alte ma di quelle basse.
    > Chi e' ricco non ha bisogno di "illudersi"
    > di esserlo.

    Parole santissime .. quasi papali ..
    Sorride


    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)