Alfonso Maruccia

MWC: la velocità di Huawei, la gamma di Nokia

A Barcelona c'è chi corre con lo smartphone "più veloce" al mondo (Huawei), e chi pensa a rimpinguare la propria offerta con prodotti economici o ultra-economici (Nokia). Perché lo smartphone non è tutto

Roma - Al Mobile World Congress di Barcelona è il gioco degli opposti, almeno per quanto riguarda Huawei e Nokia: il gigante cinese presenta quello che a suo dire è lo smartphone con connettività LTE più veloce al mondo, mentre il colosso finlandese si rivolge soprattutto all'utenza bassa e medio-bassa con telefonini dal prezzo estremamente accessibile.

Huawei descrive Ascend P2 come "lo smartphone più veloce al mondo", un dispositivo con schermo da 4,7 pollici e connettività di quarta generazione (LTE) che riesce a raggiungere (primo in assoluto, e rete permettendo) una velocità di 150 Mbps in downstream e 520 Kbps in upstream.


Questo perfetto mix di "eleganza e potenza" (sempre parole provenienti da Huawei) è dotato di sistema operativo Android 4.1.2 con interfaccia custom ("Emotion UI 1.6"), un processore ARM quad-core da 1,5 GHz, 16 Gigabyte di storage interno e 1 GB di RAM.
Importante anche la dotazione della fotocamera (13 Megapixel), la batteria (2.420 mAh) e lo schermo, che secondo la società produttrice è il più sensibile disponibile sul mercato anche se confrontato con iPhone 5 e Samsung Galaxy S3. Ascend P2 sarà disponibile a prezzo competitivo (sopra i 300 dollari) in tutto il mondo nella seconda metà del 2013.

E parlando di prezzi, la nuova line-up di prodotti economici e ultra-economici di Nokia è a dir poco competitiva: a Barcelona la corporation finlandese ha mostrato due nuovi Lumia (520 e 720) con specifiche "calmierate", capaci di offrire tutta la potenzia e la funzionalità di uno smartphone rispettivamente al costo di 139 e 249 euro.


Nokia rinnova l'offerta anche nel campo dei "feature phone", telefonini che fanno a meno dello schermo touch o della tastiera in standard QWERTY per offrire le caratteristiche basilari di un telefonino cellulare (firmware Series 40) con prezzi inferiori ai 100 euro/dollari.

La linea budget della società europea comprende ora il Nokia 301 - funzionalità di fotocamera avanzate, streaming diretto verso YouTube e prezzo di circa 65 euro - e il Nokia 105 - 15 euro di telefonino con schermo a colori destinato ai soli mercati emergenti.


Il CEO di Nokia Stephen Elop ha confermato l'intenzione di continuare sulla strada del doppio binario (smartphone con Windows Phone e feature phone con Series 40) anche in futuro, mentre la novità più importante per i servizi di geolocalizzazione offerti dalla corporation è rappresentata dall'espansione del brand HERE (Maps, Drive e Transit) sugli altri smartphone Windows Phone. La migliore esperienza in tal senso sarà ancora quella offerta dai Lumia, rassicura Nokia.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
24 Commenti alla Notizia MWC: la velocità di Huawei, la gamma di Nokia
Ordina
  • ... non doveva essere all'MWC 2013?
    Se ne parla da qualche parte? Oppure non ci sono ed è tutta opera di un attentato da parte del Dottor StranoOdore (noto rosikone)?

    Boh!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Barbapapa
    > ... non doveva essere all'MWC 2013?
    > Se ne parla da qualche parte? Oppure non ci sono
    > ed è tutta opera di un attentato da parte del
    > Dottor StranoOdore (noto
    > rosikone)?
    >
    > Boh!

    Lasciamo stare, va...
  • - Scritto da: Barbapapa
    > ... non doveva essere all'MWC 2013?
    > Se ne parla da qualche parte? Oppure non ci sono
    > ed è tutta opera di un attentato da parte del
    > Dottor StranoOdore (noto
    > rosikone)?
    >
    > Boh!

    L'unica cosa che ho trovato per ora è questa
    Shiba
    3826
  • A che serve poter consumare il tipico plafond di traffico mensile (1GB) in 53 secondi?

    Certamente i carrier potrebbero leccarsi i baffi. Prendiamo ad esempio Tim:
    http://www.tim.it/estero/dall-estero-per-navigare/...

    Un italiano in ferie in un paese europeo potrebbe spendere 15,5 euro al secondo, ovvero 930 euro al minuto.

    Scherzi a parte, questo aumentare a dismisura la velocità di comunicazione è solo un argomento di marketing per sopperire a ben altre mancanze.
    ruppolo
    33147
  • ma sarebbe già carino se fossero solo lontanamente veri i 21 mega che ti spacciano ora, quando in realtà si viaggia 128k quando ti va di lusso.. la capacità teorica è una buffonata inutile
    non+autenticato
  • - Scritto da: giulio
    > ma sarebbe già carino se fossero solo
    > lontanamente veri i 21 mega che ti spacciano ora,
    > quando in realtà si viaggia 128k quando ti va di
    > lusso..

    Bah. Non esageriamo. Io con la Wind (il peggior operatore italiano a livello di prestazioni) e la chiavetta a 21.6 ho raggiunto un download di 1,6 MB/s e comunque spesso stai sui 700 - 800 KB/s. Ovviamente in condizioni ideali (Speedtest). Sta di fatto che il vero problema non è la velocità massima, ma la qualità del servizio, non è raro che da 1 MB/s scendo a pochi k in un secondo e ciò è problematico per alcuni servizi che hanno bisogno di una banda quanto più possibile costante (es. Skype)

    > la capacità teorica è una buffonata
    > inutile

    E' vero.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 febbraio 2013 15.50
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: ruppolo
    > A che serve poter consumare il tipico plafond di
    > traffico mensile (1GB) in 53
    > secondi?
    >
    > Certamente i carrier potrebbero leccarsi i baffi.
    > Prendiamo ad esempio
    > Tim:
    > http://www.tim.it/estero/dall-estero-per-navigare/
    >
    > Un italiano in ferie in un paese europeo potrebbe
    > spendere 15,5 euro al secondo, ovvero 930 euro al
    > minuto.
    No, non potrebbe, perché c'è un blocco (imposto dall'UE) secondo cui la spesa massima può arrivare a 50 euro più iva.
    non+autenticato
  • esatto. ne conviene che un cittadino Italiano (quindi Europeo) con un telefono italiano (in teoria europeo) non puo' accedere a internet in Europa...
    non+autenticato
  • Allora interessante il 150Mbs interrsantissimo peccato che praticamente nessuno lo possa utilizzare specialmente in italia dove abbiamo reti del quarto mondo e i criceti nei rutter. Poi altra genialata. bellissimo il cell "subaru baracca" con ampli ed estese funzionalità di foto/youtube. Peccato che los cermo siam un 0,00001 pollici. Il minimo per vedere l'ora e, chiaramente necessita di una lente d'ingrandimento per leggere gli sms. Ho ancora a casa un vecchio cell della nokia di 4 anni fa con tremila funzioni inutili per il video ma.....lo schermo è così piccolo che non si vede una mazza!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ebm
    > Allora interessante il 150Mbs interrsantissimo
    > peccato che praticamente nessuno lo possa
    > utilizzare specialmente in italia dove abbiamo
    > reti del quarto mondo e i criceti nei rutter.
    A dire il vero, le velocità in Italia sono migliori di quelle presenti in molti altri Paesi europei, comprese le blasonate Germania e Inghilterra.
    Non so dove tu abbia letto il contrario.
    non+autenticato
  • Confermo, il 3g in Uk e' una porcheria (e io vivo a Londra dove teoricamente e' il migliore)
    non+autenticato
  • 15€ e batteria che dura all'incirca un mese. Peccato che abbia lo schermo a colori, ma un pensierino ce lo farò.
    Shiba
    3826
  • - Scritto da: Shiba
    > 15€ e batteria che dura all'incirca un mese.
    > Peccato che abbia lo schermo a colori, ma un
    > pensierino ce lo
    > farò.
    anche io ci avevo fatto il pensierino ma ho visto che si ricarica solo col caricabatteria nokia col jack da 2.5 e NON col nuovo standard MicroUsb.
    Ma quando si adatta anche Nokia allo standard? dico, che ci vuole a mettere una porta microusb invece che quella tradizionale?
    non+autenticato
  • >
    > Ma quando si adatta anche Nokia allo standard?
    > dico, che ci vuole a mettere una porta microusb
    > invece che quella
    > tradizionale?

    I modelli che vanno in Europa ce lo devono avere obbligatoriamente.. Mi sa che questo non lo vediamo Triste
  • - Scritto da: TuttoaSaldo
    > I modelli che vanno in Europa ce lo devono avere
    > obbligatoriamente.. Mi sa che questo non lo
    > vediamo
    > Triste
    I Nokia che ho avuto avevano l'ingresso micro usb.
    Non credo comunque che la tua affermazione sia propriamente vera, mi sembra che gli iPhone li vendano lo stesso, nonostante mi sembra che non abbiano la micro usb
    non+autenticato
  • > I Nokia che ho avuto avevano l'ingresso micro usb.
    > Non credo comunque che la tua affermazione sia
    > propriamente vera, mi sembra che gli iPhone li
    > vendano lo stesso, nonostante mi sembra che non
    > abbiano la micro
    > usb
    Infatti non esiste alcun obbligo.
    non+autenticato
  • > I Nokia che ho avuto avevano l'ingresso micro usb.
    > Non credo comunque che la tua affermazione sia
    > propriamente vera, mi sembra che gli iPhone li
    > vendano lo stesso, nonostante mi sembra che non
    > abbiano la micro
    > usb

    Apple a dovuto trovare una scappatoia..

    With the plethora of iPhone accessories made specifically for Apple's proprietary dock connector, there was no way the company would ditch that in favor of a micro USB connector on the iPhone. Therefore an adapter is the obvious choice as it allows iPhone users to continue to enjoy their existing docks and accessories, while allowing Apple to comply with the European Commission's mandate for a common standard smartphone charger.

    http://www.gizmag.com/apple-iphone-micro-usb-adapt.../
  • - Scritto da: TuttoaSaldo
    > >
    > > Ma quando si adatta anche Nokia allo standard?
    > > dico, che ci vuole a mettere una porta microusb
    > > invece che quella
    > > tradizionale?
    >
    > I modelli che vanno in Europa ce lo devono avere
    > obbligatoriamente.. Mi sa che questo non lo
    > vediamo
    > Triste
    Io non so dove tu abbia sentito questa cazzata, non c'è nessun obbligo formale. C'è un consiglio, nessuna imposizione.
    Tra l'altro non avrebbe alcun senso imporre un certo tipo di porta, quando un'azienda, magari, vuole innovare e offrire qualcosa che quella porta non è in grado di offrire.

    Certi paletti non hanno alcun senso e, per fortuna, non sono obblighi di legge.
    non+autenticato
  • > > Triste
    > Io non so dove tu abbia sentito questa cazzata,
    > non c'è nessun obbligo formale. C'è un consiglio,
    > nessuna
    > imposizione.
    > Tra l'altro non avrebbe alcun senso imporre un
    > certo tipo di porta, quando un'azienda, magari,
    > vuole innovare e offrire qualcosa che quella
    > porta non è in grado di
    > offrire.
    >
    > Certi paletti non hanno alcun senso e, per
    > fortuna, non sono obblighi di
    > legge.

    Google è amico pure tuo Occhiolino

    http://goo.gl/NYv7g


    Buttare via un carcabatteria e non trovarne mai uno adatto, quando fanno tutti la stessa cosa a me dispiace..
  • - Scritto da: Shiba
    > 15€ e batteria che dura all'incirca un mese.
    > Peccato che abbia lo schermo a colori, ma un
    > pensierino ce lo farò.

    pensaci pure. ma c'e' scritto che e' per i mercati emergenti (leggi: pezzenti morti di fame), per cui in italia non lo vedrai: ti costringeranno a comprare quello da 100Euro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 123
    > pensaci pure. ma c'e' scritto che e' per i
    > mercati emergenti (leggi: pezzenti morti di
    > fame), per cui in italia non lo vedrai: ti
    > costringeranno a comprare quello da
    > 100Euro.
    online si trova, acnhe a costo di fartelo spedire dall'estero.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 123
    > - Scritto da: Shiba
    > > 15€ e batteria che dura all'incirca un mese.
    > > Peccato che abbia lo schermo a colori, ma un
    > > pensierino ce lo farò.
    >
    > pensaci pure. ma c'e' scritto che e' per i
    > mercati emergenti (leggi: pezzenti morti di
    > fame), per cui in italia non lo vedrai

    ... per ora ...
    non+autenticato