Yahoo! denunciata dai big dei videogiochi

Tre grossi nomi nel campo del software videoludico hanno denunciato Yahoo! con l'accusa di favorire lo sviluppo del mercato underground dei giochi piratati. Ma è un'accusa sgonfia

Web (Internet) - Tre grossi big del campo videoludico, Sega, Nintendo ed Electronic Arts, hanno congiuntamente denunciato Yahoo! per favoreggiamento al mercato illecito di videogiochi piratati.

I tre big dell'entertainment affermano che su Yahoo!, in particolare all'interno delle aree dedicate alla vendita, si smercerebbero molti dei loro software contraffatti o hardware illegale, un'attività di cui Yahoo! sarebbe da tempo a conoscenza ma che, per suo interesse, non avrebbe mai cercato di contrastare.

Morale della favola, le tre compari chiedono a Yahoo! un risarcimento di 100mila dollari per violazione di copyright e 2.500 dollari per ogni 'mod chip' venduto, un tipo di dispositivo hardware che consente ai giochi per console di essere giocati anche su PC.
Qualcuno si chiede come mai non siano stati denunciati i corrieri e le Poste che, come Yahoo, evidentemente guadagnano dallo smercio illegale. La situazione in effetti ricorda per alcuni versi le accuse che in passato sono state rivolte ai provider internet per i contenuti che passavano sulle proprie reti. Ritenendo responsabili gli ISP per ciò che di illegale avveniva online. Va anche detto che non soltanto su Yahoo! avvengono "certi scambi". Offerte di ogni genere arrivano da ogni dove, per email, sui newsgroup, sui siti delle case d'aste e via elencando.
1 Commenti alla Notizia Yahoo! denunciata dai big dei videogiochi
Ordina