Un controller di societÓ

I videogiochi diventano condivisi e coinvolgono i player in modo interattivo

Le console videoludiche hanno subito innumerevoli migliorie nel corso degli ultimi anni e i produttori si apprestano a progettare macchine sempre più complesse e complete, come ad esempio la prossima generazione di PlayStation 4. Nintendo ha cambiato il modo di interfacciarsi con i videogiochi grazie ai controller Wii, mentre Microsoft ha rivoluzionato il modo di giocare utilizzando come controller il proprio corpo e la telecamera di Kinect.
Al di là della modalità di interazione del singolo giocatore con il piccolo schermo, secondo alcuni manca ancora l'opportunità di interagire fra i giocatori stessi, trasformando il videogioco in un videogioco di società. Proprio a questa carenza vuole porre rimedio Combiform controller.

Combiform


Il gruppo di sviluppo di Combiform controller, quattro giovani laureati in differenti discipline informatiche, ha come obiettivo quello di trasformare qualsiasi videogioco nell'interattività sociale tipica di giochi in scatola tradizionali come Twister, Bop-it e tanti altri.
Il controller ideato e brevettato da questi giovani ha forma squadrata e presenta un joystick, quattro pulsanti tradizionali, un sistema di sensori di movimento integrato e alcuni magneti che consentono di collegare fisicamente fra loro fino a quattro controller differenti.

I Combiform controller, quindi, quando collegati l'uno all'altro, permettono di compiere azioni di gioco che altrimenti sarebbero impossibili, poiché il sistema favorisce le azioni e l'interazione multimodale. Come si può vedere dal video in calce, si può giocare in due a un tradizionale sparatutto in stile Space Invaders, e combattere fianco a fianco contro le astronavi nemiche, fino a quando i giocatori non decidono di collegare i gamepad fra loro per trasformare le due navicelle in un'unica grande astronave con munizioni e difese maggiori.

Da qui, gli scenari ludici sono davvero infiniti e inesplorati. Alcuni livelli o difficoltà possono essere superati solo in coppia e con la bravura di entrambi i giocatori, altri giochi prevedono la presenza di due squadre di due giocatori, altri titoli ancora vedono contrapposti i giocatori fra loro.

Inoltre, la particolare forma di Combiform controller e il grip inferiore consentono di collegare e scollegare fra loro i controller durante l'azione in tutta facilità.

Combiform, infine, lavora su differenti piattaforme, grazie ad un collegamento Bluetooth, che consente di interfacciare i controller anche con piattaforme mobile come iOS e Android.

Secondo gli ideatori, l'esperienza di gioco non può quindi che migliorare e assumere una connotazione sociale ancora più divertente. Di tutt'altro avviso i finanziatori di Kickstarter, che hanno considerato evidentemente l'idea poco attraente e non hanno donato la cifra prevista dal progetto.
Nonostante questo disguido, i ragazzi continuano a scommettere sulla loro idea e Combiform dovrebbe entrare comunque in produzione a partire dal prossimo luglio.



(via Ubergizmo)
TAG: gadget