Alfonso Maruccia

Riuso spaziale per SpaceX

Ancora progressi per il progetto di razzo riciclabile: ora Grasshopper "salta" più in alto. In futuro potrebbe ridurre in maniera drastica il costo dei viaggi spaziali

Roma - SpaceX comunica di aver completato con successo il nuovo lancio di Grasshopper, il razzo progettato per tornare indietro ed essere riutilizzato alla successiva opportunità di volo: il vettore ha migliorato sensibilmente l'altitudine raggiunta prima del ritorno al suolo, avvicinando di qualche passo l'ambizioso obiettivo di creare veicoli pienamente riutilizzabili nel commercio, il turismo e l'esplorazione spaziali del futuro prossimo.

Nel suo quarto test di lancio, il razzo Gasshopper ha raddoppiato l'altezza dal suolo raggiunta nel lancio precedente arrivando a 80 metri con il motore di primo stadio Falcon 9, restando in aria per 34 secondi grazie a un motore Merlin 1D e poi tornando lentamente e tutto d'un pezzo al punto di partenza al suolo.


Il lancio è stato condotto a McGregor, nello stato americano del Texas, e SpaceX sottolinea come il successo del nuovo test permetta alla società di continuare a lavorare per l'obiettivo finale: i razzi riusabili "trasformeranno l'esplorazione spaziale riducendone radicalmente i costi", dice la società fondata da Elon Musk.
Con Grasshopper SpaceX non ha dovuto affrontare problemi tecnici di sorta, diversamente da quanto successo in occasione del recente lancio della capsula Dragon: il vascello - anch'esso costruito a partire da criteri di riutilizzabilità - sarebbe andato distrutto se gli ingegneri della società non fossero stati sufficientemente abili nel manovrare (da remoto) i pannelli solari e trasferire nuovo codice di controllo a bordo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaLa cavalletta di SpaceX e Natale in casa NASALa società spaziale di Elon Musk continua ad accumulare test sui vettori del prossimo futuro, mentre NASA è impegnata a costruire il suo nuovo vettore e a sperimentare tute e non solo. Nel frattempo nello spazio, sulla ISS, gli astronauti se la suonano e se la cantano
  • TecnologiaSpaceX, Dragon sulla ISS. Nonostante tuttoIl vascello di rifornimento attracca sulla Stazione Spaziale Internazionale, non prima però di aver fatto sperimentare ore di passione ai tecnici a terra per via di un problema al sistema di propulsione
7 Commenti alla Notizia Riuso spaziale per SpaceX
Ordina
  • La dinamite sotto il xxxx ha fatto il suo tempo, usiamo ancora una carica sotto il sedere per spedirci in alto, vanno sperimentate altre strade, incaponirsi su un metodo buono ma fondmentalmente primitivo non ci aiuterà a fare nulla di rivoluzionario per il futuro.
    Quel razzo consuma quanto un Harrier in volo stazionario, è fumo negli occhi delle gente che crede alle favole, pura fantasia e favola per i polli che ci credono.
    Ne volo ne ritorno a terra saranno mai economici, persino nei film di UFO degli anni 70 c'è più fantasia nelle soluzioni, per quanto ingenue non erano sbagliate, ma nessuno le considera perchè usate in un film di fantascienza-
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giuseppe Rossi
    > La dinamite sotto il xxxx ha fatto il suo tempo,
    > usiamo ancora una carica sotto il sedere per
    > spedirci in alto, vanno sperimentate altre
    > strade,

    altre strade tipo?

    incaponirsi su un metodo buono ma
    > fondmentalmente primitivo non ci aiuterà a fare
    > nulla di rivoluzionario per il
    > futuro.
    > Quel razzo consuma quanto un Harrier in volo
    > stazionario, è fumo negli occhi delle gente che
    > crede alle favole, pura fantasia e favola per i
    > polli che ci
    > credono.

    Tipo che i razzi non portano la gente e la roba nello spazio, seppure a caro prezzo?

    > Ne volo ne ritorno a terra saranno mai economici,
    > persino nei film di UFO degli anni 70 c'è più
    > fantasia nelle soluzioni, per quanto ingenue non
    > erano sbagliate, ma nessuno le considera perchè
    > usate in un film di
    > fantascienza-

    e quali sarebbero 'ste soluzioni per andare nello spazio a basso costo? Credi che se esistessero qualcuno non le avrebbe già sfruttate per faric un mare di soldi (ci sono un sacco di materie prime nello spazio disponibili a 0G)
    Funz
    12974
  • Se si pensa ai consumi per il momento c'è poco da fare (le soluzioni alla Star Trek sono ancora fuori portata/teoriche).
    Il vantaggio sta nel non dover ricostruire i vettori per ogni lancio, che con la tecnologia necessaria è comunque un risparmio notevole.
  • Se si vuole arrivare a vettori per lo spazio economici la strada è un'altra... bisogna usare i ramjet che in pratica ti portano fino ai limiti della stratosfera e poi da li mediante soluzioni a razzo si arriva all'orbita desiderata, con un tale sistema si tagliano in modo netto i pesi del combustibile (e i costi) da portarsi dietro e la riutilizzabilità è assicurata dal fatto che il vettore è sostanzialmente dotato della manovrabilità di un aereo, anche nelle manovre di rientro poter fare affidamento ad un sistema di propulsione misto ramjet/jet normali semplificherebbe non poco le cose, il resto sono accrocchi dalla dubbia funzionalità/economicità!
  • purtroppo i ramjet necessitano di velocità oltre mach 1 per poter funzionare quindi dovresti avere 3 motori: due esoreattori (turbojet + ramjet) ed un endoreattore per uscire dall'atmosfera. turbojet + ramjet possono essere uniti, ma che io sappia al riguardo c'è solo il precedente del sr-71 (che non è un razzo)
    si stava studiando uno spazioplano che usasse propulsione a razzo (con parziale apporto d'ossigeno dall'esterno) inizialmente per raggiungere un mach adeguato, successivamente si entrava in ramjet puro e poi ritornasse in configurazione razzo puro nelle fasi extra-atmosferiche...non so come sia andato a finire il programma
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Se si vuole arrivare a vettori per lo spazio
    > economici la strada è un'altra...

    Allora, caro il mio pseudoingegnere aerospaziale, hai calcolato che:

    1) ramjet e scramjet possono essere usati solo per un periodo limitato del volo

    2) motori e propellente addizionali hanno massa

    3) è tutta massa che ti devi trascinare dietro

    I razzi multistadio hanno un vantaggio innegabile: ogni stadio è ottimizzato per un range di velocità e altitudine e quando non serve più lo molli per strada e ti liberi della massa in eccesso. Funziona e funziona bene. Se hai un motore e un propellente magico capace di far di meglio, sei pregato di tirarlo fuori.

    Altrimenti guarda che i motori della serie Delta XR di Orbiter sono assolutamente fittizi.Occhiolino
    non+autenticato
  • avvisatemi quando arrivano a 100Km... Annoiato
    non+autenticato