Un cellulare lillipuziano

Dal Giappone, un telefonino cosė piccolo e leggero da sembrare quasi un giocattolo

Mentre milioni di consumatori al mondo sono in trepidante attesa per il lancio ufficiale del nuovo Samsung Galaxy S 4, che si terrà domani a New York, dall'altra parte del globo c'è chi ha presentato il cellulare più piccolo al mondo: Phone Strap 2 WX06A.

Phone Strap 2 WX06A


Sposando le necessità di chi usa il cellulare solo per telefonare e per chi non vuole dispositivi ingombranti in tasca, Phone Strap 2 WX06A è prodotto dalla giapponese Willcom e si differenzia da tutti i telefonini in commercio per le dimensioni. In poco più di 10 mm di spessore è racchiusa tutta la tecnologia necessaria a telefonare, inviare SMS ed email. Largo 32 mm e alto circa 70, Phone Strap 2 pesa solamente 32 grammi (ad esempio, un quarto di iPhone) e si rivela un campione di leggerezza, per non farsi notare in tasca o nella borsa e per non stancare il braccio dei chiacchieroni più incalliti.
La sua batteria integrata agli ioni di litio permette un'autonomia di 12 giorni in standby e di due ore di conversazione. Per migliorare la ricezione del segnale, Phone Strap 2 è dotato di un'antenna estraibile, come i cellulari di qualche anno fa.

Sprovvisto di fotocamera, il microtelefono non solo presenta dei tasti davvero piccoli, ma ha uno schermo OLED da un solo pollice, con risoluzione di 96x96 pixel.

La scelta dell'azienda produttrice di andare controtendenza è dettata più che altro dalla concezione dello "smart", dilagante in Giappone, che si ispira al principio "piccolo è bello". Non appare ancora chiaro quale possa essere il target degli utenti finali, visto e considerato che le carenze nel comparto multimediale e il piccolo schermo non rendono Phone Strap attraente per i giovani utilizzatori e la miniaturizzazione dello schermo e dei tasti lo rendono poco adatto all'uso da parte degli anziani.

Ciò nonostante, Phone Strap 2 verrà prodotto in 12mila unità di colori bianco, nero e rosa e sarà venduto, forse solo in Giappone, a partire dalla fine di quest'anno, ad un prezzo tuttora ignoto.

(via The Verge)
TAG: gadget
5 Commenti alla Notizia Un cellulare lillipuziano
Ordina