Mauro Vecchio

Kindle Fire HD al lancio italiano

La versione da 8,9 pollici del tablet di Amazon sarà disponibile anche sul mercato tricolore, ma senza i moduli 3G e 4G. Prezzi a partire da 269 euro

Roma - Disponibile in numerosi paesi tra Stati Uniti, Europa e Giappone, la nuova versione del tablet Kindle Fire HD uscirà anche in Italia con lo schermo da 8,9 pollici e display a risoluzione 1920x1200 da 254 ppi con tecnologia In-Plane Switching (IPS) e un Gorilla Glass anti-riflesso che permetterà una buona visione anche all'aperto o in presenza di luci artificiali.

Dotato di doppia antenna WiFi e processore dual-core Texas Instrument a 1,5Ghz, il nuovo modello Kindle Fire HD 8.9 non è attualmente disponibile con i moduli 3G e 4G sul mercato europeo. Gli utenti italiani potranno acquistare la versione 16GB al prezzo di 269 euro, mentre la versione a 32GB costerà 299 euro. Si tratta delle versioni con messaggi pubblicitari, mentre per quelle scevre dall'advertising occorre sborsare rispettivamente 284 e 314 euro.

Negli Stati Uniti il colosso della distribuzione online ha anche annunciato un drastico taglio nei prezzi dei modelli WiFi (269 dollari) e LTE (da 499 a 399 dollari nella versione a 32GB). Riduzioni forti nel tentativo di insidiare il primato attualmente detenuto dalla linea di Apple iPad. (M.V.)
Notizie collegate
6 Commenti alla Notizia Kindle Fire HD al lancio italiano
Ordina
  • 269 dollari = 269 euro
    Pare che l'america abbia scoperto l'europa.
    Dei polli...
    non+autenticato
  • ancora con sta storia... al 99% i 269$ sono senza tasse e i 269€ comprendono già l'iva...
    non+autenticato
  • Franz, mica lavorerai per Amazon?

    269 dollari = 207,93 euro
    Iva 21% su 207,93 = 43,67 euro
    207,93 + 43,67 = 251,59 euro

    Sono scelte di marketing, perché i prezzi di vendita dei beni niente hanno a che fare con i costi di produzione, ormai da molti decenni.
    I markettari amazoniani ritengono, giustamente, che in europa gli utenti siano addestrati a pagare cifre elevate per ogni cosa, senza fiatare e senza comparare con altri Paesi.
    Non solo.
    Come tu dimostri, molti addirittura remano contro se stessi nel tentativo, vano, di giustificare l'ingiustificabile per non darsi da soli del fesso.
    Dividi e impera.
    Sarebbe bello vedere qualche class action anche da noi, ma i nostri politicanti hanno scongiurato il pericolo regolamentando in maniera astuta la disciplina relativa.
    E poi, almeno per quanto riguarda l'italia, siamo un paese da sempre diviso e mantenuto artificialmente diviso dai nostri "governanti" per rubare indisturbati, e da noi un'azione collettiva è estrememente difficile (vorrei dire impossibile, ma lascio lo spazio anche all'improbabile).
    Una vera pacchia per tutti i professionisti dello spennamento di polli...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aldo


    > Sarebbe bello vedere qualche class action anche
    > da noi,

    Un'azione di classe per il prezzo dei Kindle rispetto agli Usa? E poi cosa? Per il 6 politico alle superiori? Per il doppiaggio non sempre fedele delle serie tv Usa e tedesche?



    > ma i nostri politicanti hanno scongiurato
    > il pericolo regolamentando in maniera astuta la
    > disciplina
    > relativa.

    Capirai che cosa può interessare ai politici del prezzo dell'Amazon Kindle, oggetto prodotto fuori dalla UE e che ha un'importanza per l'economia nazionale molto vicina allo zero.


    > E poi, almeno per quanto riguarda l'italia, siamo
    > un paese da sempre diviso e mantenuto
    > artificialmente diviso dai nostri "governanti"
    > per rubare indisturbati, e da noi un'azione
    > collettiva è estrememente difficile (vorrei dire
    > impossibile, ma lascio lo spazio anche
    > all'improbabile).

    Ce ne sono già state, e vinte con successo:
    http://www.leggioggi.it/2013/03/13/vacanza-rovinat.../


    > Una vera pacchia per tutti i professionisti dello
    > spennamento di
    > polli...

    Mah, mi pare che, dall'introduzione dei telefonini nei primi anni Novanta, che all'inizio non erano altro che uno status symbol (gli italiani ne possedevano in percentuale molti di più che i francesi, i britannici e i tedeschi), gli italiani si sappiano spennare benissimo da sé. Non hanno bisogno di professionisti per le consulenze.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aldo

    > Sono scelte di marketing, perché i prezzi di
    > vendita dei beni niente hanno a che fare con i
    > costi di produzione, ormai da molti
    > decenni.

    non da molti decenni, da sempre, è la base del capitalismo.
    Non sono i costi a definire i prezzi ma il mercato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aldo
    > Franz, mica lavorerai per Amazon?
    Avere opinioni diverse dalle tue significa lavorare per Amazon?
    E da quando?

    > 269 dollari = 207,93 euro
    > Iva 21% su 207,93 = 43,67 euro
    > 207,93 + 43,67 = 251,59 euro

    Hai anche considerato che in Europa ci sono inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco, italiano e altre lingue minori che negli Usa non sono così utilizzate?
    Hai già considerato che quelle spese sono spalmate su noi europei e non negli Usa?
    Hai già considerato che in Europa si pagano più tasse (non esiste solo l'iva) e sono più elevate che negli Usa? Credi che questo non si rifletta su ogni bene che acquisti?

    > Sono scelte di marketing, perché i prezzi di
    > vendita dei beni niente hanno a che fare con i
    > costi di produzione, ormai da molti
    > decenni.
    Questo è semplicemente falso.
    Di sicuro non ti vendono qualcosa al di sotto del suo costo, se non per motivi ben specifici, come la possibilità di venderti altri prodotti in futuro (ed è proprio il caso del kindle).

    > I markettari amazoniani ritengono, giustamente,
    > che in europa gli utenti siano addestrati a
    > pagare cifre elevate per ogni cosa

    Smetti di votare i grilli parlanti e nessuno darà più del fesso a nessuno...
    non+autenticato