Mauro Vecchio

Facebook vuole l'hashtag in blu

Il social network californiano avrebbe intenzione di adottare l'icona cinguettante per raggruppare i post. Migliorando la fruibilità degli argomenti e trasformarsi in vero tabloid digitale

Roma - La guerra dei mondi social per la conquista delle attenzioni (e dei click) degli utenti nella condivisione di contenuti passa anche dai simboli ormai divenuti icone su Internet. Nelle ultime indiscrezioni riportate dal quotidiano finanziario statunitense Wall Street Journal, i vertici di Facebook avrebbero intenzione di adottare il famoso hashtag che caratterizza i cinguettii su Twitter.

Sfruttati dai profili sul tecnofringuello per incanalare i flussi cinguettanti in determinati topic o argomenti di discussione - uno degli ultimi, quello sul nuovo Papa #PopeFrancis - i cosiddetti hashtag verrebbero integrati sulla gigantesca piattaforma in blu per raggruppare tutti i post pubblicati dagli utenti sotto macro-categorie conversazionali.

Dopo l'introduzione della feature di ricerca Search all'interno del suo Graph, Facebook avrebbe intenzione di indicizzare meglio i contenuti postati dai suoi utenti permettendo un più facile orientamento sul social network californiano. Una strategia ovviamente mirata all'aumento del tempo medio trascorso sulla piattaforma, con conseguenti benefici in ambito pubblicitario.
Del resto, anche il sito di photo sharing Instagram - ufficialmente acquistato da Facebook nel settembre 2012 - ha già adottato l'hashtag per offrire categorie di visualizzazione più ordinate nelle gallery fotografiche degli utenti. La virata cinguettante del sito di Mark Zuckerberg avrebbe ulteriore senso viste le intenzioni annunciate dallo stesso CEO per la trasformazione del social network in un vero e proprio tabloid personalizzato.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Digital LifeFrancia, autarchia linguistica digitaleParigi decide di sostituire le parole straniere con omologhi nazionali. "Hashtag" sarà soppiantato dalla parola "mot-dièse". Un intervento che potrebbe accrescere la confusione tra i parlanti
  • Digital LifeHashtag, parola dell'anno Le popolari etichette di Twitter incoronate come parola più popolare del 2012. Un termine che è progressivamente entrato nell'uso comune della lingua
  • AttualitàFacebook, la nuova era dei flussi socialCambieranno ancora le timeline sulla piattaforma in blu, che punta ad una migliore differenziazione tra i vari news feed. Ci saranno flussi dedicati alla musica e alle immagini, più grandi per attirare le masse mobile