Mauro Vecchio

eMusic si ibrida con gli ebook

Lo storico servizio musicale si unirÓ alla societÓ del futurologo Ray Kurzweil K-NFB Reading, specializzata nella distribuzione di libri in formato elettronico. NascerÓ una nuova realtÓ aziendale. Mentre Amazon pensa allo streaming sonico

Roma - Tra i pionieri digitali del consumo musicale a sottoscrizione, il retailer statunitense eMusic ha annunciato la sua fusione con K-NFB Reading Inc, società fondata da Ray Kurzweil - attualmente a capo della divisione ingegneristica di Google - per la distribuzione online di libri in formato elettronico legati al software di lettura Blio.

Nessun comunicato ufficiale da parte della piattaforma musicale guidata dal CEO Adam Klein, che si è limitata ad informare le varie etichette discografiche in una sintetica nota ottenuta in esclusiva dal quotidiano finanziario Wall Street Journal. Lo stesso CEO di eMusic ha rassegnato le dimissioni a tre anni dal suo insediamento.

Fondato nel lontano 1998, il servizio a sottoscrizione eMusic aveva provato a resistere all'agguerrita concorrenza di iTunes con i suoi prezzi decisamente bassi, appena un quarto di dollaro a canzone scaricabile. Scaricata invece dalle major, la piattaforma era stata costretta a tornare sui suoi passi nel 2010, abbracciando i prezzi più alti richiesti dalle grandi etichette.
Mistero sulla cifra dell'accordo che porterà alla nascita di Media Arc, il frutto della fusione tra eMusic e K-NFB Reading. Stando alle dichiarazioni rilasciate alla stampa, la nuova società offrirà agli utenti un catalogo di 17 milioni di brani, con l'aggiunta di 40mila audiobook e 600mila libri in formato elettronico.

Nel frattempo, fonti vicine alla redazione della testata specializzata The Verge hanno rivelato la possibile nascita di un servizio di streaming molto simile a Spotify. Il gigante della distribuzione online Amazon avrebbe infatti intenzione di gettarsi nella mischia dello streaming on-demand a partire da solidi accordi con tutte le major del disco.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessStreaming musicale, mercato in fermentoApple e il produttore Beats Electronics pronti all'alleanza per il lancio della piattaforma on-demand Daisy. Google avrebbe strappato un accordo di licensing a Warner Music per due servizi sonici su Play e YouTube
  • AttualitàIl digitale rilancia l'industria musicalePer la prima volta dal 1999 il fatturato complessivo Ŕ cresciuto. Ad un calo vistoso nel consumo di musica pirata corrisponde l'ascesa delle piattaforme di streaming e download. ╚ l'inizio della nuova era