Mauro Vecchio

Game of Thrones, croce e delizia dei pirati

George R.R. Martin spiega l'aumento vertiginoso nelle condivisioni illecite della serie televisiva prodotta da HBO. Tutta questione di distribuzione e accordi commerciali che penalizzano i fan

Roma - In attesa della terza stagione dell'amatissimo serial televisivo Il Trono di Spade (Game of Thrones), lo scrittore statunitense George R.R. Martin - dal suo ciclo fantasy Cronache del Ghiaccio e del Fuoco è stato appunto ricavato il popolare show trasmesso da HBO - ha rilasciato una lunga intervista in seguito alle indiscrezioni sulla sua possibile apparizione (cameo) in una delle nuove puntate della serie.

Dall'effetto dei nuovi social media ai videogame ispirati al ciclo fantasy, Martin ha toccato le più varie tematiche nel rapporto tra scrittura e tecnologia. In particolare, lo scrittore statunitense si è soffermato sul problema pirateria, dal momento che le puntate di Game of Thrones hanno stabilito nuovi record nella condivisione non autorizzata sulle reti P2P.

"Siamo lo show più piratato del mondo - ha esordito Martin - In maniera curiosa è un complimento, anche se è uno di quei complimenti di cui potremmo fare a meno". L'autore del New Jersey ha dunque sottolineato come lo spettacolo di HBO venga scaricato in massa dagli utenti in Australia, dove i cicli di puntate vengono trasmessi sei mesi dopo la prima messa in onda negli States.
Come indirettamente sottolineato da Martin, il problema resta quello legato alle finestre distributive su quello che a tutti gli effetti risulta oggi un "mercato globale". "La gente è semplicemente ansiosa di vederlo", ha spiegato lo scrittore statunitense. Per questo, il forte ritardo nella messa in onda dello show agli antipodi porterebbe all'aumento vertiginoso nelle condivisioni illecite tra i fan più accaniti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessUE: la pirateria non fa danniCondotto da un gruppo di ricerca interno alla Commissione Europea, uno studio dimostra che piattaforme di streaming e P2P sono un bene per le visite ai siti del mercato legale
  • AttualitàCopyright, usare la forza non bastaSecondo uno studio della Boston Northeastern University blocchi e sequestri di domini pirata non avrebbero alcun effetto deterrente. Le attività di condivisione non si fermano mai
20 Commenti alla Notizia Game of Thrones, croce e delizia dei pirati
Ordina
  • ...è una CAGATA PAZZESCA!!!!
    La prima stagione me la sono guardata sperando succedesse qualcosa... e sono ancora lì che aspetto.
    Si, ok, tante belle tette e culi, ma il resto?
  • - Scritto da: Skywalkersenior
    > ...è una CAGATA PAZZESCA!!!!
    > La prima stagione me la sono guardata sperando
    > succedesse qualcosa... e sono ancora lì che
    > aspetto.
    > Si, ok, tante belle tette e culi, ma il resto?

    Per il resto devi scaricarti la versione uncensored. Con la lingua fuori
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > ...è una CAGATA PAZZESCA!!!!
    > > La prima stagione me la sono guardata
    > sperando
    > > succedesse qualcosa... e sono ancora lì che
    > > aspetto.
    > > Si, ok, tante belle tette e culi, ma il
    > resto?
    >
    > Per il resto devi scaricarti la versione
    > uncensored.
    >Con la lingua fuori

    Ok, me la son cercata... intendevo il resto dei contenuti (trama, azione, ecc...)
  • LOLSorride
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > LOLSorride
    ti piace anche questo, mex? http://theoatmeal.com/comics/music_industry
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: MeX
    > > LOLSorride
    > ti piace anche questo, mex?
    > http://theoatmeal.com/comics/music_industry


    Molto bello il grasso parassita!
  • certo ho sempre condannato le grandi major
    MeX
    16897
  • - Scritto da: Capitan Ovvio
    > http://theoatmeal.com/comics/game_of_thrones

    questo fumetto si applicherebbe anche ai fansubA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Capitan Ovvio

    > http://theoatmeal.com/comics/game_of_thrones

    Thumbs up!
    FDG
    10893
  • I produttori mettono in rete il 90% delle copie "pirata".
    Poi l'Italia è ancora peggio che negli altri paesi.
    Sky Italia come in nessun altro paese si prende l'esclusiva ed impedisce la vendita in DVD/Blu-Ray delle serie tv.
    Migliaia di film in Italia non vengono neppure doppiati mentre escono in Germania,Francia,UK,Spagna,USA
    non+autenticato
  • - Scritto da: map57681
    > I produttori mettono in rete il 90% delle copie
    > "pirata".

    In America impiantano i chip sottopelle "che ci puoi mettere dentro i soldi".

    Also: le scie chimiche.

    >Sky Italia come in nessun altro paese si prende l'esclusiva ed impedisce la vendita in DVD/Blu-Ray delle serie tv.

    Amazon UK però funziona ancora, in barba alla programmazione di Sky.

    >Migliaia di film in Italia non vengono neppure doppiati mentre escono in Germania,Francia,UK,Spagna,USA

    Occasione in più per migliorare la propria conoscenza dell'inglese parlato. Non per altro: l'epoca d'oro dei doppiatori italiani è finita da un pezzo, una buona metà (e ci vado leggero) dei doppiaggi di oggi vanno da "piatto ma adeguato" a "imbarazzante".
    non+autenticato
  • La prima legge dell'economia e' quella della domanda e dell'offerta.

    C'e' domanda, non c'e' offerta, chi domanda si rivolge ad altri canali.
    Tanto semplice quanto banale.
  • - Scritto da: panda rossa
    > La prima legge dell'economia e' quella della
    > domanda e
    > dell'offerta.
    >
    > C'e' domanda, non c'e' offerta, chi domanda si
    > rivolge ad altri
    > canali.
    > Tanto semplice quanto banale.

    Già.
    Anche i non abbonati alle pay TV vorrebbero vedere GoT, ma non possono farlo senza pagare l'intero prezzo di abbonamento per un anno.
    Cioe' 12 mesi di canone + canone RAI per una serie TV?
    Personalmente aspetto che esca il cofanetto ad un prezzo ragionevole, al rischio che, scaduto il tempo, io perda completamente interesse anche solo nella visione dell'opera, il che implica che abbia speso il mio denaro per fare... altro.

    GT
    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > - Scritto da: panda rossa
    > > La prima legge dell'economia e' quella della
    > > domanda e
    > > dell'offerta.
    > >
    > > C'e' domanda, non c'e' offerta, chi domanda si
    > > rivolge ad altri
    > > canali.
    > > Tanto semplice quanto banale.
    >
    > Già.
    > Anche i non abbonati alle pay TV vorrebbero
    > vedere GoT, ma non possono farlo senza pagare
    > l'intero prezzo di abbonamento per un
    > anno.
    > Cioe' 12 mesi di canone + canone RAI per una
    > serie
    > TV?
    > Personalmente aspetto che esca il cofanetto ad un
    > prezzo ragionevole, al rischio che, scaduto il
    > tempo, io perda completamente interesse anche
    > solo nella visione dell'opera, il che implica che
    > abbia speso il mio denaro per fare...
    > altro.

    La soluzione infatti rasenta la banalita'.
    Si scarica.
    Lo si guarda.
    E poi se veramente piace si aspetta che il cofanetto scenda a 9.90 per acquistarlo.
    Se non scende a 9.90 amen!
  • - Scritto da: panda rossa
    [...]
    > La soluzione infatti rasenta la banalita'.
    > Si scarica.
    > Lo si guarda.
    > E poi se veramente piace si aspetta che il
    > cofanetto scenda a 9.90 per
    > acquistarlo.
    > Se non scende a 9.90 amen!
    Concordo, ma vedi... se mi metti le leggine della minchia per farmi pagare 3-4 volte per lo stesso servizio, trasformando in reato PENALE un comportamento neanche percepito dai cittadini elettori come tale... io taglio.
    E spendo dove serve.
    Tra venerdì e ieri io e mia moglie abbiamo speso circa 200 euro per un bel fine settimana lungo a Parigi, tra panini, musei e trasporti (aereo escluso).

    Solo ottimo.

    Certo, avremmo potuto andare al cinema, affittare un film o consumare qualsiasi altro tipo di contenuto multimediale a pagamento... ma perché rinunciare ad un bel viaggio?

    GT
    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > - Scritto da: panda rossa
    > [...]
    > > La soluzione infatti rasenta la banalita'.
    > > Si scarica.
    > > Lo si guarda.
    > > E poi se veramente piace si aspetta che il
    > > cofanetto scenda a 9.90 per
    > > acquistarlo.
    > > Se non scende a 9.90 amen!
    > Concordo, ma vedi... se mi metti le leggine della
    > minchia per farmi pagare 3-4 volte per lo stesso
    > servizio, trasformando in reato PENALE un
    > comportamento neanche percepito dai cittadini
    > elettori come tale... io
    > taglio.
    > E spendo dove serve.
    > Tra venerdì e ieri io e mia moglie abbiamo speso
    > circa 200 euro per un bel fine settimana lungo a
    > Parigi, tra panini, musei e trasporti (aereo
    > escluso).
    >
    > Solo ottimo.

    Trovato bel tempo?

    > Certo, avremmo potuto andare al cinema, affittare
    > un film o consumare qualsiasi altro tipo di
    > contenuto multimediale a pagamento... ma perché
    > rinunciare ad un bel
    > viaggio?

    Che film di prima visione gratis hanno trasmesso durante il volo?
  • - Scritto da: Guybrush

    > Certo, avremmo potuto andare al cinema, affittare
    > un film o consumare qualsiasi altro tipo di
    > contenuto multimediale a pagamento... ma perché
    > rinunciare ad un bel viaggio?


    Si consuma una cena, un matrimonio, una candela, la pazienza... ma una sequenza di 0 e 1 non si consuma mai, anche dopo milioni di volte che la usi, la stringa restera' integra. Cominciamo ad usare le parole corrette, perche usando quelle sbagliate ("consumare" al posto di "usare", "rubare" al posto di "duplicare", etc) e' semplicemente fare il gioco dei dinosauri analogici.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Guybrush
    >
    > > Certo, avremmo potuto andare al cinema,
    > affittare
    > > un film o consumare qualsiasi altro tipo
    > di
    > > contenuto multimediale a pagamento... ma perché
    > > rinunciare ad un bel viaggio?
    >
    >
    > Si consuma una cena, un matrimonio, una candela,
    > la pazienza... ma una sequenza di 0 e 1 non si
    > consuma mai, anche dopo milioni di volte che la
    > usi, la stringa restera' integra. Cominciamo ad
    > usare le parole corrette, perche usando quelle
    > sbagliate ("consumare" al posto di "usare",
    > "rubare" al posto di "duplicare", etc) e'
    > semplicemente fare il gioco dei dinosauri
    > analogici.
    se usassi fakebook, direi "+1"... io lo trovo un termine odioso "consumatori"... da' proprio l'idea di un tizio obeso che, obnubilato dalla pubblicita', trangugia cibo con voracita', e ne vuole sempre piu.

    Imho fa parte della neolingua del marketing, assieme a "gratis" usato costantemente nei contratti di telefonia (e poi ovunque), o "grande fratello" (che aveva un significato opposto a quello inculcato dalla cakata di endemol) ecc ecc
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Guybrush
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > La prima legge dell'economia e' quella
    > della
    > > > domanda e
    > > > dell'offerta.
    > > >
    > > > C'e' domanda, non c'e' offerta, chi
    > domanda
    > si
    > > > rivolge ad altri
    > > > canali.
    > > > Tanto semplice quanto banale.
    > >
    > > Già.
    > > Anche i non abbonati alle pay TV vorrebbero
    > > vedere GoT, ma non possono farlo senza pagare
    > > l'intero prezzo di abbonamento per un
    > > anno.
    > > Cioe' 12 mesi di canone + canone RAI per una
    > > serie
    > > TV?
    > > Personalmente aspetto che esca il cofanetto
    > ad
    > un
    > > prezzo ragionevole, al rischio che, scaduto
    > il
    > > tempo, io perda completamente interesse anche
    > > solo nella visione dell'opera, il che
    > implica
    > che
    > > abbia speso il mio denaro per fare...
    > > altro.
    >
    > La soluzione infatti rasenta la banalita'.
    > Si scarica.
    > Lo si guarda.
    > E poi se veramente piace si aspetta che il
    > cofanetto scenda a 9.90 per
    > acquistarlo.
    > Se non scende a 9.90 amen!
    Quoto tutto al 100%.
    Anche l'idea che siano le stesse case produttrici a mettere in circolazione il materiale pirata non è cosi campata in aria. A ben pensarci per loro è un ritorno publicitario completamente gratuito.
    Io per esempio se fosse solo per Sky non ne avrei saputo niente del Trono di Spade, mentre ora mi sono comprato i primi 4 libri, tanto per ingannare l'attesa della 3 stagione.
    non+autenticato