Mauro Vecchio

Yahoo! compra l'app delle notizie

L'azienda di Sunnyvale ingloberÓ Summly, giovane startup londinese che ha sviluppato un'applicazione per la raccolta personalizzata delle news online. Previsto un esborso da 30 milioni di dollari

Roma - Euforia per il giovanissimo imprenditore britannico Nick D'Aloisio, dopo la sua firma sul contratto di vendita della startup londinese Summly al gigante californiano Yahoo!. Per il CEO Marissa Mayer l'ennesima acquisizione che dovrebbe rilanciare contenuti e servizi dell'azienda di Sunnyvale verso una più efficace strategia di personalizzazione sui dispositivi connessi in mobilità.

Fondata da D'Aloisio alla tenera età di 15 anni, Summly ha sviluppato un'applicazione in grado di raccogliere le notizie online per poi presentarle in maniera organizzata - e soprattutto personalizzata - sugli schermi più piccoli dei vari device iOS e Android.

Stando alle indiscrezioni, Yahoo! avrebbe stanziato 30 milioni di dollari per rilevare gli asset della piccola società britannica.
Dopo aver attirato succulenti finanziamenti da parte di numerosi investitori, Summly smetterà di esistere come entità aziendale indipendente. La fusione con Yahoo! porterà alla chiusura dell'omonima applicazione, che tornerà a vivere come servizio per la raccolta personalizzata di notizie nell'offerta digitale del gigante in viola. Il giovane founder Nick D'Aloisio avrà un posto nello staff dell'azienda californiana. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàYahoo!, pulizie di primaveraL'azienda di Sunnyvale taglia numerosi servizi per focalizzarsi meglio sulle piattaforme pi¨ popolari come Flickr o Mail. Ne fanno le spese Avatars, Clues, App Search e l'applicazione per dispositivi BlackBerry
  • BusinessYahoo!, trimestrale e rilancioCresce il fatturato dell'azienda di Sunnyvale, tra nuove speranze di rinnovamento dopo l'insediamento di Marissa Mayer. Tra le sfide da affrontare, il declino nel display advertising e un adeguato sfruttamento degli accessi in mobilitÓ