Alfonso Maruccia

Mozilla e Samsung unite per Servo

La foundation di Firefox e la maggior produttrice di smartphone al mondo si coalizzano per il porting su architettura ARM del layout engine per browser di prossima generazione

Roma - Mozilla ha annunciato una nuova partnership con Samsung, un'iniziativa che servirà a estendere la portata delle evoluzioni tecnologiche attualmente in preparazione nella fucina della corporation per far avanzare il Web sulle architetture di processore del futuro - eterogenee per definizione, multi-core per necessità.

Una di queste novità tecnologiche su cui Mozilla lavora da anni è Servo, layout engine di nuova generazione progettato per fornire un'esperienza web "più ricca" sfruttando in maniera molto più efficiente i processori multi-core a disposizione dei moderni sistemi informatici e gadget mobile.

Servo ha richiesto il ripensamento di vecchi presupposti da sempre dati per scontati, e oltre al pieno sfruttamento delle CPU multi-core - un obiettivo sin qui dichiarato da molti, pienamente raggiunto da nessuno - l'engine si prenderà particolare cura del concetto di sicurezza del codice sorgente.
Per raggiungere questo secondo risultato, Mozilla sta da tempo lavorando al nuovo linguaggio di programmazione Rust: giunto al momento alla versione 0.6, Rust è in via di veloce stabilizzazione e arriverà presto alla sua prima release portando in dote un concorrente di C++ altamente efficiente, capace di sfruttare i processori multi-core e "sicuro di default".

Grazie alla collaborazione di Samsung, dice Mozilla, sia Rust che Servo sono in via di conversione all'architettura ARM e su sistema operativo mobile Android: il codice - ancora preliminare - risultante dalla conversione è già disponibile su Github.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Mozilla e Samsung unite per Servo
Ordina
  • A prima vista i due linguaggi sembrano avere filosofie simili (anche se D dovrebbe sfruttare al massimo i template mentre rust sembra voglia vincolare di più il programmatore a fare le cose per bene). Qualcuno di voi li ha provati entrambi?
    D ormai e' in circolo da anni, ma non mi pare che abbia tutto sto successo. Speriamo che Rust riesca nel suo intento e tra qualche anno ci siano librerie decenti in modo da poter abbandonare l'orripilante C++ boostato.
  • Non è affatto orripilante il C++
    non+autenticato
  • Non lo è finché uno lo usa come il C, ma con le classi. Appena si comincia ad usare CRTP a manetta come in boost (perché è utile) allora il codice diventa rapidamente illeggibile ed indebuggabile. Inoltre si devono scrivere righe e righe di interfaccia per fare cose che dal punto di vista logico sono estremamente semplici. Quindi ribadisco, il C++ moderno è decisamente osceno. Se ti scordi di type-safe e template allora tanto vale usare il C, l'occhio ci guadagna.
  • - Scritto da: benkj
    > Non lo è finché uno lo usa come il C, ma con le

    concordo

    purtroppo il superset del C è stato pensato male fin dalle fondamenta e solo Java riesce a superarlo in quanto ad orrori

    > indebuggabile. Inoltre si devono scrivere righe e
    > righe di interfaccia per fare cose che dal punto
    > di vista logico sono estremamente semplici.

    e poi c'è chi si lamenta del perchè QT ha reimplementato molte componenti del C++

    > Quindi ribadisco, il C++ moderno è decisamente
    > osceno. Se ti scordi di type-safe e template
    > allora tanto vale usare il C, l'occhio ci
    > guadagna.

    C for lifeA bocca aperta

    per tutto il resto ci sono linguaggi più seri del C++Con la lingua fuori
    non+autenticato