Mauro Vecchio

HTC piange, Huawei sorride e Samsung esulta

Profitti in picchiata per il produttore taiwanese, penalizzato dai ritardi del nuovo modello One. Mentre Huawei attende una crescita del 10 per cento annua, e Samsung si prepara al nuovo boom di vendite

Roma - Per gli analisti di Bloomberg è il peggior risultato finanziario mai registrato dal produttore asiatico HTC, che nei primi tre mesi del 2013 ha riportato un guadagno netto di soli 85 milioni di dollari taiwanesi (circa 2,15 milioni di euro). Nelle precedenti previsioni raccolte dall'agenzia di stampa Reuters, l'azienda di Taoyuan avrebbe dovuto registrare un profitto netto di circa 360 milioni di euro, con un fatturato complessivo di 1,6 miliardi ora calato a poco più di 1,07.

Sull'ultima performance finanziaria del produttore taiwanese pesano come un macigno i forti rallentamenti nella distribuzione del nuovo modello One. Inizialmente previsto per il mese di marzo, il lancio dello smartphone asiatico - che avrebbe dovuto battere sul tempo il Galaxy S4 della rivale Samsung - in Europa e Nordamerica non avverrà prima di questo aprile.

Atteso da tutti gli addetti ai lavori, il modello One dovrebbe trascinare le finanze di HTC nel prossimo trimestre, così come l'integrazione annunciata da Facebook con la sua Home in ambiente Android. Il nuovo smartphone di punta dell'azienda taiwanese sembra davvero rappresentare l'ultima spiaggia per il CEO Peter Chou, nel disperato tentativo di rinverdire i fasti commerciali di una società che negli ultimi due anni ha perso il 70 per cento del suo valore.
Dalle speranze di HTC alle più rosee previsioni di Huawei, che attende una crescita complessiva annuale del 10 per cento nel prossimo quinquennio. Nel 2012 l'azienda cinese ha registrato una crescita sostenuta, con un fatturato di 220,19 miliardi di yuan (circa 26 miliardi di euro) e un profitto netto di 15,38 miliardi di yuan, quasi 1,9 miliardi di euro. Leader nel settore ICT, Huawei ha già scommesso sul nuovo dispositivo Ascend W1 con l'OS di Redmond Windows Phone.

Sensazioni ancora più positive per il colosso coreano Samsung, che ha informato i suoi investitori delle ultime previsioni relative al primo trimestre del 2013. Il produttore asiatico dovrebbe registrare un profitto operativo di 8,7 trilioni di won (quasi 6 miliardi di euro), il 53 per cento in più rispetto allo stesso periodo nello scorso anno. Il valore delle vendite in tutto il mondo dovrebbe variare tra 51 e 53 trilioni di won, ovvero un totale massimo di circa 35 miliardi di euro.

Nelle attese comunicate dal produttore coreano, le spedizioni in tutto il mondo degli oltre 30 modelli di smartphone dovrebbero aggirarsi su un volume complessivo di 68-70 milioni di unità. Nell'ultimo trimestre del 2012, Samsung aveva registrato un volume di vendite pari a 63 milioni di dispositivi. I vertici dell'azienda sudcoreana si aspettano grandi cose dal nuovo Galaxy S4.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia HTC piange, Huawei sorride e Samsung esulta
Ordina