Skateboard senza spinta

Per usare il noto mezzo di locomozione pensando solo a mantenere l'equilibrio

In passato, molte volte su queste pagine ci siamo occupati di skateboard futuristici. Uno su tutti è lo skate pensieroso, sviluppato presso i laboratori di Chaotic Moon e capace di trasformare gli impulsi cerebrali in comandi di accelerazione e frenata. Un prototipo, ovviamente, azionato da un controller neuronale piuttosto ingombrante, da mettere a punto sotto molti aspetti, soprattutto dal punto di vista della sicurezza.
A fronte di prototipi come questi, iniziano a diffondersi anche prodotti commerciali veri e propri, come ZBoard Electric Skateboard.

ZBoard Electric Skateboard


ZBoard è l'evoluzione in senso Segway di un tradizionale skateboard. Attenzione, però: niente sensori per l'equilibrio, la cui gestione resta quindi a carico dell'utente. A differenze degli skate tradizionali, gli utilizzatori non devono preoccuparsi di imprimere con piede e gamba la forza necessaria per il movimento. Le ruote, infatti, girano perché mosse da un motore elettrico da 400W, capace di raggiungere la velocità di 27 km/h.
Il rider può controllare la tavola semplicemente utilizzando due pad a pressione presenti nella parte anteriore e posteriore dello skate stesso. In pratica, premendo con il piede il pulsante anteriore, il motore inizia ad accelerare nella direzione frontale. L'accelerazione dipende dalla pressione esercitata dal piede. D'altra parte, premendo con il piede il pulsante posteriore, il motore inizia ad accelerare nel senso opposto. Questa azione si caratterizza come una frenata vera e propria e, dopo poco, si trasforma in un movimento dello skate nella parte posteriore, come una sorta di retromarcia.
Il sensore presente sotto i pulsanti riconosce le differenti pressioni e le traduce in un incremento o in una diminuzione della potenza.

L'azienda produttrice, Intuitive Motion, propone due modelli di ZBoard: il Classic e il Pro. Il primo, con una singola ricarica è capace di percorrere al massimo 8 chilometri con una velocità di punta di 24 km/h. Il Pro, invece, ha un'autonomia di 16 km a singola ricarica, con una velocità di crociera massima di 27 km/h.

Entrambi i modelli sono disponibili sullo store online dell'azienda, ad un prezzo di 649 dollari per il Classic e a partire da 949 dollari per il Pro.

A questi si affianca lo Special Edition SF (San Francisco) - disponibile dal prossimo Luglio - che presenta un motore da 24V/400W, con pacco batteria agli ioni di litio (LiFePO4) da 20 Ah, per un'autonomia di quasi 30 chilometri con una singola ricarica di 5 ore e velocità massima pari a 28 km/h. Il prezzo di quest'ultimo sfiora i 1200 dollari.

Gli ZBoard sono dunque mezzi di locomozione elettrici davvero interessanti, anche se costosi, ma in Italia non sono autorizzati a circolare né su strada, né su marciapiedi e neanche sulle piste ciclabili.



(via NBCNews)
TAG: gadget
5 Commenti alla Notizia Skateboard senza spinta
Ordina