Mauro Vecchio

Google ha pronto un miliardo per WhatsApp?

Mountain View al tavolo delle trattative per l'acquisizione del popolare servizio di messaggistica mobile. E le indiscrezioni puntano su cifre da capogiro

Roma - Indiscrezioni clamorose dalla redazione di Digital Trends: da circa un mese i vertici di Google avrebbero intavolato una trattativa per l'acquisizione del popolare servizio di messaggistica istantanea WhatsApp. Stando ad alcune fonti interne alla negoziazione, i gestori della piattaforma mobile starebbero tirando sul prezzo, per una valutazione complessiva che dovrebbe aggirarsi sul miliardo di dollari.

Con una base stimata in 300 milioni di utenti sui principali OS in mobilità, WhatsApp ha stabilito il record dei 18 miliardi di messaggi scambiati in una sola giornata, il 31 dicembre del 2012. C'è chi ha sottolineato come una valutazione da un miliardo di dollari possa risultare eccessiva, molto vicina a quella portata a termine da Facebook con il servizio di photosharing Instagram. (M.V.)
Notizie collegate
23 Commenti alla Notizia Google ha pronto un miliardo per WhatsApp?
Ordina
  • spero proprio che la trattativa non vada in porto,in caso contrario non c'è affatto da entusiasmarsi infatti google è ben nota per "imbottire" qualsiasi servizio di sua proprietà di spam che talvolta creano tedio(chi utilizza WhatsApp sa benissimo che le cose funzionano diversamente per via degli 89 cent. annui)...non è possibile ad esempio che su you tube (di proprietà della google) un video su due ti si apre la pubblicità,in alcuni casi obbligatoria da guardare...non è ragazzi così che funziona il web.
    non+autenticato
  • E sarei curioso di sapere secondo te come funziona allora. O vieni dal paese delle meraviglie dove tutto e' gratis e la gente campa d'aria?
  • Il web funziona che quello che ti serve lo scarichi gratis piratato, poi funziona anche che telefoni gratis e senza pubblicità. Poi c'è facebook gratis ecco. Ecco come funziona il web.
    Troll
    non+autenticato
  • La cosa che odio di noi italiani è che abbiamo la memoria corta. Come funzionava allora il web anche solo qualche anno fa? Come funzionava youtube quando non era di google? Funzionava meglio e non c'erano queste stupide pubblicità invasive.
    Comodo difendere questa incetta di denaro indiscriminata solo perché ci hanno educato all'idea che l'accumulo di denaro deve prevaricare qualsiasi altra cosa. Se ti servono soldi per guadagnare, metti uno, due, dieci banner pubblicitari a lato della pagina ma lasci le funzionalità inalterate!
    Più la gente è povera e più difende il ricco. mah.
    non+autenticato
  • Tu si' che "sai le cose"... OOps scusa, devo correre dietro al bianconiglio.
  • - Scritto da: mario rossi

    > La cosa che odio di noi italiani è che abbiamo la
    > memoria corta.

    Mi associo.


    > Come funzionava allora il web
    > anche solo qualche anno fa?

    Dire "il web" è dire tutto e niente.
    Una cosa è vera: le tecnologie per la facile apertura di pop up e file multimediali erano meno diffuse, un tempo. Anche inserendole nella pagina web c'era il rischio che i visitatori non le vedessero. E giocoforza le pubblicità stavano confinate in spazi predeterminati.


    > Come funzionava
    > youtube quando non era di google? Funzionava
    > meglio e non c'erano queste stupide pubblicità
    > invasive.

    Youtube è rimasto poco in mani indipendenti. Dal 23 aprile 2005, data di caricamento del primo video, o piuttosto dal 15 dicembre 2005, debutto ufficiale, al 13 novembre 2006.
    In quel periodo viveva degli investimenti di Sequoia; ma non si vive di soli clic, chi li paga i server?


    > Comodo difendere questa incetta di denaro
    > indiscriminata solo perché ci hanno educato
    > all'idea che l'accumulo di denaro deve
    > prevaricare qualsiasi altra cosa.

    Deve prevalere su qualsiasi altra cosa. "Prevaricare" si usa solo con persone.
    Non è questione di difendere, o, simmetricamente, di accusare. Se fai una requisitoria contro i guadagni di Youtube cambia qualcosa? Ecco.
    Al mondo esistono anche i benefattori che lavorano gratis; peccato che dentro Youtube non ce ne siano. Prendi atto della realtà.


    > Se ti servono
    > soldi per guadagnare, metti uno, due, dieci
    > banner pubblicitari a lato della pagina ma lasci
    > le funzionalità
    > inalterate!

    E invece ti sorbisci le pubblicità. In questa vita, almeno.
    In un'altra vita, magari sarà diverso.


    > Più la gente è povera e più difende il ricco. mah.

    Ma no, non è sempre così. In un recente passato un partito che navigava attorno al 30 % difendeva i poveri e attaccava i ricchi. Si chiamava PCI. Una volta caduto il muro di Berlino, gli alti dirigenti di quel partito hanno iniziato una gara a chi dichiarava con più veemenza che non era mai stato comunista . Credo non sia necessario fare nomi. Occhiolino
    Il mondo va così. Meglio abituarcisi.
  • Lui non ha tutti i torti, spesso un eccesso di pubblicità porta fastidio per gli utenti (guardare PI ad esempio), c'è da dire che se da una parte youtube tecnicamente ha avuto un enorme balzo in avanti sul piano tecnico grazie a google, da un'altra parte è peggiorato. Basta vedere la sua pessima politica sulle segnalazioni, che hanno portato molti video innocenti alla morte, per segnalazioni su copyright poco controllate.
    Sgabbio
    26178
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    >
    > E' perché guardi/ascolti roba commerciale.
    > Io sono iscritto a centinaia di youtuber che
    > producono cose amatoriali, senza ledere il
    > copyright e *MAGICAMENTE* non c'è alcuna
    > pubblicità prima del
    > video.

    oppa gangnam style

    Cylon
    non+autenticato
  • - Scritto da: giulius93
    > spero proprio che la trattativa non vada in
    > porto,in caso contrario non c'è affatto da
    > entusiasmarsi infatti google è ben nota per
    > "imbottire" qualsiasi servizio di sua proprietà
    > di spam che talvolta creano tedio(chi utilizza
    > WhatsApp sa benissimo che le cose funzionano
    > diversamente per via degli 89 cent. annui)...non
    > è possibile ad esempio che su you tube (di
    > proprietà della google) un video su due ti si
    > apre la pubblicità,in alcuni casi obbligatoria da
    > guardare...non è ragazzi così che funziona il
    > web.

    davvero?Sorpresa
    A me non è mai capitato nemmeno una volta.
    Funz
    12946
  • non credo proprio che quelli di Google sarebbero cosi stupidi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: stefano
    > non credo proprio che quelli di Google sarebbero
    > cosi stupidi.

    Spero che tu abbia ragione: come potrebbero recuperare una cifra così alte? Ok che di business ne sanno più di me, ma un miliardo è proprio tanto.
    E poi già sono accusati di monopolio, questa acquisizione getterebbe altra benzina sul fuoco. Boh, spero che si risolva tutto in un nulla di fatto.
    Izio01
    3896
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: stefano
    > > non credo proprio che quelli di Google
    > sarebbero
    > > cosi
    > > stupidi.
    >
    > Lo dissero anche quando acquisì Youtube.
    > Poi spiegarono il motivo di un'offerta così alta,
    > motivo che è valido anche oggi: non solo si
    > prendevano la migliore e più usata teconlogia, ma
    > soprattutto la toglievano alla
    > concorrenza.
    > Sostanzialmente 'vale doppio'.

    Bhe, però youtube è diventato paranoico sul copyright creando degli autogol clamorosi.
    Ora con la deriva social che sta prendendo, sta diventando uno schifo.

    Comunque spero che Whatsapp. se verrà comprata da google, non diventi come sparrow... ovvero un programma MORTO.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > - Scritto da: stefano
    > > > non credo proprio che quelli di Google
    > > sarebbero
    > > > cosi
    > > > stupidi.
    > >
    > > Lo dissero anche quando acquisì Youtube.
    > > Poi spiegarono il motivo di un'offerta così
    > alta,
    > > motivo che è valido anche oggi: non solo si
    > > prendevano la migliore e più usata teconlogia,
    > ma
    > > soprattutto la toglievano alla
    > > concorrenza.
    > > Sostanzialmente 'vale doppio'.
    >

    > Ora con la deriva social che sta prendendo, sta
    > diventando uno
    > schifo.
    esatto. La "deriva social" e' colpa di fakebook, che ha spostato la linea del marketing ad altezza fogna. E go'gol ,a denti stretti e qua e la, sta facendosi prendere la mano per inseguirla.

    Ho fatto un sogno dove a FB veniva imposto (stile sigarette) un banner di apertura con
    "Noi possiediamo le vostre vite*. E le vendiamo al marketing.

    *potete disiscrivervi, ma non farci causa perche avete accettato volontariamente"

    Ho strani sogni, eh?Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Ma facebook, credo si sgonfierà nel corso del tempo, anche perchè non ha un servizio che serve realmente, a differenza di google.

    A mio parere Google cerca di cavalcare l'onda del successo di facebook cercando di replicarlo, un grave errore, se consideriamo che mosse del genere non portano mai a niente di buono.

    Già il fatto di obbligare a più riprese le persone ad usare il vero nome e cognome per utilizzare i loro servizi è una cosa FASTIDIOSA. (basti pensare a youtube).
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Ma facebook, credo si sgonfierà nel corso del
    > tempo, anche perchè non ha un servizio che serve
    > realmente, a differenza di
    > google.
    >
    > A mio parere Google cerca di cavalcare l'onda del
    > successo di facebook cercando di replicarlo, un
    > grave errore, se consideriamo che mosse del
    > genere non portano mai a niente di
    > buono.
    >
    > Già il fatto di obbligare a più riprese le
    > persone ad usare il vero nome e cognome per
    > utilizzare i loro servizi è una cosa FASTIDIOSA.
    > (basti pensare a
    > youtube).

    Ah, ma puoi staccare YouTube dal tuo account Google ed usare uno pseudonimo, pur mantenendo la stessa iscrizione, i tuoi dati, eccetera. Io ho fatto così.
    Izio01
    3896
  • I HAVE A DREAM!
    non+autenticato
  • Oh povera google, è colpa di facebook se sono obbligati a peggiorare i loro servizi.
    Un'idiozia cosi' grande non l'avevo mai sentita neanche riguardo Microsoft.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mr_caos
    > Oh povera google, è colpa di facebook se sono
    > obbligati a peggiorare i loro
    > servizi.
    > Un'idiozia cosi' grande non l'avevo mai sentita
    > neanche riguardo
    > Microsoft.

    Bhe, buzz prima e google + dopo, non li hanno di certo inventati quando facebook non esisteva ancora....
    Sgabbio
    26178
  • Certo, ma il senso del mio commento era un altro.
    Nonostante una buona parte dei frequentatori di questo forum pensino che sia semplicemente una ridicola moda, in realtà facebook ha messo in piedi un modello di business estremamente efficace.
    Google si sente minacciata. Per questo tenta in tutti i modi di copiare da facebook ed infilare del "social" nei suoi serivizi. Con scarsi risultati tra l'altro.
    non+autenticato