I videogame vincono le fobie

Lo afferma uno studio canadese che promuove a pieni voti i giochi che costringono a affrontare le proprie paure. Più efficaci delle costose macchine specializzate. Realtà virtuale mon amour

Roma - La paura degli spazi chiusi, un pessimo rapporto con gli insetti o con i serpenti, un senso di vertigini anche ad altezze molto contenute, il timore della folla: sono solo alcune delle fobie di cui soffrono in tantissimi, fobie che anche i videogiochi possono contribuire a superare.

Ad affermarlo sono i ricercatori canadesi della Université du Quebec en Outaouais secondo cui i giochi immersivi, in particolare quelli che sfruttano i simulatori di realtà virtuale in ambienti difficili, ostili e pericolosi, possono aiutare grandemente le persone a mettersi alle spalle fobie che, talvolta, riducono la qualità della vita.

Stando a quanto pubblicato dai ricercatori sul giornale scientifico CyberPsychology and Behavior, alcuni trattamenti tradizionali per le fobie prevedono che il soggetto sia forzato progressivamente sempre di più ad avere a che fare con le situazioni che provocano reazioni d'ansia o di panico. Una terapia che viene comunemente adottata con costosi apparecchi specializzati ma che può ottenere ottimi risultati proprio con quei giochi che offrono da questo punto di vista grandi quantità di stimoli.
Un'immagine di Half-LifeNello studio, gli scienziati hanno sottoposto 26 persone, 13 delle quali soggette a fobie di varia natura, ad un intenso trattamento a base di Half-Life e Unreal Tournament, due dei titoli più celebri del mercato videoludico. "I risultati - hanno spiegato gli scienziati - dimostrano che nonostante il basso costo e la flessibilità, i simulatori PC possono combattere le fobie. Non solo, gli ambienti virtuali derivati dai giochi possono provocare livelli medi di ansia che sono assolutamente utili nel corso della terapia".

I risultati dello studio sono stati pubblicati sul sito dell'Università canadese.
TAG: ricerca
14 Commenti alla Notizia I videogame vincono le fobie
Ordina
  • Dove ci sono mostri e in particolare ragni e animali simili oltre a dinosauri. Giochi come Silent Hill, RE, Dino Crisis, e purtroppo anche HL2 E Doom3 PURTROPPO per me sono e saranno off-limits dato che da quello che ho potuto vedere sono pieni di mostri del genere------

    P.S. Sono maggiorenne......
    non+autenticato
  • io non riesco a giocarci per troppo tempo di seguito, mi immergo troppo, troppa tensione. Stranamente non è così per Counter Strike e giochi Deathmatch in generale, sarà che ci sono solo umani come avversari, ma per me ormai è una droga...Sorride
    Cmq concordo con l'articolo, giocare un pò con giochi così "tesi" può essere allenante, e non solo per i riflessi e la velocità di decisione...
    non+autenticato
  • io mi cago sotto alla stessa maniera
    forse anche di più
    quando finisco di giocare a certi giochi mi guardo attorno con terrore anche nelle strade più normali ... cercando gente sopra i palazzi e dietro l'angolo ...

    mi passa entro 20 minutiSorride
    non+autenticato

  • ......ho smesso di speronare automobilisti imbranati, di sbattere nel muro ciclisti e scooteristi traballanti e di asfaltare pedoni incoscientiSorride

    E' vero ! I giochi funzionano !
    non+autenticato
  • ... non riesco più a smettere.A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > ......ho smesso di speronare automobilisti
    > imbranati, di sbattere nel muro ciclisti e
    > scooteristi traballanti e di asfaltare
    > pedoni incoscientiSorride
    >
    > E' vero ! I giochi funzionano !

    Concordo... io ho perso quel brutto viziaccio di sparare con l'RPG a tutti i veicoli che passano e di fare cecchinaggio da ogni tetto di edificioA bocca aperta
    non+autenticato
  • Io soffrivo di vertigini, ma da quando gioco a medal of honor dove ad esempio devo camminare su assi di legno situate tra gli ultimi piani di due palazzi diroccati mi è passata completamente.
    Il problema è che ora quando cammino per una strada deserta e mi trovo davanti un passante prima inizio a urlare "whip? whip? whip?"
    e poi lo colpisco sul collo con il calce della pistola esclamando: "They're a bunch of cowards!"
    non+autenticato
  • io soffrivo di ansia e attacchi di panico, poi ho giocato ad half-life, e adesso pare sia passato tutto.

    comunque ogni tanto mi capita di essere spaventato, ma forte dell'insegnamento donatomi da h-life so come reagire, tiro fuori il mio fucile a pompa e sparo a chi mi è cagione di terrore.

    (ovviamente porto sempre un fucile a pompa appresso. eh mi rendo conto che è scomodo...)

  • Io ero timido, solitario e taciturno un tempo. Ma poi giocando a Tetris ho scoperto quanto è bello andare in allegra compagnia a tirare i sassi dal cavalcavia, e ora sono pieno di amiciSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io ero timido, solitario e taciturno un
    > tempo. Ma poi giocando a Tetris ho scoperto
    > quanto è bello andare in allegra compagnia a
    > tirare i sassi dal cavalcavia, e ora sono
    > pieno di amiciSorride

    Sono sicuro che questi studi dicono la verità, i videogiochi possono insegnare un sacco di cose come a mantenere la concentrazione quando si è sotto pressione e a non demordere fino all'ultimo minuto. Quest'ultima secondo alcuni puo' essere un fatto scontato che si apprende dalla vita ma a volte un migliaio di partite che si ribaltano quando si è in condizioni disperate aiutano decisamente a prendere consapevolezza del principio. Cmq, ora quando vi diranno che i videogiochi fanno male potrete rispondere per le rime.

    Luke
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Io ero timido, solitario e taciturno un
    > tempo. Ma poi giocando a Tetris ho scoperto
    > quanto è bello andare in allegra compagnia a
    > tirare i sassi dal cavalcavia, e ora sono
    > pieno di amiciSorride

    È vero! Da quando ho iniziato a giocare a solitario mi sento molto più sicuro nei rapporti interpersonali! Per non parlare di come sia cambiata la reazione quando mi danno un due di picche, sono esaltatissimo! ;-P

    Scherzi a parte è risaputo che l'uso di simulazioni può essere utile a combattere le fobie, ovviamente associando il tutto ad una buona cura psicologica (badate bene, non psichiatrica).

    Saluti
  • a parte i miei complimenti a tutti gli interventi, tutti molto divertenti (anche se io MENTRE gioco ai giochi di "cecchinaggio" tipo H&D, Raimboxsix etc se qualcuno mi toccasse penso rimarrei aggrappato al soffitto con le unghie stile Silvestro, a volte mi spavento per i rumori da dietro, poi mi ricordo delle 4 casse...)
    ...comuqnue la cosa incredibile è che qualcuno parli bene dei giochi, anche se in un modo che mi sembra un pò distorto
    La mia opinione è che tutti da bambini abbiamo giocato alla guerra, ma non per questo siamo diventati mercenari.
    Ora i videogiochi ce lo lasciano fare anche da "grandi" e alcuni questo non lo capiscono..
    non+autenticato

  • - Scritto da: ishitawa
    > La mia opinione è che tutti da bambini
    > abbiamo giocato alla guerra, ma non per
    > questo siamo diventati mercenari.
    > Ora i videogiochi ce lo lasciano fare anche
    > da "grandi" e alcuni questo non lo
    > capiscono..

    Infatti (prendi ad esempio Bush), vorrebbero che facessimo guerre reali invece di perdere tempo davanti al monitor...
    non+autenticato