Un abbraccio USB

Ecco come farsi coccolare da una giacca ad "alta tecnologia"

L'abbraccio, quell'atto che spesso è alla base dei rapporti interpersonali e che dona conforto e pace a chi lo riceve, è a volte così necessario da spingere alcuni scienziati e giovani ricercatori a ricreare "in silicio" una sua versione, proponendo giacche e altre diavolerie capaci di abbracciare l'utente proprio quando ne ha più bisogno. Così ai progetti "made in MIT" della hug machine terapeutica e della Like-A-Hug per l'integrazione con i social network, arriva la risposta giapponese: Raiju Coat.

Raiju Coat


Questo cappotto, sviluppato da un gruppo di studenti nipponici della Tsukuba University, ha al suo interno un paio di bracci robotici, i cui motori sono controllati da un PC collegato alla giacca via USB.
L'utente che si accinge a farsi abbracciare da Raiju Coat indossa anche una cuffia, sempre collegata al computer, dove vengono trasmessi dei messaggi audio preregistrati, che includono frasi ammiccanti del tipo "Mi stavi aspettando?" oppure "Indovina chi è?", per dare l'idea che ci sia varamente qualcuno alle spalle di chi indossa la giacca.

La voce utilizzata per le frasi è quella dell'attrice giapponese Yu Shimotsuki, conosciuta come doppiatrice nel settore dei videogame per adulti nipponici.

Per il momento non è prevista una commercializzazione del prototipo, che quindi potrebbe configurarsi semplicemente come un esercizio di "bravura tecnologica".



(via Slashgear)
TAG: gadget
5 Commenti alla Notizia Un abbraccio USB
Ordina