Alfonso Maruccia

Google Glass, specifiche e API

Mountain View rende note le specifiche tecniche del suo nuovo gingillo. Ci sono anche le API necessarie a sviluppare "app" e a interfacciarsi con il sistema. Al netto dell'advertising di terze parti, vietato.

Roma - In contemporanea alla notizia dell'avvio della produzione dei primi esemplari di Glass, Google si è premurata di fornire anche qualche dettaglio concreto sulle specifiche tecniche del nuovo gadget occhialuto, senza dimenticare le API destinate agli sviluppatori di app e servizi accessori.

Google Glass, dicono le specifiche, avrà una risoluzione equivalente a quella di uno schermo ad alta definizione posto a circa 2,5 metri di distanza dall'osservatore, una fotocamera in grado di catturare foto (5 Megapixel) e video (720p), supporto per connettività WiFi e Bluetooth, 16 Gigabyte di storage (12 usabili) sincronizzati online con Google Drive, connessione micro-USB per la ricarica.

La durata della batteria è stimata in un giorno pieno con un utilizzo "tipico"; usare certe funzionalità come la registrazione di video porterà naturalmente a un consumo di energia maggiore. La app MyGlass servirà a usare le funzionalità SMS e GPS dello smartphone, ma solo nel caso in cui il cellulare monti Android 4.0.3 o superiori.
Per quanto riguarda le API, invece, Google prevede la possibilità di realizzare servizi basati su web (chiamati "Glassware") per interagire con Glass (Mirror API) senza la necessità di far girare codice nativo sul gadget.


I termini di servizio per gli sviluppatori, infine, risulteranno una gradita sorpresa per gli utenti maggiormente consapevoli delle problematiche legate alla privacy: Google al momento proibisce la monetizzazione dei download di applicazioni, la visualizzazione di advertising e la vendita dei dati utente a soggetti di terze parti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Google Glass, specifiche e API
Ordina