Quando Wi-Fi corre a 330 all'ora

NEC collauda un nuovo software capace di garantire connessioni Wi-Fi stabili e ininterrotte anche in quei mezzi di trasporto che superano i 300 Km all'ora, come i treni ad alta velocità

Tokyo (Giappone) - NEC è riuscita a portare la tecnologia Wi-Fi ai suoi limiti estremi grazie ad un software, chiamato Intelligent Transportation System (ITS), progettato per gestire le connessioni wireless 802.11b anche su mezzi di trasporto capaci di viaggiare a velocità molto elevate.

In un test condotto presso il Japan Automobile Research Institute, i ricercatori del colosso giapponese hanno dimostrato come la propria tecnologia sia in grado di mantenere una connessione Wi-Fi stabile su di un bolide lanciato a 330 Km all'ora. Un risultato decisamente interessante se si considerano i progetti italiani e francesi per l'adozione del Wi-Fi sui treni di ultima generazione.

La prova è stata condotta su di una pista in cui erano installati quattro access point 802.11b posti ad una distanza l'uno dall'altro di 500 metri e connessi a loro volta ad un router su cui girava il software ITS. Nell'auto usata per l'esperimento, una Porsche, si trovava un notebook su cui è stato possibile mantenere costantemente attivo il flusso/audio video di una sessione di videoconferenza e il download di un file da un server Web.
NEC ha spiegato che la propria tecnologia, la cui presentazione ufficiale avverrà a novembre durante il World Congress and Exhibition on Intelligent Transport Systems and Services di Madrid, potrà essere utilizzata per garantire una connessione wireless a Internet su una molteplicità di mezzi di trasporto.

Il colosso si è detto pronto, a partire dal prossimo anno, a commercializzare la propria soluzione. Nel frattempo i ricercatori sono già al lavoro per rendere il sistema ITS compatibile anche con gli standard più recenti di Wi-Fi, quali 802.11a e g.
7 Commenti alla Notizia Quando Wi-Fi corre a 330 all'ora
Ordina