Salgono le scommesse sui videogame

Succede negli USA, dove qualcuno lucra sulle pulsioni competitive di chi gioca con i titoli più noti. Per scommettere sulla propria bravura occorre essere maggiorenni

Roma - Sta passando in sordina una mezza-novità piuttosto interessante sulle scommesse videoludiche. Stanno infatti fiorendo una serie di società americane che hanno messo in piedi servizi per consentire ai videogiocatori di scommettere denaro contante sulle proprie prestazioni nel corso del gioco.

Al grido di "Gioca contro gli altri, vinci dei soldi", infatti, aziende internet come YouPlayGames propongono ai propri visitatori, che dichiarano di essere maggiorenni, la possibilità di sfidare gli altri player in competizioni all'ultimo dollaro.

Per giocare è necessario sottoscrivere un fee di ingresso, fino a 20 dollari, e possedere i titoli con cui ci si sfida: nomi celebri come "Unreal Tournament", "Counter-Strike" o "Return to Castle Wolfenstein". Ed è naturalmente indispensabile possedere una connettività internet adeguata al gioco in rete.
Spara-sparaMa il punto fondamentale, evidentemente, è l'apertura alle scommesse, un'apertura che sta trasformando i siti di società come Ultimate Arena in casinò dello spara-spara, dove non si vince con il jackpot ma sparando mille fucilate a nemici virtuali. Sarebbero già circa 40mila gli utenti internet coinvolti in questo genere di scommesse.

Vincere o perdere soldi non è difficile. Si può scommettere sulla morte (naturalmente elettronica) dei propri avversari e guadagnare ogni volta che si riesce a farli fuori, o viceversa perdere per lo stesso motivo.

Le società della scommessa sostengono di offrire un ambiente internet sicuro per le transazioni e libero da qualsiasi possibilità di imbroglio o cheat...
7 Commenti alla Notizia Salgono le scommesse sui videogame
Ordina
  • Quando si dice che il mondo è piccolo!

    Oggi su Multiplayer.biz è uscito un approfondimento in merito a sta cosa basato sul caso di Ultimate Arena:

    www.multiplayer.it/b2b/articoli.php3?id=8201

    Si capisce un pò di più come funziona l'ambaradam e come vengono gestiti cheater e simili
    non+autenticato
  • Ci mancava solo questo per uccidere definitivamente il netgaming.

    money money money money
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ci mancava solo questo per uccidere
    > definitivamente il netgaming.

    Al contrario! Questo e' il futuro dei videogiochi
    online! Non hai visto il film Avalon di Mamoru Oshii?
    La protagonista si guadagna da vivere giocando
    in un RPG online planetario. Perfino i barboni
    riescono a mangiare grazie agli accessi pubblici
    al gioco. Un capolavoro che apre gli occhi sul
    futuro. Insomma, se un domani non sarai capace
    di affermarti nel mondo reale, puoi sempre tentare la
    fortuna in quello virtuale.

    Miky
    non+autenticato
  • >   Insomma, se un domani non sarai
    > capace
    >   di affermarti nel mondo reale, puoi sempre
    > tentare la
    >   fortuna in quello virtuale.
    >   
    >   Miky

    Che culo! Se poi sei un pippone anche in quello virtuale, che si fa?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Che culo! Se poi sei un pippone anche in
    > quello virtuale, che si fa?

    Il problema è che queste cose creano dipendenza. Già c'è gente che si rovina con i cavalli e il casinò, ora ci saranno quelli che si rovineranno con gli sparatutto.
    L'unica differenza è che con il gioco d'azzardo uno si affida più alla fortuna, mentre in questo caso si è più attivi nella vincita perché dipende dalla propria abilità personale.
    Voglio vedere però come fanno ad assicurare che non ci siano cheaters. I cheaters ci sono sempre, c'è della gente che passa più tempo a scrivere cheats che a giocare con i giochi stessi.
    Anzi pensandoci su... se una cosa come questa prendesse piede quelli che creano i cheat forse li darebbero via meno facilmente appunto perché:
    a) potrebbero usarli per fare soldi loro stessi
    b) non li darebbero in giro perché così aiuterebbero la concorrenza

    e quindi:
    c) finalmente nei giochi in multiplayer sparirebbero i cheater
    e quindi:
    d) sparirebbero anche quegli rompiballe che mi accusano di cheating
    e quindi:
    e) bastardi perché mi accusate di cheating??? io gioco per divertirmi! Anzi mi sa che la maggiorparte delle volte quelli che accusano sono loro stessi dei cheater
    infatti:
    f) un cheater quando muore può solo pensare di essere stato ucciso da un altro cheaters ed è per questo che lancia accuse.
    g) perché punto informatico non parla mai dei cheaters?
    h) cavolo ora che mi è scappato il punto g) punto informatico ha la scusa per spostare questo messaggio nel Forum "PI: pro e contro"
    i) ...mentre io ambivo al Forum degli OT e dei troll
    l) no ragazzi scherzavo al punto h) e anche a quello i), vi prego lasciatemi qui che sono in tema
    m) no dico sul serio
    non+autenticato
  • > - Scritto da: Anonimo
    > Il problema è che queste cose creano
    > dipendenza. Già c'è gente che si rovina con
    > i cavalli e il casinò, .........

    Beh e il lotto?
    E l'enalotto?
    E il totocalcio?
    Allora bandiamo qualsiasi tipo di gioco??
    Bah che ragionamenti....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Beh e il lotto?
    > E l'enalotto?
    > E il totocalcio?
    > Allora bandiamo qualsiasi tipo di gioco??
    > Bah che ragionamenti....

    Che bello invece il tuo di ragionamento che aggiunge moltissimo al discorso, peccato che non hai aggiunto un "Meditate Gente Meditate" o un "Sveglia.."
    Allora no: il gioco d'azzardo non ha mai rovinato nessuno ed è giusto che tutto vada avanti così, anzi apriamo un casinò ad ogni angolo di strada che tanto se c'è gente che gioca al lotto...
    non+autenticato