La giacca portagadget

Tante tasche per sapere sempre dove infilare ogni oggetto personale

Gli oggetti da portare sempre con sé si moltiplicano di continuo. Colpa anche dell'elettronica, che sempre più accompagna ogni nostro passo. Così, oltre alle chiavi di casa, a quelle dell'automobile e del motorino, agli occhiali da sole e al portafogli, c'è la necessità di riporre telefonino o smartphone, tablet, ebook reader, player musicale, sistema GPS e chi più ne ha, più ne metta. Certo non è possibile portare tutto in mano. Per quanto tutta questa "digitalità" stia sottoponendo a dura attività agonistica ogni singolo dito, la natura non ha seguito la veloce evoluzione dell'elettronica moderna e continua a dare agli uomini solo due braccia, due mani e dieci dita. A meno di non portare sempre con sé pesanti borse e zaini, bisogna trovare una valida soluzione. E ThinkGeek si è prodigata a tal proposito, proponendo una prodotto nuovo: Tropiformer Jacket.

Tropiformer Jacket


Questo giubbotto, prodotto con la collaborazione di ScotteVest, è un covo di ben 22 tasche dove stipare ogni gadget tecnologico e ogni oggetto personale.
Più che per riparare l'indossatore dalle intemperie, Tropiformer Jacket nasce con lo scopo di dare un luogo sicuro ad ogni dispositivo elettronico e ad ogni singolo effetto personale, offrendo, fra le altre, una tasca dedicata ai tablet e un'area dedicata ai cavi. La prima è chiamata Quick Draw Pocket e presenta una finestra trasparente da cui usare gli schermi capacitivi dei pad, senza estrarli dalla tasca, mentre la seconda è detta PAN (Patented Personal Area Network) ed è una tasca dove far passare i cavi di cuffie e caricabatterie, evitando così che vengano intralciati i movimenti di chi indossa il giubbino.

A queste si affianca una tasca di sicurezza e tutto il giubbotto è rivestito in materiale impermeabile per proteggere i dispositivi da acqua e umidità.

Per le temperature più primaverili, Tropiformer Jacket si trasforma facilmente in uno smanicato, consentendo quindi l'utilizzo anche durante le stagioni meno fredde.

Molto simile a quelle giacche che i venditori abusivi aprono nei film durante i loro loschi affari, il capo è progettato per mantenere comunque il comfort di utilizzo, distribuendo equamente il peso di tutti gli accessori che possono essere conservati al suo interno.

Gli utenti hi-tech che vogliono avere tutti i gadget sempre a portata di tasca non potranno certo perdere questo capo di abbigliamento di Scottevest, nonostante il costo non sia dei più abbordabili: quasi 150 dollari che finiranno in tasche ben diverse dalle 22 disponibili.



(via Slashgear)
TAG: gadget
2 Commenti alla Notizia La giacca portagadget
Ordina