Mauro Vecchio

Street View, multina tedesca

Il commissario della privacy locale ordina a Google il pagamento di quasi 150mila euro per il rastrellamento illecito dei dati personali attraverso il suo servizio di mappatura. Per Amburgo, non basta

Street View, multina tedescaRoma - In Europa è la sanzione pecuniaria più salata per le attività di rastrellamento dei dati personali attraverso il servizio di mappatura digitale Street View, un totale di quasi 150mila euro imposto dal commissario tedesco Johannes Caspar. Dopo la multa elevata dalla transalpina Commission Nationale de l'Informatique et des Libertes (CNIL), l'azienda di Mountain View dovrà risarcire le autorità di Amburgo per la "violazione sistematica" della privacy teutonica.

Stando ai calcoli effettuati dallo stesso commissario per la protezione dei dati personali, la sanzione di 145mila euro rappresenta lo 0,002 per cento dei profitti riportati da BigG nell'anno 2012. Una percentuale che non sembra soddisfare affatto le autorità tedesche, intenzionate a rivedere le stesse multe previste nei 27 stati membri dell'Unione Europea nei casi di violazione come quello legato alle googlecar.

Nella visione di Caspar, le sanzioni a tre zeri risulterebbero "economicamente insignificanti" per i giganti della Silicon Valley, che potrebbero tranquillamente continuare con i rastrellamenti senza incorrere in multe astronomiche. Il supervisore di Amburgo vorrebbe invece adottare misure più drastiche, fino al 2 per cento del fatturato annuo di un'azienda in violazione delle leggi nazionali.
Alla metà dello scorso marzo, Google aveva accettato una ben più salata sanzione di 7 milioni di dollari per aver risucchiato i dati personali di numerosi cittadini statunitensi. "Non abbiamo mai voluto questi dati - ha ribadito il privacy counsel di BigG Peter Fleischer - Non li abbiamo utilizzati, nemmeno guardati". L'azienda californiana non ricorrerà in appello contro la sanzione stabilita dalle autorità tedesche.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia Street View, multina tedesca
Ordina
  • ...ma intanto li hanno raccolti in qualche modo, o no?
    Un normale notebook non tiene memoria di migliaia e migliaia di SSID, soprattutto se il suo scopo è solo quello di geotaggare le foto scattate in giro.
    Se lo fa, è perché monta un programma apposito, studiato proprio per memorizzare tutte le reti WiFi trovate in giro.

    Ma non mi fate ridere!
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: Skywalkersenior
    > ...ma intanto li hanno raccolti in qualche modo,
    > o
    > no?
    > Un normale notebook non tiene memoria di migliaia
    > e migliaia di SSID, soprattutto se il suo scopo è
    > solo quello di geotaggare le foto scattate in
    > giro.
    > Se lo fa, è perché monta un programma apposito,
    > studiato proprio per memorizzare tutte le reti
    > WiFi trovate in
    > giro.
    >
    > Ma non mi fate ridere!
    abbai ma vedo che sai ben pocoCon la lingua fuori "memorizzare migliaia e migliaia di SSID" e "memorizzare tutte le reti WiFi trovate in giro" e' assolutamente legale... esistono anche aziende che hanno quello come core business.

    La faccenda infatti riguarda altroCon la lingua fuori (e, tra l'altro, la versione di google e' assolutamente credibile... quindi imho una "multa insignificante" e' piu che abbastanza)
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba

    > abbai ma vedo che sai ben pocoCon la lingua fuori "memorizzare
    > migliaia e migliaia di SSID" e "memorizzare tutte
    > le reti WiFi trovate in giro" e' assolutamente
    > legale... esistono anche aziende che hanno quello
    > come core
    > business.

    Può essere legale quanto vuoi, ma quando una società come Google, con le conoscenze ed i mezzi che ha, afferma che quei dati "non li voleva e non li cercava", mi pare difficile che se li sia trovati a bordo "per caso".
    Spiego meglio il concetto: se io col mio portatile acceso vado in giro per la città, esso troverà svariate reti WiFi a portata, ma se io non lo istruisco per collegarsi a questa o quella rete, lui non si prende la briga di memorizzare gli SSID e, appena la rete sarà fuori portata, io quel dato (l'SSID) non ce l'avrò più a disposizione.
    Per tenere in memoria quel particolare dato, deve necessariamente essere stata fatta un'azione "attiva" che lo ha registrato.