Mauro Vecchio

Nuova Zelanda, tra legge e fatine pedoporno

Condannato per la detenzione di un video hentai con alcune creature fantastiche ritenute di minore età. Nuovi interrogativi sull'illegalità della pornografia disegnata

Roma - Tre mesi di carcere per il cittadino neozelandese Ronald Clark, inchiodato da un giudice di Auckland per la detenzione di "materiale offensivo" dal forte contenuto pedopornografico. Trattasi di un video hentai in cui numerose creature fantastiche - fatine e piccoli gnomi - vengono rappresentate in pose erotiche. Data quella che viene definita "evidente giovane età" dei soggetti fantasy rappresentati, Ronald Clark è stato condannato per possesso di materiale pedoporno.

Con un mercato fiorente in Giappone, i fumetti erotici noti come hentai hanno fatto discutere i sistemi giurisprudenziali di numerosi paesi del mondo, dal momento che il filone lolicon ha spesso oltrepassato il sottile confine tra semplice pornografia animata e coinvolgimento disegnato di minori. Le autorità britanniche avevano già puntato il dito contro il pedoporno disegnato, descritto come una scappatoia per i pedofili in Rete.

"Si vedeva ad occhio nudo che erano creature non umane - ha commentato l'avvocato di Ronald Clark - La legge deve essere impazzita del tutto". Per il giudice di Auckland, la proliferazione incontrollata di certe tipologie di hentai potrebbe spingere i soggetti più instabili a maturare fantasie sessuali nei confronti dei minori. Gli attivisti anti-pedofilia di ECPAT hanno applaudito la visione della corte neozelandese.
In Australia, invece, il cittadino Alan John McEwen era stato accusato di detenzione illecita di alcuni hard disk contenenti materiale pruriginoso con protagonisti Bart e Lisa Simspon. Soggetti evidentemente di minore età, dunque equiparati a minori reali in un filmato di abusi. C'è comunque da sottolineare come Clark abbia dei precedenti, già arrestato per aver molestato un giovane locale.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàIn carcere per pedoporno apparenteUn cittadino milanese è stato condannato a 2 anni e 2 mesi di reclusione per detenzione di 7mila immagini pedopornografiche virtuali. Si tratta della prima condanna in base alla legge numero 38 del 2006
  • AttualitàUSA, il pedoporno è reato anche se simulatoImmagini ordinarie manipolate affinché veicolino contenuti apparentemente pedopornografici sono da considerarsi reato. Secondo i giudici, il carattere finzionale non è tutelato dalla libertà di espressione
54 Commenti alla Notizia Nuova Zelanda, tra legge e fatine pedoporno
Ordina
  • Talvolta si può cadere nell'equivoco di credere che certa letteratura induca a certi comportamenti, quando è vero esattamente il contrario. E' sempre la domanda a precedere la risposta.

    Bisognerebbe fare sempre molta attenzione a non confondere la causa con l'effetto. La letteratura erotica o pornografica costituisce una risposta alla richiesta che parte dalla società e che è generata da malesseri profondi, talvolta drammatici ed ossessivi che non si possono reprimere. Chi nutre piccole o grandi perversioni ha un bisogno spasmodico di vedere rappresentate le proprie fantasie fino al punto di metterle in pratica, se non riesce a sublimarle proprio attraverso la letteratura.

    La letteratura (anche quella disegnata) ha la possibilità di mantenere circoscritte nell'ambito della fantasia quelle ossessioni che altrimenti troverebbero un inevitabile sfogo nella realtà. Questo è il ruolo della pornografia: togliere aggressività, stemperare, sublimare, rasserenare, placare quel magma incontenibile che è l'ossessione, per impedire una tracimazione che porterebbe a comportamenti aberranti.

    E' un po' il ruolo dei sogni: in sogno si possono commettere le azioni più turpi che mai si commetterebbero nella vita reale, proprio perché risolte nel sogno.

    L'opera di Miguel Angel Martìn è uno straordinario esempio di questa letteratura. L'alta qualità grafica, l'atmosfera allucinata da incubo, la lucida e cupa spietatezza priva di compiacimenti estetici fanno di questa opera lo specchio della ferocia, della violenza sorda e bestiale, che si potrebbe chiamare psico-patologia se non fosse così tragicamente diffusa nella nostra società. Basta pensare a quanto è appena successo in Bosnia per rendersene conto.

    Nessuno può ragionevolmente sostenere che gli aguzzini Serbi Bosniaci siano stati indotti al loro comportamento dalla lettura dell'opera di Miguel Angel Martìn, ma, al contrario, io sono convinto che, se l'avessero letta, sarebbero stati spinti alla vergogna ed alla pietà.



    La censura è sempre dannosa.

                    Milo Manara
    http://topolined.tripod.com/Milo_M.html
  • Quoto, comunque non so se in nuova zelanda abbiano uan corte di appello, ma dovrebbe farlo perchè credo che essere arrestati per dei disegni su trolle e fate mi sembra alquanto ridicolo per non dire di peggio.
    Mi ricorda un pò l'autralia che ha bannato i porno con attrici che non avevano lette grosse.
    Ridicolo a dir poco, quando il bigottismo arriva a diventare fanatismo.
    non+autenticato
  • Unico dubbio potrebbe rimanere sul fatto che magari il tipo possa essere sul serio un pedofilo ma non avendo prove schiaccianti, un poco come avvenne con Al Capone lo incastrano usando quel motivo li, anche se crea un precedente non di poco conto.

    Unica Giustificazione per un verdetto di quel genere.
    Be&O
    1121
  • - Scritto da: Be&O
    > Unico dubbio potrebbe rimanere sul fatto che
    > magari il tipo possa essere sul serio un pedofilo
    > ma non avendo prove schiaccianti, un poco come
    > avvenne con Al Capone lo incastrano usando quel
    > motivo li, anche se crea un precedente non di
    > poco
    > conto.
    >
    > Unica Giustificazione per un verdetto di quel
    > genere.

    Sempre una idiozia è, anche perchè già l'australia non brilla in fatto di censure, visto che uno dei pochi paesi "liberi" che applica politiche da far invidia a certi dittatori contemporanei.
    Sgabbio
    26178
  • No, è stato condannato solo per un video porno con cartoni, non per quello che aveva fatto prima, almeno così ho letto. Se fosse stato un recidivo ok, ma qui si parla di altro e mi sa molto da Minority Report, ovvero arresti qualcuno basandoti solo sulla tua morale e su ciò che potrebbe fare in futuro e non sul danno fatto ad altri e quindi fatti concreti.
    Assolutamente pericoloso e subdola come cosa.

    - Scritto da: Be&O
    > Unico dubbio potrebbe rimanere sul fatto che
    > magari il tipo possa essere sul serio un pedofilo
    > ma non avendo prove schiaccianti, un poco come
    > avvenne con Al Capone lo incastrano usando quel
    > motivo li, anche se crea un precedente non di
    > poco
    > conto.
    >
    > Unica Giustificazione per un verdetto di quel
    > genere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Be&O
    > Unico dubbio potrebbe rimanere sul fatto che
    > magari il tipo possa essere sul serio un pedofilo

    Se non commette danno ad alcuno, è indifferente se lo sia o meno.
    Anzi, se lo è è da stimare perché si trattiene e aveva trovato un modo legittimo per sfogare questa sua pulsione senza far danno a nessuno.
    Se lo imprigionassero, sarà avvelenato contro il mondo e pensando che tanto tornerà in galera lo stesso, non si limiterà certo più ai disegni, ma penserà già a come e dove nascondere il cadavere.
    Cito: "Se lei ha un coltello in mano, è un assassino?"

    Ma questo ai presunti "difensori dei bambini" (di carta, anzi in questo caso nemmeno umani) non interessa... cosa vuoi che sia, ne muoiono tanti di bambini...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 aprile 2013 00.43
    -----------------------------------------------------------
  • Luco.... hai frainteso, nel senso che sia un pedofilo reale e che magari sia anche attivo nel usare e maltrattare bambini, solo che non riuscendo ad incastrarlo usano quel sistema li, sono uno tra i primi che odia i sistemi alla "Precrimine" però se una persona è realmente un bastardo e non lo puoi fermare legalmente.....
    Be&O
    1121
  • - Scritto da: Be&O
    > Luco.... hai frainteso, nel senso che sia un
    > pedofilo reale e che magari sia anche attivo nel
    > usare e maltrattare bambini, solo che non
    > riuscendo ad incastrarlo usano quel sistema li,

    Eh no mi dispiace, è sbagliato usare un sistema diverso se non sei in grado di usarne un altro.
    Se uno è pedofilo (quindi ha fantasie sessuali sui bambini, perché questo vuol dire essere pedofilo) ma non fa danno ad alcuno non è e non deve essere punibile (nb: se ha foto/video fa danno per lo stesso motivo per cui chi scarica gratuitamente musica non fa danno: e cioè che pubblicizza l'opera riprodotta; se dovessimo prendere invece per buona invece l'assurda tesi delle major e cioè che chi scarica fa un danno a chi produce perché non paga e non incentiva quindi a nuove produzioni, allora questa tesi dovrebbe diventare vera anche per le foto pedopornografiche ed in quel caso allora chi le scarica non dovrebbe essere punito. Ma credo fermamente che siano le major ad avere torto, quindi è vera la prima ipotesi e non la seconda, propugnata dalle major) perché non puoi criminalizzare un PENSIERO che non venga seguito da un ATTO. E fino a che non viene commesso l'atto, o almeno il tentativo di commetterlo, non deve essere punito. Al contrario va stimato e rispettato proprio perché riesce a trattenersi a differenza di altri che non ne sono in grado.
    Se tu hai sospetti che abbia commesso dei crimini raccogli le prove con gli strumenti che hai a disposizione e non te ne inventi di illegali perché non hanno nessun valore (e già molti dei sistemi legali, tra cui le intercettazioni ambientali o telefoniche, non essendo accessibili da subito anche alla difesa, non possono dimostrare che non siano state manipolate, e quindi questo è già un grosso vantaggio per l'accusa: se poi ci aggiungiamo anche i sistemi illegali, allora togliamo pure di mezzo i processi e gli avvocati, tanto a cosa servirebbe avere un avvocato quando non puoi dimostrare la tua innocenza di fronte a prove costruite ad arte per incastrarti?).
    E' lo stesso discorso di chi vorrebbe (nella sua testa) uccidere qualcuno, che sia il politico, il tifoso avversario, o anche lo stesso pedofilo. Finché non si adopera per mettere in atto questo proposito, non può e non deve essere punito.

    > sono uno tra i primi che odia i sistemi alla
    > "Precrimine" però se una persona è realmente un
    > bastardo e non lo puoi fermare legalmente.....

    No, chi è preposto alla legalità non ha la possibilità di agire fuori di essa. E se lo fa lo stesso, va punito 10 volte più severamente rispetto a qualunque altro soggetto che abbia agito allo stesso modo:
    1) Va buttato fuori a calci dal suo lavoro (forza di polizia o magistratura)
    2) Deve risarcire PESANTEMENTE la sua vittima (anche se questa fosse il peggiore dei criminali) con soldi suoi personali (non dello stato) e se non li ha devono togliergli tutto, la casa, i mobili, i vestiti, e lasciarlo completamente nudo in piazza con la possibilità per la vittima di fustigarlo pubblicamente fino a fargli ricoprire interamente il corpo di sangue e non poter più riconoscere le varie parti
    3) La vittima se ha restrizioni deve essere immediatamente rimessa in libertà, i suoi procedimenti (anche quelli già passati in giudicato) eliminati dal casellario giudiziario, e tutte le "prove" raccolte illegalmente non devono potere essere utilizzabili né contro la vittima né contro eventuali complici né per aprire altri procedimenti
    4) Infine, deve farsi un periodo di carcere minimo pari alla condanna massima che avrebbe subito la vittima se le prove fossero state raccolte legalmente, moltiplicata per 10

    Questo dovrebbe valere sia per i magistrati sia per le forze dell'ordine, perché hanno entrambi fatto un giuramento che i comuni mortali non sono tenuti a fare.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 aprile 2013 02.13
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 aprile 2013 02.16
    -----------------------------------------------------------
  • quindi se disegno uno che ti prende a calci in culo, vengo condannato come se ti avessi veramente preso a calci in culo?

    ok, condanniamo il disegnatore dei simpson: lui disegna homer che strangola periodicamente bart, e' chiaramente maltrattamento di minori, giusto????

    questi qui hanno buttato il cervello e nel posto avanzato ci hanno piantato gerani!
    non+autenticato
  • Direi che viste le statistiche di pervertiti sessuomani e socialmente pericolosi che hanno scritto qui (dei quali faccio parte), contro un solo rappresentante della morale (1984...) non credo sia necessario continuare i commenti.
    O se si, solo per puro spirito di ... fate voi, temine a piacere.Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: perplesso
    > Direi che viste le statistiche di pervertiti
    > sessuomani e socialmente pericolosi che hanno
    > scritto qui (dei quali faccio parte), contro un
    > solo rappresentante della morale (1984...) non
    > credo sia necessario continuare i
    > commenti.
    > O se si, solo per puro spirito di ... fate voi,
    > temine a piacere.
    >Sorride


    Veramente e' uno contro tutti.

    Io ho il massimo rispetto per ogni credente nella sua religione...





    ...finche' non viene a suonare il mio campanello con la pretesa di convertirmi.
    Nel qual caso gli do' una dimostrazione pratica che quello che lui ritiene essere il male, esiste!
  • ......LOL
    Be&O
    1121
  • - Scritto da: perplesso
    > Direi che viste le statistiche di pervertiti
    > sessuomani e socialmente pericolosi che hanno
    > scritto qui (dei quali faccio parte), contro un
    > solo rappresentante della morale (1984...) non
    > credo sia necessario continuare i commenti.

    Se si ha da dire la propria è necessario: persone come lui cercano il facile consenso, invece bisogna continuare a tenere alta la guardia e far capire, anche a chi legge e non scrive, che quelli come lui sono pericolosi. In nome della "sicurezza" compiono le peggiori nefandezze e pretendono di impedire agli altri la libertà di scegliere cosa guardare.
    E non si rende nemmeno conto che dall'altra parte noi mai ci saremmo sognati di fare la stessa cosa.
    A me scat e guro fanno schifo, per esempio.
    Se mi capita di guardarlo mio malgrado, chiudo la finestra e passo oltre.
    Ma mica vado a dire a chi li guarda che non deve guardarli.
    Non mi sognerei proprio di farlo, non ne ho alcun diritto e se qualcun altro lo facesse, nonostante mi facciano schifo, io starei dalla parte di chi li guarda.
    E pretendo che altri facciano lo stesso nei miei confronti e dei generi da me preferiti.
    Non cerco condivisione, ma rispetto .
    Cosa che quell'utente, evidentemente, non è in grado di fare.
    Lui difende vittime inesistenti (vittime di carta, sproporzionate, addirittura neanche umane) e lo fa limitando la libertà di cittadini umani adulti e che pagano tutte le tasse.
    Sia chi disegna, sia chi vende, sia chi compra.

    > O se si, solo per puro spirito di ... fate voi,
    > temine a piacere.Sorride

    Per dimostrare l'assoluta liceità di lolicon (e shotacon).
    Non solo: anche per dimostrare che DEVONO continuare a restare leciti.
    Come deve restare lecito giocare a Carmageddon.
  • - Scritto da: perplesso
    > Direi che viste le statistiche di pervertiti
    > sessuomani e socialmente pericolosi che hanno
    > scritto qui (dei quali faccio parte), contro un
    > solo rappresentante della morale (1984...) non
    > credo sia necessario continuare i
    > commenti.
    > O se si, solo per puro spirito di ... fate voi,
    > temine a piacere.
    >Sorride

    E il classico perbenista/moralista che compare quando ci sono queste notizie parlando della "lista dei libri proibiti", come una cosa per rendere la società migliore e poi scompare o cambia sempre nick per dire in altre discussioni che la privacy è il male A bocca aperta
  • giù le mani dai disegni vorrai dire!
    se una persona malata riesce a non dare fastidio a degli essere umani perchè si sfoga con i disegni,voi dovete romperli le b****???e poi dopo vi lamentate se vanno a dare fastidio ai vostri figli...
    non+autenticato
  • ma per me sono tutte cretinate! ohmmiodio !!! era a petto nudo !!!!maniaco maniaco maniaco!!!!
    non+autenticato
  • Questa cosa è idiota sotto talmente tanti aspetti che uno non sa neanche da che parte iniziare a criticarla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cognomenome
    > Questa cosa è idiota sotto talmente tanti aspetti
    > che uno non sa neanche da che parte iniziare a
    > criticarla.

    Non c'è niente da criticare invece, e spero vivamente che la tua sia solo una provocazione da troll.
    Quando si tratta della sicurezza dei bambini c'è poco da scherzare e non si è mai abbastanza sicuri.
    Giù le mani dai bambini, sempre.
    non+autenticato
  • Quindi quando disegnerai a tua figlia per l'asilo lo schizzo del bimbo che corre, senza delineare i vestiti.. preparati a passare un bel periodo in galera, con la vita distrutta dai media e schifato dai vicini.. pervertito di tipo grafico.
    E quando tuo figlio mostrerà al compagno di banco lisa simpson con le tette grandi.. preparati a vederlo in galera ecc. ecc. (leggi sopra)
    Giu le mani dai bambini, sempre.
    non+autenticato
  • giù le mani dai disegni.sempre.
    non+autenticato
  • - Scritto da: perplesso
    > Quindi quando disegnerai a tua figlia per l'asilo
    > lo schizzo del bimbo che corre, senza delineare i
    > vestiti.. preparati a passare un bel periodo in
    > galera, con la vita distrutta dai media e
    > schifato dai vicini.. pervertito di tipo
    > grafico.
    > E quando tuo figlio mostrerà al compagno di banco
    > lisa simpson con le tette grandi.. preparati a
    > vederlo in galera ecc. ecc. (leggi
    > sopra)
    > Giu le mani dai bambini, sempre.

    Non temere, che mio figlio certi disegni non li mostra di certo, visto che so come si educano i bambini e come tenerli lontani da certe idee.
    Spero che tu sappia fare altrettanto.
    E per quanto riguarda la differenza tra un disegno innocente e certe schifezze che vengono dal Giappone, ho già risposto a Panda Rossa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non scherziamo
    >
    > Non temere, che mio figlio certi disegni non li
    > mostra di certo, visto che so come si educano i
    > bambini e come tenerli lontani da certe
    > idee.

    Ecco come la gente diventa repressa e poi da grande commette certe cose!

    Io in casa mia non ho mai tenuta nascosta una tetta, invece.

    Le tette esistono. Hanno una funzione. Anzi, piu' di una funzione.
    E nascondere una tetta e' un comportamento bigotto!
  • è nintemeno che Ned Flanders che parla! mapperfavooore.
    non+autenticato
  • Sento odor di moige...
    non+autenticato
  • - Scritto da: non scherziamo
    > - Scritto da: cognomenome
    > > Questa cosa è idiota sotto talmente tanti
    > aspetti
    > > che uno non sa neanche da che parte iniziare
    > a
    > > criticarla.
    >
    > Non c'è niente da criticare invece, e spero
    > vivamente che la tua sia solo una provocazione da
    > troll.
    > Quando si tratta della sicurezza dei bambini c'è
    > poco da scherzare e non si è mai abbastanza
    > sicuri.
    > Giù le mani dai bambini, sempre.

    Eccolo qua. E' arrivato il troll bigotto e represso.

    Stiamo parlando di scarabocchi!
    Come questo:
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Vuoi mettere uno in galera solo perche' sta guardando questo disegno?
    Vai a confessarti allora, e poi vai pure a costituirti.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: non scherziamo
    > > - Scritto da: cognomenome
    > > > Questa cosa è idiota sotto talmente
    > tanti
    > > aspetti
    > > > che uno non sa neanche da che parte
    > iniziare
    > > a
    > > > criticarla.
    > >
    > > Non c'è niente da criticare invece, e spero
    > > vivamente che la tua sia solo una
    > provocazione
    > da
    > > troll.
    > > Quando si tratta della sicurezza dei bambini
    > c'è
    > > poco da scherzare e non si è mai abbastanza
    > > sicuri.
    > > Giù le mani dai bambini, sempre.
    >
    > Eccolo qua. E' arrivato il troll bigotto e
    > represso.
    >
    > Stiamo parlando di scarabocchi!
    > Come questo:
    > [img]http://images.virgilio.it/sg/musica2008/galle
    >
    > Vuoi mettere uno in galera solo perche' sta
    > guardando questo
    > disegno?
    > Vai a confessarti allora, e poi vai pure a
    > costituirti.

    Questo è un disegno innocente, come la foto dei Nirvana da cui è tratta.
    Un'altra cosa sono disegni di bambini implicati in attività sessuali e disegni che celebrano la cosa come "positiva" e se una persona se li scarica secondo te cosa significa?
    Ripeto che con queste cose non si va mai abbastanza sul sicuro.
    Purtroppo so che in Giappone di materiale del genere ne producono a tonnellate, beh ci vorrebbe un giro di vite severo perché è vera e propria istigazione, e poi non stupiamoci se accadono certe cose.

    In quanto al bigotto, te lo respingo al mittente, sono ateo e anticlericale visto anche tutte le schifezze che fanno i preti proprio in materia.
    non+autenticato