Una SIM per le reti Wi-Fi

Un consorzio ha sviluppato specifiche tecniche per smart-card capaci di offrire agli utenti Wi-Fi quasi le stesse funzioni delle SIM card utilizzate nei telefoni cellulari

Roma - Il consorzio WLAN Smart Card ha sviluppato un insieme di specifiche, le WLAN-SIM 1.0, che descrivono come utilizzare la tecnologia delle smart-card per consentire agli utenti wireless di passare da un hotspot all'altro senza la necessità, ogni volta, di autenticarsi.

Di fatto, le smart-card per le reti wireless sono l'equivalente delle SIM card per le reti mobili: come queste hanno il compito di identificare gli utenti, consentirgli l'accesso alla rete ed eventualmente scalare dal loro credito il costo del servizio fornito dall'ISP a cui l'utente è abbonato.

Il consorzio ha spiegato che l'attuale versione delle specifiche prevede l'impiego delle smart-card wireless con le attuali reti 802.11x e supporta gli standard di protezione EAP e WPA.
L'organizzazione spera che in futuro queste schede possano altresì automatizzare quelle procedure di configurazione, spesso legate alla sicurezza, che talvolta costringono gli utenti a impostare manualmente i parametri di connessione di alcuni hotspot.
Il consorzio si è anche detto al lavoro per integrare la propria tecnologia di smart-card con le SIM dei telefoni mobili: questo dovrebbe agevolare, secondo le previsioni, la convergenza fra servizi e dispositivi mobili.
1 Commenti alla Notizia Una SIM per le reti Wi-Fi
Ordina
  • Giusto per chi non lo sa il "roaming" e' una feature (quella che permette di passare da un accesspoint ad un altro) "built-in" nei dispositivi e nel sofware WiFi.
    Usare una smartcard o un sim "prepagata" o "abbonamento" e' per un utente come chiedere al fornitore di servizi se puo' legarlo mani e piedi per agevolargli la via al proprio portafoglio.
    Propongo un bel kit che comprenda oltre alla smartcard un bel gatto a 9 code con cui l'utente potrebbe frustarsi negli intervalli tra un accesso ed un altro!A bocca aperta
    non+autenticato