Hitachi porta Midori e Linux sul tablet PC!

Per la prima volta che Transmeta firma, oltre alla CPU, anche il sistema operativo di una net appliance. Il nuovo tablet PC Hitachi accoppia al processore Crusoe il nuovo Linux embedded di Transmeta: Midori

Tokyo (Giappone) - Hitachi Ŕ pronta a lanciare sul mercato giapponese Flora-ie 55mi, il primo tablet PC equipaggiato con il nuovo Linux embedded Midori di Transmeta.

Midori, prima noto come Mobile Linux, Ŕ un sistema operativo particolarmente ottimizzato per Crusoe, la CPU di Transmeta che, nella sua veste a 400 MHz, costituisce il cuore della nuova net appliance di Hitachi.

Flora-ie 55mi Ŕ un incrocio fra un handheld, un webpad e un telefono cellulare. E' dotato di uno schermo TFT touch-panel a colori da 10,4 pollici da cui si pu˛ accedere, attraverso un'interfaccia user-friendly, al browser Web, alla posta elettronica e alle altre applicazioni disponibili o scaricabili da Internet.
Come i tradizionali Web pad, anche Flora non dispone di hard disk ma utilizza una memoria CompactFlash da 64 MB fino a 192 MB per il sistema operativo e le applicazioni in dotazione, inoltre Ŕ dotata di slot PC Card. Hitachi dichiara che l'autonomia della sua net appliance Ŕ di circa 3 ore con la batteria standard e di 6 ore con la batteria opzionale.

Flora Ŕ in grado di essere interfacciato ad un telefono cellulare per fare chiamate oppure connettersi ad Internet, possibilitÓ questa che pu˛ essere eseguita anche attraverso il modem o la scheda wireless LAN IEEE 802.11 integrata.

Crusoe sta diventando una scelta popolare nel mondo delle net appliance, tanto che costituisce giÓ il motore dei primi prototipi di tablet PC firmati Microsoft.

In questo fiorente settore si andrÓ presto a collocare anche il Digital iPAD di LG, un dispositivo dotato di Linux ma basato su di una CPU StrongARM.