Alfonso Maruccia

Google rilancia Wallet, amplia Now e apre Compute Engine

Il borsellino di Mountain View viene abbinato alla email. Per semplificare i pagamenti. NovitÓ anche per la ricerca su PC e cellulari. E debutta l'offerta IAAS di BigG

Roma - Dopo il social networking, la messaggistica unificata di Hangout, Android e le mappe, alla conferenza I/O di Google è arrivato il momento dei soldi: il servizio di pagamenti note come Wallet, in particolare, è ora pronto a sbarcare sull'interfaccia di Gmail e fare seria concorrenza a PayPal - o almeno provarci.

La nuova funzionalità rappresenta l'ennesima incarnazione di Wallet, un sistema di pagamenti che avrebbe dovuto eliminare il denaro contante grazie alle comunicazioni NFC su cellulare e per cui invece Google deve ora fare i conti con un livello di popolarità non esattamente stellare.

Il tentativo di reboot di Wallet passa dunque per il Web, quello a cui si accede confortevolmente solo dallo schermo di un computer: gli utenti di Gmail potranno ora inviare denaro ai propri contatti, e a questi ultimi verrà data la scelta di gestire la somma come più preferiscono - posto che siano anch'essi in possesso di un account Wallet.
Dopo aver fallito (rimandato? accantonato?) la strada della tecnologia NFC, Google spera ora di facilitare l'utilizzo del servizio e di fare concorrenza a chi come PayPal è nel business dei pagamenti telematici da una vita. Gmail, l'arma che PayPal non ha, diventa in tal senso ancora più facile e immediato da usare grazie a un nuovo pulsante di azione istantanea contestuale per rispondere alle email di inviti (RSVP o Repondez Sil Vous Plais) o visualizzare informazioni di viaggio senza nemmeno la necessità di aprire la missiva elettronica.

Sempre in ottica di immediatezza e risposta fulminea dei servizi arriva poi un aggiornamento per le schede di Google Now (Android), con nuove visualizzazioni per trasporti pubblici, libri, musica e film accanto a un promemoria vocale in caso di appuntamenti o impegni da ottemperare.

Da Android si passa poi di nuovo ai PC con la ricerca istantanea e l'"hotwording" esteso a Google Search, una funzionalità sin qui disponibile solo su gadget mobile e occhialoni (Glass) in grado di fornire risultati in tempo reale rispondendo ai comandi vocali ("OK Google" e a seguire) forniti al PC tramite microfono.

Un'altra novità di sicuro interesse anche se non proprio destinata al mercato consumer è infine Google Compute Engine, l'offerta IAAS (infrastructure-as-a-service) di Mountain View che apre finalmente i battenti - con prezzi e specifiche tecniche concorrenziali, sostiene BigG - a quasi un anno dalla prima presentazione pubblica.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia Google rilancia Wallet, amplia Now e apre Compute Engine
Ordina