Alfonso Maruccia

Solo schermi per l'altissima definizione

Qualcomm mostra nuovi prototipi Mirasol. Non sono ancora pronti al debutto ma aumentano drasticamente la risoluzione senza intaccare i consumi. Lo stesso provano a fare anche Sharp, Samsung ed E Ink, ciascuno con la propria tecnologia

Roma - Dovevano rivoluzionare gli e-reader e i gadget mobile nel 2011, e invece i display Mirasol sono ancora fermi allo stadio prototipale. Qualcomm fa comunque dei passi avanti, e le ultime iterazioni della tecnologia fanno sperare a tempi di attesa ridotti per il vero debutto sul mercato.

Il produttore statunitense ha mostrato due nuovi schermi Mirasol, uno da 5,2 pollici in forma di smartphone (2.560x1.440 pixel e densità da 577 ppi) e uno da 1,5 pollici proposto come smartwatch. I display Mirasol sono basati su un sistema micro-elettro-meccanico (MEMS) e sono teoricamente in grado di consumare una quantità estremamente ridotta di energia.

Qualcomm stima un incremento dell'efficienza energetica di sei volte rispetto agli schermi LCD o anche OLED, una caratteristica che farebbe parecchio comodo ai gadget mobile ultra-capaci ma con la batteria che dura - nella migliore delle ipotesi - il tempo record di 24 ore. Lo svantaggio dei pannelli Mirasol è la necessità di usare una fonte di illuminazione esterna - si tratti della luce del Sole o di una lampada LED - e Qualcomm continua a prendersi il tempo necessario a sviluppare e perfezionare la tecnologia.
Chi invece è già pronto per il mercato è Sharp con i pannelli IGZO, tecnologia dotata della maggiore densità di pixel nel settore - secondo la società produttrice - e che presto porterà le risoluzioni Retina/4K su tutti gli schermi compresi fra 11 e 15,6 pollici. Sistemi MacBook compresi, si specula.

Novità ad altissima definizione arrivano anche da Samsung, la cui tecnologia Diamond Pixel e i cui pannelli AMOLED (Full HD)/LCD (Ultra HD) sono stati messi in mostra nel corso della Display Week 2013 organizzata da Society for Information.

Samsung promette consumi energetici ridotti e performance video superiori, in maniera non molto dissimile a quanto promette E Ink con la tecnologia di e-paper Mobius: prodotti assieme a Sony, i nuovi schermi e-paper sono basati su tecnologia di pannelli TFT (Thin Film Transistor), sono flessibili e pesano il 50 per cento in meno degli attuali schermi di vetro TFT. E, cosa non trascurabile, sono stati mostrati con diagonale fino a 13 pollici.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareMirasol, il debuttoQualcomm mette i pannelli Mirasol al servizio degli e-reader. Il dispositivo della coreana Kyobo č il primo ad utilizzarli. In vendita solo in patria
6 Commenti alla Notizia Solo schermi per l'altissima definizione
Ordina
  • Della definizione più o meno alta è in realtà già ampiamente assestato e risolto.
    La reale questione è il consumo.
    Date un occhio alle statistiche di consumo del vostro telefonino e scoprirete che il display pesa sempre ben oltre il 50-60% se va benissimo...
    Normalmente arriva attorno al 77-80% per un utilizzo "medio".
    non+autenticato
  • alta definiziione sui 10 pollici ... cos'è una battuta ? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > alta definiziione sui 10 pollici ... cos'è una
    > battuta ?
    >A bocca aperta

    5,2 pollici in forma di smartphone (2.560x1.440 pixel e densità da 577 ppi)

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Ma a che cacchio serve! Buahahahahah... lo guardi col microscopio! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dominatore dell universo
    > - Scritto da: prova123
    > > alta definiziione sui 10 pollici ... cos'è una
    > > battuta ?
    > >A bocca aperta
    >
    > 5,2 pollici in forma di smartphone (2.560x1.440
    > pixel e densità da 577
    > ppi)
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > Ma a che cacchio serve! Buahahahahah... lo guardi
    > col microscopio!
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    E i gonzi corrono a comprare, per poi ostentare le risorse sprecate del loro, a questo punto ridicolo, gioiellino più trend del momento...

    Sarà meglio spiegare ai gonzi che l'occhio umano oltre i 330 DPI va in sovradefinizione... ossia il resto è sprecato perchè non percepibile!
    E se qualcuno la differenza (di definizione, altre qualità del display sono un altro discorso) dice di vederla, o è un marziano o è un contaballe o è un fanboy trollante.
    Per poter apprezzare questo tipo di definizione è assurdo usare uno smartphne sia pur da 5", bisogna almeno andare sui 10", perchè già il 7" non rende ancora giustizia delle risorse sprecate.
    non+autenticato
  • Ma a nessuno di questi genii qui sopra viene in mente che, per una tecnologia sperimentale, è più facile cominciare in piccolo? Avrebbero dovuto partire subito con un 80" 16x per voi? E possibile mai che voi siate così presuntuosi da pensare di poter prendere in giro i reparti ricerca e sviluppo di Qualcomm, Sharp, Samsung e Sony? Segnatevi i commenti che postate oggi, e rileggeteveli tra qualche anno, così vi potrete fare due risate!
  • - Scritto da: italba
    > Ma a nessuno di questi genii qui sopra viene in
    > mente che, per una tecnologia sperimentale, è più
    > facile cominciare in piccolo? Avrebbero dovuto
    > partire subito con un 80" 16x per voi? E
    > possibile mai che voi siate così presuntuosi da
    > pensare di poter prendere in giro i reparti
    > ricerca e sviluppo di Qualcomm, Sharp, Samsung e
    > Sony? Segnatevi i commenti che postate oggi, e
    > rileggeteveli tra qualche anno, così vi potrete
    > fare due risate!

    Ottimo, visto che veniamo qua apposta per farci due risate non si chiede di meglio no ?

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    krane
    22544