Alfonso Maruccia

Galaxy Tab 3, anche Intel della partita

La terza generazione di tablet Samsung si sdoppia nel form factor ma anche nell'architettura di processore impiegata: l'OS sempre Android mentre la CPU ARM (nanoschermo da 7" o gi di l) oppure Intel (microschermo da 10")

Roma - La terza generazione di Galaxy Tab si arricchisce di due nuovi dispositivi, due tablet diversi per caratteristiche e scenari di utilizzo ma uniti dal sistema operativo (Android 4.2.2, Jelly Bean), dai software e dalle app trapiantate dallo smartphone Galaxy S4 e dal supporto alle comunicazioni wireless su reti 3G/4G oppure solo su WiFi.

Galaxy Tab 8.0, il primo esponente della nuova iterazione di tablet Samsung, è equipaggiato con CPU SoC ARM dual-core da 1,5GHz e ha ovviamente uno schermo con diagonale da 8" (1280x800 pixel): il dispositivo è dotato di tasti per agevolare la navigazione, e la corporation sudcoreana spiega che è possibile mantenere il tablet in una mano sola.

Galaxy Tab 8.0
Una novità assoluta - almeno per Samsung - è poi il Galaxy Tab 10.1, tablet da 10" con processore Intel da 1,6GHz e spazio di storage interno fino a 32GB: la società asiatica descrive il gadget come particolarmente adatto al consumo di contenuti di intrattenimento grazie allo schermo più ampio e alla possibilità di connettersi alla TV.

Galaxy Tab 10.1


Per entrambi i tablet si parla di disponibilità entro l'anno 2013 a un prezzo ancora da definire. Trattandosi di Samsung, infine, non potevano mancare le indiscrezioni sulla fucina di gadget "x.0" asiatica: il Galaxy Note III non è ancora ufficiale ma ha già fatto la sua comparsa sul sito kazako della corporation.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Galaxy Tab 3, anche Intel della partita
Ordina