Mauro Vecchio

UK, i nuovi ritardi dell'antipirateria

L'avvio del Digital Economy Act (DEA), con i suoi avvertimenti ai netizen scariconi, non avverrà prima del 2015. Per l'associazione dei provider, il frutto inevitabile di un'adozione frettolosa e superficiale

Roma - Già sospeso e rimandato al 2014, il processo d'adozione del famigerato Digital Economy Act (DEA) subirà ulteriori ritardi, come annunciato da un portavoce del Department for Culture, Media and Sport in terra britannica. Modellato sui principi di enforcement del diritto d'autore della Dottrina Sarkozy, il piano legislativo contro gli scariconi di Internet non sarà realtà prima dell'anno 2015. "Per questo genere di cose ci vuole tempo", ha spiegato il portavoce del dipartimento d'Albione.

Ratificato nel 2010, e perfezionato da regolamenti tecnici stilati negli anni successivi, il testo di legge noto come DEA prevede l'invio a raffica di notifiche ai singoli abbonati di tutti quei provider con più di 400mila clienti. In un breve comunicato stampa, i vertici della Internet Service Provider Association (ISPA) attendevano l'ufficialità del ritardo, a dimostrazione di un'analisi frettolosa e superficiale delle spinose problematiche legate alla tutela del diritto d'autore sulle nuove reti elettroniche.

Lo stesso portavoce del dipartimento britannico ha sottolineato come l'ulteriore ritardo nell'implementazione della legge anti-pirateria sia in parte dovuto alla causa avviata da British Telecom e TalkTalk contro le autorità nazionali, accusando la cosiddetta cura Mandelson di violazione delle direttive europee sul commercio elettronico, sulla protezione dei dati personali e la privacy dei netizen colti con le mani nel sacco della condivisione selvaggia.
Mentre i dati snocciolati da Ofcom illustravano che un cittadino su quattro smetterebbe di scaricare contenuti da Internet per paura di essere disconnesso dal web, la famigerata ghigliottina HADOPI non sembra aver dato i frutti sperati in Francia. Nel recente pacchetto di proposte inviato da Lescure al Presidente Hollande, la misura più drastica delle disconnessioni potrebbe essere sostituita da una semplice multa a carico dei singoli downloader.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàUK, il nuovo corso dell'antipirateriaOfcom pubblica la bozza del pacchetto di regole che avvieranno il Digital Economy Act (DEA). I provider più grandi inizieranno ad inviare le notifiche. Dopo 3 avvertimenti in un anno, l'industria colpirà gli scariconi
8 Commenti alla Notizia UK, i nuovi ritardi dell'antipirateria
Ordina
  • Per allora dubito che sarà rimasto ancora qualcosa da scaricare...
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Ormai scaricare un film o un brano di musica richiede meno tempo che vederlo/ascoltarlo (e non parliamo degli ebook: pochi secondi per scaricarlo, giorni per leggerlo).

    Probabilmente, sui tuoi dischi avrai molta roba che non hai ancora visto/letto/ascoltato.

    Ed il materiale da scaricare non è infinito: arriverai al punto che quando vedi qualcosa che ti interessa e vuoi scaricarla, ti accorgerai di averla già sul tuo disco (che sarà più fornito di un sito di download); avrà ancora senso scaricare?
    non+autenticato
  • Beh, chi è appassionato di serie televisive non smetterà mai di scaricarle... se non si guardano gli episodi in tempo reale poi non si può mettere il naso in nessun forum/blog di appassionati senza essere spoilerati a sangue. Magari se chi ha le possibilità si svegliasse ed importasse il modello Netflix anche in Europa (modello Netflix = posso scaricare tutto, senza drm scassaballe, ad un prezzo sufficientemente basso da farmi preferire pagare piuttosto che sbattermi a cercare la versione pirata della stessa cosa), si potrebbe addirittura cominciare a scaricarle legalmente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: certo certo
    > Beh, chi è appassionato di serie televisive non
    > smetterà mai di scaricarle...

    Smetterà, invece, quando avrà scaricato tutte le puntate. Le serie televisive finiscono, dopo un certo numero di episodi.

    > se non si guardano
    > gli episodi in tempo reale poi non si può mettere
    > il naso in nessun forum/blog di appassionati
    > senza essere spoilerati a sangue.

    Se guardi gli episodi in tv non ti serve nemmeno scaricarli, ti basta un pvr.

    > Magari se chi
    > ha le possibilità si svegliasse ed importasse il
    > modello Netflix anche in Europa (modello Netflix
    > = posso scaricare tutto, senza drm scassaballe,
    > ad un prezzo sufficientemente basso da farmi
    > preferire pagare piuttosto che sbattermi a
    > cercare la versione pirata della stessa cosa)

    Uno solo scaricherebbe, poi metterebbe gli episodi online su un sito gratuito il giorno dopo, e tutti gli altri scaricherebbero da lì.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cicciobello

    > Smetterà, invece, quando avrà scaricato tutte le
    > puntate. Le serie televisive finiscono, dopo un
    > certo numero di
    > episodi.

    Ah, ok scusa. Mi era sembrato che di tanto in tanto ne cominciassero anche delle nuove, ma evidentemente mi sbagliavo.

    > Uno solo scaricherebbe, poi metterebbe gli
    > episodi online su un sito gratuito il giorno
    > dopo, e tutti gli altri scaricherebbero da
    > lì.

    Guarda che così è come funziona adesso, tranne che ti sei dimenticato la parte dove il giorno dopo ancora le takedown notice hanno effetto.
    In pratica non so gli altri, ma io sarei disposto a pagare un prezzo equo per poter scaricare tutto quello che mi pare avendo la certezza di trovarlo anche a distanza di mesi dall'uscita, e con il vantaggio aggiunto di non dovermi preoccupare troppo dei backup perchè se mi salta qualcosa posso semplicemente riscaricarla dalla stessa fonte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: certo certo
    > - Scritto da: cicciobello
    >
    > > Smetterà, invece, quando avrà scaricato tutte le
    > > puntate. Le serie televisive finiscono, dopo un
    > > certo numero di
    > > episodi.
    >
    > Ah, ok scusa. Mi era sembrato che di tanto in
    > tanto ne cominciassero anche delle nuove, ma
    > evidentemente mi
    > sbagliavo.

    Per cominciarne di nuove ci vogliono soldi.... e dove li prendi, se i profitti delle serie vecchie sono spariti a causa della pirateria?



    >
    > > Uno solo scaricherebbe, poi metterebbe gli
    > > episodi online su un sito gratuito il giorno
    > > dopo, e tutti gli altri scaricherebbero da
    > > lì.
    >
    > Guarda che così è come funziona adesso, tranne
    > che ti sei dimenticato la parte dove il giorno
    > dopo ancora le takedown notice hanno
    > effetto.

    Il giorno dopo .... o il mese dopo?
    Nel frattempo, il danno è fatto: se la gente sa che su sky un episodio va in onda il lunedì, ed il martedì qualcuno l'ha messo online, gli interessati lo scaricano il martedì, ed a loro poco importa se il mercoledì sarà già offline.


    > In pratica non so gli altri, ma io sarei disposto
    > a pagare un prezzo equo

    Equo quanto? 10 euro al mese? Si ripagano appena la banda, così.

    > per poter scaricare tutto
    > quello che mi pare avendo la certezza di trovarlo
    > anche a distanza di mesi dall'uscita

    Che te ne fai? Se l'hai scaricato quando è uscito, a distanza di mesi sarà ancora sul tuo hard disk e non avrai nessun bisogno di scaricarlo di nuovo.


    >, e con il
    > vantaggio aggiunto di non dovermi preoccupare
    > troppo dei backup perchè se mi salta qualcosa
    > posso semplicemente riscaricarla dalla stessa
    > fonte.

    Se sono in tanti ad averlo scaricato, non sarà difficile reperirne un'altra copia comunque.
    non+autenticato
  • Non so voi, ma io sto godendo un casino!