Alfonso Maruccia

Xbox One all'E3, giochi e dettagli

Microsoft presenta i nuovi titoli in via di sviluppo per la sua futura console videoludica, sciorinando dettagli su prezzo, mercati e tutto il resto. Ce n'è anche per Xbox 360, una console "old-gen" destinata a vivere ancora a lungo

Roma - L'E3 2013 avrebbe dovuto rappresentare il promesso riscatto di Microsoft dopo la problematica e incerta presentazione della console Xbox One e delle polemiche conseguenti alle nuove politiche sui sistemi DRM online, i giochi usati e tutto il resto. Alla fine così è stato, anche se restano i dubbi sull'approccio "always-on" di Redmond. E la concorrenza appare agguerrita - e osannata dal pubblico - come non mai.

Microsoft aveva sostenuto di voler inondare l'appuntamento losangelino di videogiochi, e in tal senso non ha mancato di onorare la promessa, presentando nuovi titoli di serie ludiche apprezzate dal pubblico come The Witcher 3: Wild Hunt, Forza Motorsport 5, Battlefield 4, Dead Rising 3, un nuovo Halo, Metal Gear Solid V, il game creation tool Project Spark e qualche proposta inedita che nel caso di Ryse ha suscitato più di qualche dubbio per un gameplay un po' troppo "telecomandato" e dipendente dai Qick-Time-Event (QTE) in stile Dragon's Lair.


Xbox One è una console videoludica, oltre a essere un centro di intrattenimento a tutto tondo, rassicura Microsoft: il dispositivo debutterà sui mercati occidentali a novembre 2013 al prezzo di 499 dollari/499 euro, mentre per quanto riguarda l'Asia ci sarà da attendere ancora un altro anno. E il Giappone, mercato ricco ma tradizionalmente impietoso e poco interessato allo scatolotto domestico di Microsoft? Nessuna informazione al riguardo, almeno per il momento.

Microsoft prova poi a rassicurare sul fronte degli sviluppatori indipendenti, fronte, a dire della corporation, "esploso" grazie al network Xbox Live e che continuerà a rappresentare un punto di forza anche per la next-generation. Sarà così ma all'E3 di "indie" si è visto molto poco, forse una conferma implicita del fatto che, al di là delle rassicurazioni di Redmond, Sony avrebbe fatto un lavoro migliore nel facilitare lo sviluppo e la distribuzione di giochi indipendenti sulla sua PlayStation 4.



Il confronto con PlayStation 4 e la presentazione da standing ovation di Sony all'E3 è d'obbligo, e non è dei più favorevoli per Xbox One: la console nipponica costa 110 dollari/euro di meno, offre giochi in esclusiva di sicuro richiamo - oltre alla stragrande maggioranza di quelli multipiattaforma sviluppato su e per PC, PS4 e XB1 - e non ha alcuna limitazione di utilizzo per i giochi usati o l'obbligo di "chiamare casa" via Internet ogni 24 ore per continuare a funzionare - anche con i giochi single-player.

In attesa del responso del mercato vero e proprio, il buon risultato dei preordini della console su Amazon danno speranza alla corazzata Xbox One.

Microsoft ha altresì confermato il supporto continuato per Xbox 360, una console che sarà presto di "vecchia generazione" ma che viene aggiornata con un design più conforme alla nuova Xbox.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareXbox One, più che una consoleL'obiettivo Microsoft per la next-gen è fare più che intrattenere coi videogiochi. Tra programmi TV, lettore Blu-ray, app e attività social, tutto il salotto potrebbe ruotare attorno all'hardware di Redmond
  • TecnologiaXbox One, la console che ama solo InternetMicrosoft offre chiarimenti su alcune delle caratteristiche più controverse della sua nuova console. Il mercato dell'usato sarà in mano a publisher e rivenditori. E per giocare, anche da soli, si dovrà comunque andare online di tanto in tanto
  • HardwareE3 2013, standing ovation per SonyLa corporation nipponica conquista l'appuntamento losangelino con i videogiochi e le piattaforme next-gen, le funzionalità hardware e le politiche a favore dell'utente. Diverse da quelle scelte da Microsoft per Xbox One
13 Commenti alla Notizia Xbox One all'E3, giochi e dettagli
Ordina
  • Dopo la conferenza Microsoft ho deciso.. Prossimo giro PS4..
    La questione drm è inaccettabile e quindi ho deciso di fare a meno di quelle poche esclusive anche belle in favore di Sony che nei confronti dei video giocatori è stata più rispettosa..
    Ryse che è l'unico gioco veramente da spacca mascella ha il difetto di dover seguire troppo ste cavolo di combo che il computer ti indica ,almeno per me..
    Poi vogliamo parlare dei 100€ che costa più di Sony...
    Ripeto io ho iniziato con Xbox la storia con le console, ne ho avute sempre tante per fare i LAN party a casa mia e ne sono sempre stato soddisfatto(tranne che per i led della morte)..
    Ora però passo alla concorrenza..
    non+autenticato
  • > La questione drm è inaccettabile e quindi ho
    > deciso di fare a meno di quelle poche esclusive
    > anche belle in favore di Sony che nei confronti
    > dei video giocatori è stata più
    > rispettosa..

    http://www.v2o.it/ps4-sony-fa-marcia-indietro-sull.../

    Giusto per informarti, non voglio sottintendere che la tua scelta non sia comunque corretta, tanto più che ci sto pensando anche io...
    non+autenticato
  • Dopo la conferenza Microsoft ho deciso.. Prossimo giro PS4..
    La questione drm è inaccettabile e quindi ho deciso di fare a meno di quelle poche esclusive anche belle in favore di Sony che nei confronti dei video giocatori è stata più rispettosa..
    Ryse che è l'unico gioco veramente da spacca mascella ha il difetto di dover seguire troppo ste cavolo di combo che il computer ti indica ,almeno per me..
    Poi vogliamo parlare dei 100€ che costa più di Sony...
    Ripeto io ho iniziato con Xbox la storia con le console, ne ho avute sempre tante per fare i LAN party a casa mia e ne sono sempre stato soddisfatto(tranne che per i led della morte)..
    Ora però passo alla concorrenza..
    non+autenticato
  • Ma quel gioco nel video è allucinante!!!

    Infilzare gente e tagliare gole con quel livello di dettaglio mi ha lasciato sconcertato!!

    Ma è questo il futuro dei videogiochi?
    iRoby
    7600
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma quel gioco nel video è allucinante!!!
    >
    > Infilzare gente e tagliare gole con quel livello
    > di dettaglio mi ha lasciato
    > sconcertato!!
    >
    > Ma è questo il futuro dei videogiochi?

    Ciao Moige.
  • Non sono sposato e non ho figli...

    Mi piacciono i videogiochi, ma non quelli violenti.
    Finora gli unici in cui ho ucciso per divertimento erano funghetti velenosi, alieni a volontà, qualche demone, e un po' di coccodrilli.
    iRoby
    7600
  • - Scritto da: iRoby
    > Non sono sposato e non ho figli...
    >
    > Mi piacciono i videogiochi, ma non quelli
    > violenti.
    > Finora gli unici in cui ho ucciso per
    > divertimento erano funghetti velenosi, alieni a
    > volontà, qualche demone, e un po' di
    > coccodrilli.

    ... appunto, sei un casual gamer.
    Detto questo, quella violenza c'è sempre stata, a cambiare è il livello di definizione e l'uso di tecniche cinematografiche per la resa di alcune scene. Nel caso specifico di cui scrivi, si tratta di un gioco di guerra, con le spade, lance e le freccie, che ti aspettavi?
    Se devo esprimere una critica, il gioco è "bello" ma sti romani sembrano pompati di anfetamine: un realismo cinematografico tipicamente americano e di conseguenza PATETICO. Come rovinare un gioco.

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro
    > - Scritto da: iRoby
    > > Non sono sposato e non ho figli...
    > >
    > > Mi piacciono i videogiochi, ma non quelli
    > > violenti.
    > > Finora gli unici in cui ho ucciso per
    > > divertimento erano funghetti velenosi,
    > alieni
    > a
    > > volontà, qualche demone, e un po' di
    > > coccodrilli.
    >
    > ... appunto, sei un casual gamer.
    > Detto questo, quella violenza c'è sempre stata, a
    > cambiare è il livello di definizione e l'uso di
    > tecniche cinematografiche per la resa di alcune
    > scene. Nel caso specifico di cui scrivi, si
    > tratta di un gioco di guerra, con le spade, lance
    > e le freccie, che ti
    > aspettavi?
    > Se devo esprimere una critica, il gioco è "bello"
    > ma sti romani sembrano pompati di anfetamine: un
    > realismo cinematografico tipicamente americano e
    > di conseguenza PATETICO. Come rovinare un
    > gioco.

    Per una volta quoto.
    Bello come grafica, per carità, ma sembra "Salvate il soldato Lucius" con il solito percorso lineare e i bottoni da schiacciare quando ti viene detto.
    Niente a che vedere con roba tipo Warband, dove hai la massima libertà di azione e il combattimento in melée richiede veramente skill.
    Il tutto con una grafica datata e senza troppi effettacci gore, ma che permette di avere parecchie decine di soldati in battaglia allo stesso tempo pure su PC datati.
    L'unico titolo che aspetto veramente con ansia è il seguito di questo qua.
    Funz
    12974
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma quel gioco nel video è allucinante!!!
    >
    > Infilzare gente e tagliare gole con quel livello
    > di dettaglio mi ha lasciato
    > sconcertato!!
    >
    > Ma è questo il futuro dei videogiochi?

    Pac Man ha insegnato a una intera generazione che è perfettamente accettabile imbottirsi di pasticche in uno stanzone semibuio, mentre si ascolta musica ripetitiva.
    non+autenticato
  • Ma ci vuole parecchia più fantasia per arrivare ad affermare ciò che scrivi...

    Quello che si vede in quel gioco è semplicemente vomitevole. Ossia scene di guerra corpo a corpo all'arma bianca dove ti sembra la normalità sgozzare altri individui...

    Già oggi l'addestramento dei militari USA come anche la guerra vera sono diventati niente più che videogiochi...
    Ma qua si va anche oltre, nell'abituare ragazzini all'infilzare e sgozzare altri individui con quella facilità, come per gioco insomma.
    iRoby
    7600
  • > Ma qua si va anche oltre, nell'abituare ragazzini
    > all'infilzare e sgozzare altri individui con
    > quella facilità, come per gioco
    > insomma.

    Ma ci vuole parecchia più fantasia per arrivare ad affermare ciò che scrivi...

    In molti sostengono l'esatto opposto, sfogarsi con i videogiochi riduce il rischio di compiere certi atti nella realtà.
    E' invece la repressione di certi aspetti naturali della vita (violenza, ma anche sesso) che mi fa più paura.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma ci vuole parecchia più fantasia per arrivare
    > ad affermare ciò che
    > scrivi...
    >
    > Quello che si vede in quel gioco è semplicemente
    > vomitevole. Ossia scene di guerra corpo a corpo
    > all'arma bianca dove ti sembra la normalità
    > sgozzare altri
    > individui...
    >
    > Già oggi l'addestramento dei militari USA come
    > anche la guerra vera sono diventati niente più
    > che
    > videogiochi...
    > Ma qua si va anche oltre, nell'abituare ragazzini
    > all'infilzare e sgozzare altri individui con
    > quella facilità, come per gioco
    > insomma.

    Scusa Roby, ma quindi non guardi nemmeno Film Horror, d'azione oppure i vari fast&furios oppure vai in strada a fare gare clandestine sparando alla gente e mutilando ragazzini!!

    Con Hitman il primo uscito ammazzavi quanto adesso...ma non mi sermbra ci siano schiere di killer con il codice a barre in giro!

    Un gioco è un gioco, un film è un film vanno presi per quello che sono.
    non+autenticato