Mauro Vecchio

Turchia, una legge contro la protesta social

Il governo di Ankara pensa all'implementazione di nuove regole per combattere il crimine su Internet. Facebook e Twitter nel mirino, per la proliferazione incontrollata dei contenuti del dissenso

Roma - Annunciato dal ministro degli Interni Muammer Güler, uno studio volto alla preparazione di una bozza legislativa contro la proliferazione incontrollata di contenuti sulle principali piattaforme social. Dopo le furenti dichiarazioni del contestato premier Recep Tayyip Erdogan - "Per me, i social media rappresentano la peggiore minaccia alla società" - il governo turco è pronto all'implementazione di nuove regole per combattere le minacce rappresentate da Internet.

In custodia cautelare nel centro di Izmir, alcuni dissidenti locali sono stati accusati di aver pubblicato cinguettii provocatori contrassegnati dagli hashtag #occupygezi e #geziparkieylemi. La celebre piattaforma di microblogging Twitter è dunque finita nel mirino delle autorità turche per aver facilitato l'organizzazione e il coordinamento delle più infuocate manifestazioni di protesta nelle strade di Istanbul.

Lo stesso ministro Güler ha parlato di un rapporto speciale su quegli account social che vorrebbero manipolare l'opinione pubblica con la pubblicazione di false notizie, un pericolo per la stabilità e la sicurezza nazionale. Puntando il dito contro Facebook, Twitter e le altre reti della condivisione social, le autorità turche hanno intenzione di preparare una proposta legislativa contro la proliferazione di contenuti sediziosi sul web.
In seguito allo scoppio della rivolta di piazza, il premier Erdogan aveva ordinato al suo staff di bloccare tutti gli accessi dalla Turchia ai siti di Facebook e Twitter. A colpi di VPN - più di 120mila download per il software Hotspot Shield - e servizi proxy, i netizen turchi riescono a comunicare in barba alle strategie censorie delle autorità nazionali, ora intenzionate a mostrare il pugno più duro alla libera circolazione delle opinioni.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàTwitter, censura selettivaA seconda delle richieste di rimozioni il tecnofringuello sarà in grado di bloccare un singolo tweet in un singolo paese. Fermo restando che non censurerà rivolte e proteste
  • AttualitàHarlem Shake, dal Tubo alla protesta politicaIl popolare video-meme viene sfruttato da centinaia di manifestanti in Egitto e Tunisia, scatenati in piazza contro i governi locali. Al Cairo, performance (con arresti) contro i Fratelli Musulmani
10 Commenti alla Notizia Turchia, una legge contro la protesta social
Ordina
  • ma chissà come è che fa la polizia turca a fare perquisizioni e arresti mirati nelle case degli attivisti... di quelli che hanno usato i "social" network...
    avranno qualche sensitivo che li guida?
    non+autenticato
  • Ricordiamo che l'Italia, assieme alla Turchia, è l'unico Paese europeo classificato come "parzialmente libero" per quanto riguarda la libertà di stampa. Forse tra poco resteremo soli, o li seguiremo nella declassificazione...
    Poi vabbé la Turchia è "europea" per modo di dire, ma appartiene al nostro blocco, alla NATO ed è candidata per l'ingresso nella UE, ed é (era) un grosso Paese laico, democratico e occidentalizzato incuneato tra Europa, MO e Asia centrale.
    Funz
    12974
  • - Scritto da: Funz
    > Ricordiamo che l'Italia, assieme alla Turchia, è
    > l'unico Paese europeo classificato come
    > "parzialmente libero" per quanto riguarda la
    > libertà di stampa. Forse tra poco resteremo soli,
    > o li seguiremo nella
    > declassificazione...
    > Poi vabbé la Turchia è "europea" per modo di
    > dire, ma appartiene al nostro blocco, alla NATO
    > ed è candidata per l'ingresso nella UE, ed é
    > (era) un grosso Paese laico, democratico e
    > occidentalizzato incuneato tra Europa, MO e Asia
    > centrale.

    mi domando perchè il resto dell'Europa non interviene.
    Avere un Paese membro con a capo un tiranno è una bella contradizione per l'Europa stessa.Non dobbiamo portare democrazia anche li ? o ci è sfuggito dalla lista dei buoni propositi dell'anno ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: Funz
    > > Ricordiamo che l'Italia, assieme alla Turchia, è
    > > l'unico Paese europeo classificato come
    > > "parzialmente libero" per quanto riguarda la
    > > libertà di stampa. Forse tra poco resteremo
    > soli,
    > > o li seguiremo nella
    > > declassificazione...
    > > Poi vabbé la Turchia è "europea" per modo di
    > > dire, ma appartiene al nostro blocco, alla NATO
    > > ed è candidata per l'ingresso nella UE, ed é
    > > (era) un grosso Paese laico, democratico e
    > > occidentalizzato incuneato tra Europa, MO e Asia
    > > centrale.
    >
    > mi domando perchè il resto dell'Europa non
    > interviene.
    > Avere un Paese membro con a capo un tiranno è una
    > bella contradizione per l'Europa stessa.Non
    > dobbiamo portare democrazia anche li ? o ci è
    > sfuggito dalla lista dei buoni propositi
    > dell'anno
    > ?

    Bastano petrolio, risorse minerarie..ecc. appoggio militare e tutti diventano governi amici, democratici e liberali. Chissà perchè gli USA non eportano la democrazia in Arabia Saudita (Forma di governo: Monarchia assoluta islamica)?A bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 19 giugno 2013 12.41
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: thebecker
    Chissà perchè gli
    > USA non eportano la democrazia in Arabia Saudita
    > (Forma di governo: Monarchia assoluta islamica)?
    >A bocca aperta

    Quando le proprie risorse in futuro scarseggieranno improvvisamente diventeranno un nemicoA bocca aperta magari con una scusa di un ordigno nucleare-chimico-biologico nascosto chissà doveA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: Funz
    > > Ricordiamo che l'Italia, assieme alla Turchia, è
    > > l'unico Paese europeo classificato come
    > > "parzialmente libero" per quanto riguarda la
    > > libertà di stampa. Forse tra poco resteremo
    > soli,
    > > o li seguiremo nella
    > > declassificazione...
    > > Poi vabbé la Turchia è "europea" per modo di
    > > dire, ma appartiene al nostro blocco, alla NATO
    > > ed è candidata per l'ingresso nella UE, ed é
    > > (era) un grosso Paese laico, democratico e
    > > occidentalizzato incuneato tra Europa, MO e Asia
    > > centrale.
    >
    > mi domando perchè il resto dell'Europa non
    > interviene.
    > Avere un Paese membro con a capo un tiranno è una
    > bella contradizione per l'Europa stessa.Non
    > dobbiamo portare democrazia anche li ? o ci è
    > sfuggito dalla lista dei buoni propositi
    > dell'anno
    > ?
    Evidentemente non ti sei accorto di cosa sta succedendo in Ungheria e quelli in EU ci sono giá
    non+autenticato
  • Solo Istabul ha 13 milioni di abitanti (è una città), quando Roma non ne ha manco 3 (è una cittadina)... quindi anche considerando che ogni scaricamento fosse per singolo utente e tutti all'interno della città, vorrebbe dire che non riguarda manco 1%... insomma, manco lontanamente la soglia minima di rappresentanza in molte "democrazie".
    non+autenticato
  • Pazzesco,così almeno nessuno sa cosa succede realmente in quelle zone..troppo comodo.Questo tizio ancora non capisce che non è voluto da quella parte del popolo che vuole essere libera di esprimersi e di dire le cose come stanno.Tirannia mascherata da "per il bene del Paese"...spero per loro in una rivolta popolare in grande stile.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > stai parlando degli USA?

    No,Turchia....ma vale anche per altri Paesi dove il popolo si fa schiacciare come niente.
    non+autenticato