Una serratura intelligente

Apre e chiude la porta di casa in automatico, assegna chiavi temporanee e permette di scoprire chi bussa all'uscio

Aprire e chiudere la porta di casa non è un'operazione così faticosa, ma talvolta può creare un certo stress. Si pensi ad esempio a tutte le volte che non si trovano le chiavi oppure a quando suonano ed è difficile raggiungere la porta per aprire. O ancora, quante volte si è stati costretti ad affidare a persone non della famiglia (collaboratori domestici, vicini di casa ecc.) un mazzo di chiavi per consentirne l'accesso in propria assenza, prendendosi l'onere di andare a fare una copia del mazzo.
Insomma, anche la porta può creare piccoli problemi quotidiani che potrebbero essere risolti con l'aiuto della tecnologia. E proprio questo è l'obiettivo di Goji.

Goji


Goji è una serratura intelligente, che ricorda nel design il termostato Nest. Nella sua perfetta forma circolare, Goji racchiude tutta la tecnologia per interagire con smartphone e chiavi bluetooth per riconoscere la persona davanti alla porta e decidere se consentirgli l'accesso alla casa oppure no, aprendo o serrando la porta a seconda dell'utente.
Così, se si arriva a casa con le buste della spesa, Goji ci riconosce, apre la porta per consentire l'ingresso e la richiude non appena la porta si riappoggia al telaio. Sullo schermo integrato mostra un messaggio di benvenuto seguito dal nome della persona che sta entrando. Quando qualcuno giunge all'uscio di casa, Goji gli scatta una foto, lo riconosce e invia allo smartphone del padrone di casa una notifica via app, mostrando la foto e il nome della persona e due opzioni di apertura porta o di rifiuto dell'ingresso. Goji è capace di inviare questa notifica allo smartphone del proprietario di casa collegandosi alla rete WiFi domestica e utilizzando quindi Internet per raggiungere l'app installata sullo smartphone, ovunque esso si trovi. Così si avrà la possibilità di aprire la porta di ingresso a chiunque ne abbia necessità, senza lasciare in circolazione pericolose copie di chiavi.

Allo stesso modo, se si sa che sta per arrivare qualcuno a farci visita, è possibile inviargli via email un accesso temporaneo, definito su ora e data. Questo accesso sarà interpretato dall'app installata sullo smartphone del ricevente e Goji verrà impostato per dare accesso al proprietario dello smartphone all'ora stabilita.

La stessa procedura può essere utilizzata per consentire ai vicini di casa di dare un'occhiata all'appartamento durante le ferie di agosto oppure per offrire un accesso sicuro a chi si incarica delle pulizie.

Quando si vuole "sbattere qualcuno fuori di casa", è sufficiente revocargli il riconoscimento e Goji non gli aprirà più la porta.

Goji può essere installato con un po' di sano fai-da-te e interagisce via Bluetooth con gli smartphone e con apposite chiavi fornite in dotazione.

Il prezzo di vendita del prodotto sarà di circa 278 dollari, ma per ora è disponibile su Indiegogo al prezzo di 235 dollari. Lo sviluppatore, infatti, si è affidato al crowdfunding per ricevere la cifra necessaria alla messa in produzione di Goji. Il finanziamento stabilito è di 120mila dollari e al momento in cui si scrive il progetto ha superato ampiamente l'obiettivo definito in fase iniziale, con una raccolta di oltre 150mila dollari a fronte di ancora 45 giorni utili, prima della conclusione della campagna.



(via Techcrunch)
TAG: gadget
12 Commenti alla Notizia Una serratura intelligente
Ordina
  • Sono stato un patito della domotica per molti anni, prima di scoprire la fragilità agli attacchi, (non solo informatici ma anche EMP) tipica di tutti i sistemi commerciali di questo genere.
    Prima di scoprire la dipendenza da soggetti terzi per la manutenzione degli impianti, che si moltiplicano a dismisura nelle abitazioni, negli uffici e in genere nelle nuove costruzioni (BMS) e che avrebbero il compito di migliorare la qualità della vita, mentre la peggiorano costringendoci a spendere sempre di più per vivere bene sempre di meno.
    Prima di capire che alla lunga, con la coscienza sociale che esiste oggi, tramite questi sistemi, insieme alla profilazione effettuata dalle aziende (e dai governi, come ormai è evidente), al tracciamento delle spese degli individui (tra un po' non esisterà più il contante), ecc., si arriverà ad un Grande Fratello assolutamente pervasivo: sto parlando di totalitarismo a livello mondiale, mai conosciuto nella storia dell'umanità.
    Mi viene in mente una vecchia canzone di Bennato, oggi ancora più che mai attuale: EAA
    non+autenticato
  • Anche per questo oggetto vale quanto detto per le finestre oscuranti in questo post:

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3832633&m=383...


    Non deve esserci (troppa) intelligenza nella periferica, l'intelligenza deve essere nella centralina, in modo da far interagire tra loro tutte le periferiche.

    Serve a poco un'automobile che apre le porte esterne con la saponetta quando vi avvicinate, ma poi siete costretti ad usare la chiave standard nel quandro di accensione (o viceversa!)

    Jack
    non+autenticato
  • e se il telephonino si scarica?Annoiato
    e se quel coso sulla porta non dovesse piu funzionare?Annoiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: giony
    > e se il telephonino si scarica?Annoiato
    > e se quel coso sulla porta non dovesse piu
    > funzionare?
    >Annoiato

    E se ti si rompe la chiave nella toppa ?
    krane
    22544
  • Diciamo che le mie esigenze per la porta di casa sono:
    1) Deve entrare la donna della pulizie nelle giornate prefissate
    2) Se perdo la chiave per entrare non vorrei cambiare la serratura.

    Con le chiavi normali i 2 punti qui sopra non è facile risolverli.
    Una volta facevano delle chiavi con le quali potevi fare 2 mandate o 4 mandate ed in questo modo risolvevi il punto 1 ma pare che ora non le facciano più, si dovrebbero mettere 2 serrature con 2 chiavi diverse e darne solo una alla donna delle pulizie. Qualora io chiuda la serratura la cui chiave è solo in mio possesso, la donna non entra in casa e da remoto non posso fare nulla.
    Per cui potenzialmente il prodotto direi che un mercato ce l'ha, poi ovviamente le incognite sono molte.
    non+autenticato
  • Se dimentico il cellulare, resto fuori casa?
  • - Scritto da: Skywalkersenior
    > Se dimentico il cellulare, resto fuori casa?

    Ovviamente avrai premura di farti due cellulari, ma ti risparmi di farti il doppione della chiave da 1 euro e di fidarti di dare le chiavi ad un vicino di cui però ti fidi a sufficienza da incaricarlo di badare alla casa.
    Insomma è una stupidata. Hanno voluto creare una sorta di portiere elettronico (le funzioni sono quelle manca solo il recapito della posta o la pulizia delle scale) ma senza un reale motivo se non l'averlo.
    Senza contare che è probabile che sia più facile "ingannare" il sistema (puoi clonare il telefonino nella parte necessaria, puoi inviare il permesso temporaneo, ecc) che non fare il doppione del doppione delle chiavi. Non si spiega poi quanto margine ci sia negli orari dei permessi temporanei, senza contare che si costringe il vicino ad annaffiarti le piante in orario preciso e non quando gli "comoda"... quindi bisogna avere vicini che non hanno nulla da fare e molto gentili
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > Se dimentico il cellulare, resto fuori casa?
    >
    > Ovviamente avrai premura di farti due cellulari,
    > ma ti risparmi di farti il doppione della chiave
    > da 1 euro

    [CUT]

    A proposito di cellulari, giusto ora la mia banca mi avvisa che attiveranno un sistema di conferma basato su una chiamata (non un sms) da effettuare solo col proprio telefono all'apposito numero verde entro tot minuti dal tentativo di accesso via web... E se ho bisogno urgente mentre sono in una zona non coperta?
    Stiamo davvero andando ai pazzi!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 giugno 2013 01.05
    -----------------------------------------------------------
  • >
    > A proposito di cellulari, giusto ora la mia banca
    > mi avvisa che attiveranno un sistema di conferma
    > basato su una chiamata (non un sms) da effettuare
    > solo col proprio telefono all'apposito numero
    > verde entro tot minuti dal tentativo di accesso
    > via web... E se ho bisogno urgente mentre sono in
    > una zona non
    > coperta?
    > Stiamo davvero andando ai pazzi!
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 21 giugno 2013 01.05
    > --------------------------------------------------

    Se non sei in zona coperta non ricevi neppure l'SMS.
    Comunque fatti un attimo una statistica di quante volte usi l'homebanking da zone non coperte e poi dimmi se è così complicato.
    PS: se sei all'estro ti chiamano loro, manco i soldi della chiamata devi usare.
    non+autenticato
  • > A proposito di cellulari, giusto ora la mia banca
    > mi avvisa che attiveranno un sistema di conferma
    > basato su una chiamata (non un sms) da effettuare
    > solo col proprio telefono all'apposito numero
    > verde entro tot minuti dal tentativo di accesso
    > via web... E se ho bisogno urgente mentre sono in
    > una zona non
    > coperta?
    Normalmente quel meccanismo non è esclusivo, per cui nel caso funzionasse internet e non il telefono, avresti lo stesso la possibilità di confermare l'operazione.
    Io lo utilizzo ormai da oltre un anno, prima di aderire ero piuttosto scettico ma ora trovo che sia molto semplice da utilizzare ed aumenti notevolmente la sicurezza sulle transazioni; e rispetto ad utilizzare (quindi doversi portare appresso) le chiavette RSA è decisamente più comodo, rispetto ai metodi di elenco cartaceo di one-time-password è avanti anni luce e rispetto alla classica password di conferma è molto più sicuro.
    Funziona così: alla fine dell'operazione scegli il metodo di conferma e nel caso della chiamata, ti viene indicato un codice numerico; chiami il numero verde (dal cellulare abilitato) e digiti il codice che ti è stato fornito. Se non erro, inoltre, puoi abilitare più di un numero telefonico.
  • - Scritto da: Skywalkersenior
    > Se dimentico il cellulare, resto fuori casa?
    Leggere no, eh ?

    "The Goji Smart Lock is optimized to be used with your smart phone, but you can also program Bluetooth Low Energy fobs, that you can use to lock and unlock your door, similar to the way a car's remote works, but with additional personalized time and date access rights. Fobs are great for children and older people who don't carry smart phones yet, or if you want to go for a run and don't want to take your smart phone with you. The Goji Smart Lock also comes with two mechanical keys as backups in case you ever need them."
  • - Scritto da: webwizard
    > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > Se dimentico il cellulare, resto fuori casa?
    > Leggere no, eh ?
    >

    No, perché ero sicuro che qualche precisino l'avrebbe fatto al posto mio... e avevo ragione.
    Comunque la mia era evidentemente una battuta, ma evidentemente non tutti l'hanno capito.