Corso di e-marketing/ Incrementare la visibilità del proprio sito

Qualche suggerimento su come promuovere un sito Web attraverso cross-banner e motori di ricerca

La popolarità di un sito Web, e quindi il suo successo, derivano da alcuni fattori che se ben gestiti possono far crescere il suo valore. Alcuni di questi li abbiamo già visti nelle puntate 2.4 e 2.6, ovvero il nome di dominio e la fidelizzazione.
Un altro aspetto rilevante nella gestione del marketing di un Web site è l'indicizzazione nei motori di ricerca. Questi strumenti, utilissimi anche per i più esperti, sono infatti uno dei principali sbocchi per la visibilità di un sito Internet. La maggior parte dei visitatori infatti, arrivano proprio dai motori di ricerca.

Questo perché questi siti, chiamati ormai portali orizzontali, sono delle vere e proprie porte di accesso ad Internet e sono le Home pages predefinite di molti utenti italiani. Molte persone infatti, iniziano la propria navigazione proprio dalle informazioni presenti nei motori di ricerca, interrogando il loro database e sfogliando le notizie pubblicate.

Da questa anticipazione, si capisce come sia importante, anzi indispensabile, risultare il più in alto possibile nelle interrogazioni agli archivi dei motori di ricerca. Più in alto appare il proprio sito, più è possibile ricevere visite e conquistare quindi nuovi utenti.
Apparire in testa a queste ricerche però, non è cosa facile, soprattutto tenendo in considerazione il fatto che non esiste un sistema univoco ed universale per risultare bene in tutti i motori di ricerca. Ci sono però dei comprovati sistemi che possono garantire dei posizionamenti di tutto rispetto nei principali search engines italiani ed internazionali.

Risorse.net ha in questo senso, dedicato un'analisi approfondita sulle soluzioni per migliorare il proprio ranking. Tale guida, è disponibile cliccando qui.

Un'altra importante pratica seguita ormai dalla maggior parte dei Web masters, è quella di aderire ai circuiti di scambio banners gratuiti, tipo Italia Bpath o Linkexchange.
Questi strumenti hanno il grande vantaggio di far ruotare pubblicità in migliaia di siti, facendo crosspromotion fra le molte pagine che espongono i loro banners. Il sistema di funzionamento di questi networks, è presto detto: mostrando ai propri utenti i banners, si avrà diritto a far ruotare la propria pubblicità sugli altri siti del circuito, con un rapporto tra impressions e crediti, che varia dall'1:1 alle soluzioni più disparate: 2:1, 3:2, 4:3 ecc.

I ratio, questo il nome del rapporto appena esaminato, che prevedono uno scarto tra impressions e crediti (praticamente tutti), servono per essere sfruttati dai circuiti, che si sponsorizzano attraverso le impressions libere.

In Italia i due circuiti che vengono maggiormente utilizzati sono Italia Bpath, localizzazione di Bpath.com, sito rivolto ai Web masters con svariati servizi che vanno oltre il circuito di scambio banner.
Un altro ottimo servizio che però non ha scelto la strada della localizzazione è Linkexchange, ora sotto Microsoft, che nonostante sia in versione inglese, prevede di scegliere su che tipo di Web sites far girare la propria pubblicità ed è anche possibile eliminare alcune categorie di siti fra quelli che non vogliamo appaiano tra le nostre pagine, come concorrenti ecc.

Questi due comunque, non sono l'unica soluzione possibile, ne esistono di molti altri, alcuni anche molto validi. Per saperne di più, visita la categoria a loro dedicata all'interno della sezione Gratis.

Una soluzione molto interessante e forse la più utilizzata nel Web mastering per la promozione di un sito Internet, è quella dello scambio di links e richiami nelle Home page e/o in pagine interne.
In questa materia, non c'è bisogno di insegnare niente a nessuno, in quanto tutti i Web masters applicano questa pratica da molto tempo con un discreto successo.
Esistono però delle raccomandazioni che teniamo a fare per migliorare l'efficacia di queste crosspromotion.

<> E' bene cercare dei siti che abbiano un numero di accessi vicino al proprio. Può anche essere che l'altro Web site registri qualche visitatore in più o in meno, ma è importante non chiedere partnership con siti molto più grandi del tuo. Innanzitutto perché la richiesta verrebbe velocemente cestinata, secondariamente, non faremmo una bella figura con l'altro Web master, peccando quindi di modestia e presuntuosità. Potremo avanzare la proposta quando avremo raggiunto un numero di impressions simile.

<> Un altro accorgimento da seguire è quello di scegliere siti con un target simile al proprio. Con questo non intendiamo di stringere partnership con Web sites concorrenti, ma che possano integrarsi con il tuo. Per fare un esempio pratico, Risorse.net può trovare degli ottimi accordi con siti quali AspItalia o fornitori di Hosting, perché pur non essendo in concorrenza con il nostro sito, trattano tematiche aderenti.

<> Per trovare nuovi accordi di partnership con altri siti, puoi visitare i Forums di Risorse.net, esiste uno spazio ad hoc creato per la ricerca di crosspromotion gratuite.

<> Un ultimo consiglio che ci permettiamo di dare, è quello di seguire un'iniziativa che Risorse.net ha lanciato qualche tempo fa e ha da sempre avuto un buon successo tra gli altri Web masters. Stiamo parlando di Proposta 150, un servizio che ti permette di essere recensito nella mailing list "Un sito al giorno" che conta migliaia di iscritti.

Roberto e Alessandro Abbate 
Responsabili di Risorse.net, la comunità virtuale di Web masters e Web designers.

11 Commenti alla Notizia Corso di e-marketing/ Incrementare la visibilità del proprio sito
Ordina
  • Un po' smorta questa sezione. L'articolo era effettivamente scarno, e i commenti sul forum senza contenuti, fatti per pura polemica. Che ne dite di proporre un argomento di vostro interesse?

    Lancio un'esca: "come inviare delle e-mail di contatto senza apparire degli spammer".

    Difficile? Allora cambio rivista.
    non+autenticato
  • Facciamo così: lei si ritenga pure libero di cambiare tutte le riviste che vuole, io mi riterrò libero di cambiare tutti gli argomenti che voglio. Mi pare equo, no? Sorride

    Alessandro Del Rosso
    Dir. editoriale Plug-In

    - Scritto da: @isc
    > Un po' smorta questa sezione. L'articolo era
    > effettivamente scarno, e i commenti sul
    > forum senza contenuti, fatti per pura
    > polemica. Che ne dite di proporre un
    > argomento di vostro interesse?
    >
    > Lancio un'esca: "come inviare delle e-mail
    > di contatto senza apparire degli spammer".
    >
    > Difficile? Allora cambio rivista.
    non+autenticato
  • Colgo l'occasione per segnalare un altro circuito di scambio banner oltre a quello segnalato nel vs. articolo:

    http://ban.t2k.it

    Saluti
    non+autenticato
  • Che riescono a scrivere su questi forum.
    Avete mai sottoposto un articolo a PI?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Franco "H" Mariani
    > Che riescono a scrivere su questi forum.

    Forse il modo con cui sono scritte non è tra i migliori: ma il sospetto, in verità, di un rapporto collaborativo a mero livello pubblicitario viene leggendo l'articolo.
    Dalla mailing list, ho cliccato sul link per avere maggiori informazioni sulla "visibilità dei miei siti" (magari si impara qualcosa di nuovo). Ma dopo che ho capito che si tratta del solito articolo "risorse.net" l'entusiasmo si è smorzato subito: il contenuto si limita a superficiali informazioni che vanno approfondite navigando su un altro sito.
    Più che un corso di e-marketing è un corso di clic sul web Sorride

    Non era meglio inserire il contenuto di quelle pagine su Punto Informatico, magari scritte in maniera più chiara? (risorse.net non è molto leggibile, credo a causa del fatto che i contenuti non sono scritti da giornalisti)

    Ad esempio, l'azienda per cui lavoro ha un rapporto di collaborazione con Lycos: per aumentare la visibilità del nostro sito, abbiamo aperto un canale nei contenuti Lycos e Lycos paga per i contenuti che forniamo. Ma sono contenuti interi. C'è solo un piccolo link in fondo al testo.

    MSN invece funziona in maniera diversa: siamo noi che paghiamo loro perché nell'area di contenuti su MSN forniamo i link al nostro sito, nonché pochi testi con dei "continua" che rimandano ad altre pagine non ospitate da MSN.

    Esattamente come risorse.net fa con Punto Informatico: c'è da dedurre quindi che ci sia effettivamente un rapporto di collaborazione tipo-MSN , con la differenza che il primo è un quotidiano di informazione, mentre il secondo un portale pubblicitario.

    Inoltre, quali commenti potrebbero essere scritti su questo forum? L'articolo, non avendo contenuti, non può nemmeno suscitare opinioni.
    Se non appunto i dubbi espressi anche da altri in questo spazio.

    Giampaolo Bellavite
    non+autenticato
  • Scusa, cosa vorresti dire, che te lo prendono o non te lo prendono l'articolo?
    Bye.
    non+autenticato
  • Beh ragazzi esistono anche gli scambi visite, questi si che danno visibilità ho superato i 500 accessi giornalieri con questi servizi,sia italiani che stranieri.

    Li trovate qui www.soldicolweb.cjb.net sezione webmaster ve li consiglio.
    non+autenticato
  • MA a chi volete prendere per il c**o?

    Con questi 4 consigli da dilettanti che chiunque si avvicina ad internet sa nel giro di una settimana?

    BENE, VISTO CHE E' CHIARO che tra Voi & Punto Informatico c'e' un accordo pubblicitario
    EVIDENTE,

    Vi aiuto anch'io: GENTE ANDATE A VISITARE IL SITO
    di questi 2, loro si che sono bravi e sanno come funzica la GNU ECONOMY.

    Con la lingua fuori
    non+autenticato

  • - Scritto da: MAX
    > MA a chi volete prendere per il c**o?
    >
    > Con questi 4 consigli da dilettanti che
    > chiunque si avvicina ad internet sa nel giro
    > di una settimana?
    >
    > BENE, VISTO CHE E' CHIARO che tra Voi &
    > Punto Informatico c'e' un accordo
    > pubblicitario
    > EVIDENTE,
    >
    > Vi aiuto anch'io: GENTE ANDATE A VISITARE IL
    > SITO
    > di questi 2, loro si che sono bravi e sanno
    > come funzica la GNU ECONOMY.
    >
    > Con la lingua fuori

    Concordo, l'articolo è un'altra dimostrazione di come pubblicizzare un sito, nel caso specifico Risorse.net.

    Con buona pace per i chi non ha "agganci" ....
    ;)
    non+autenticato
  • - Scritto da: MAX
    > MA a chi volete prendere per il c**o?
    > BENE, VISTO CHE E' CHIARO che tra Voi &
    > Punto Informatico c'e' un accordo
    > pubblicitario
    > EVIDENTE,

    Caro MAX
    penso che NESSUNO abbia la pubblicita' che hai TU su PI viste le centinaia di messaggi che invii non dicendo NULLA.

    Dopo D'Agostino abbiamo pronto per il futuro un nuovo Tuttologo (o nientologo)

    ecco a voi il Max Show!

    e tu che agganci ed inciuciamenti hai con PI per tutta questa pubblicità che ti fanno gratis ??!?!



    non+autenticato
  • Quei quattro consigli che tu definisci da dilettanti, posssono esssere utili per chi non ha alcun tipo di esperienza.
    Se tu, da quanto dici, sei cosi esperto, sicuramente non ne hai bisogno.
    Se non approvi quanto scritto, libero di dissentire, ma non con una sterile polemica, che fa semplicemente da biglietto da visita alla

    TESTACCIA DI CAZZO CHE SEI !!!

    -

    - Scritto da: MAX
    > MA a chi volete prendere per il c**o?
    >
    > Con questi 4 consigli da dilettanti che
    > chiunque si avvicina ad internet sa nel giro
    > di una settimana?
    >
    > BENE, VISTO CHE E' CHIARO che tra Voi &
    > Punto Informatico c'e' un accordo
    > pubblicitario
    > EVIDENTE,
    >
    > Vi aiuto anch'io: GENTE ANDATE A VISITARE IL
    > SITO
    > di questi 2, loro si che sono bravi e sanno
    > come funzica la GNU ECONOMY.
    >
    > Con la lingua fuori
    non+autenticato