Alfonso Maruccia

Nvidia Shield è in ritardo

La console androide con schermo incorporato uscirà solo a luglio. Un problema tecnico ne consiglia il richiamo in fabbrica. Ma ci sono già i primi unboxing e i primi hack

Roma - Sembra non esserci pace per Shield, la console Nvidia basata su Android e dotata di schermo HD integrato che ha già dovuto subire uno strano taglio al prezzo stabilito in origine. Ora la l'azienda madre delle GeForce annuncia l'ennesimo intoppo al debutto del dispositivo, con il ritardo della commercializzazione che dal 27 giugno si sposta al mese prossimo.

Le motivazioni del ritardo, spiega Nvidia, sono di natura produttiva: il test di qualità finale ha evidenziato l'esistenza di un difetto meccanico piuttosto seccante, dice l'azienda, difetto riconducibile a "un componente meccanico di terze parti" che è ora in fase di sostituzione da parte del fornitore.

Nvidia si scusa per il ritardo con chi ha prenotato la console ma rimarca la volontà di mettere in vendita un prodotto perfetto: ogni Shield deve avere le giuste caratteristiche qualità costruttive, spiega e si giustifica l'azienda californiana.
Nvidia Shield non è ancora in commercio ma c'è già chi si diverte a registrare video dei primi "unboxing" del package che avvolge la console. Grazie alla presenza di pulsanti e leve fisici, infine, Shield si fa notare per le potenzialità come sistema di controllo remoto per droni volanti controllabili tramite app per Android.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessShield, NVIDIA ridimensiona il prezzoNVIDIA comunica gli ultimi dettagli riguardo la sua console portatile basata su Android, un dispositivo che è ora meno costoso in virtù dei feedback dei suoi primi utenti. Qualunque cosa abbiano deliberato