Mauro Vecchio

Mercato PC, la grande depressione

Quinto trimestre di decrescita per i grandi produttori di PC, schiacciati dall'esplosione dei tablet e dalla crisi economica globale. Nell'area asiatica tiene bene Lenovo, mentre nei laptop economici vince Chromebook

Roma - Sorpassato dai più flessibili ed economici dispositivi mobile, il mercato dei PC sembra vivere il momento peggiore della sua storia. Alla fine dello scorso giugno, il volume globale delle vendite ha subito un nuovo declino, stabilendo il gravoso record dei cinque trimestri di calo consecutivi. Più di un anno e nessun segnale di ripresa dopo l'esplosione dei tablet a basso costo, giudicati tra le principali cause della crisi più nera nel settore.

Stando ai dati snocciolati dagli analisti di Gartner, il totale delle spedizioni di PC in tutto il mondo è sceso di oltre il 10 per cento dal giugno dello scorso anno, per un volume complessivo di 76 milioni di unità. Da HP a Dell, i principali vendor hanno visto ridursi la propria quota di mercato, con un sensibile calo nel numero di dispositivi venduti. L'unica azienda a reggere è Lenovo, con un tasso di decrescita dello 0,6 per cento a fronte del 35,3 per cento registrato da Acer.

Più o meno simile lo scenario dipinto dalla società d'analisi IDC: nel periodo aprile-giugno 2013, il volume globale di vendite si è assestato sui 75,6 milioni, con un tasso di decrescita dell'11,4 per cento. Il vantaggio competitivo di Lenovo risiederebbe nella vistosa espansione sul mercato dell'area asiatico-pacifica, mentre è stato confermato il più drammatico declino per Acer.

A parte l'espansione delle tavolette, gli analisi di mercato hanno sottolineato come la crisi del settore sia da imputare alla crisi economica globale, così come alla carenza di componenti e alla debole domanda del nuovo sistema operativo di Microsoft. Annunciando il rilascio della versione 8.1, il CFO di Windows Tami Reller ha tuttavia ribadito la distribuzione globale di 100 milioni di licenze con la release 8.

La crisi nel mercato dei PC ha ovviamente investito il settore dei laptop, che secondo gli analisti di IHS ha registrato una decrescita dell'11,2 per cento rispetto alla primavera del 2012. Si tratta del risultato peggiore mai registrato dal lontano 2003. Diversa la posizione della linea Chromebook, che riuscirebbe a conquistare tra il 20 e il 25 per cento di tutti i dispositivi venduti nella fascia di prezzo inferiore ai 300 dollari.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessLenovo brinda, HP piangeDestini diversi dei due produttori di PC, l'uno impegnato a crescere in maniera inattesa (Lenovo) e l'altro a continuare la sua traversata nel purgatorio della ristrutturazione con perdite seriali e ricavi che si assottigliano
  • BusinessIDC: Windows 8 sta uccidendo il mercato dei PCLa società di analisi stima un crollo senza precedenti nella commercializzazione di computer nel primo trimestre dell'anno, e questa volta sul banco degli imputanti c'è soprattutto Windows 8. Bocciato senza appello
131 Commenti alla Notizia Mercato PC, la grande depressione
Ordina
  • Personalmente ritengo che un tablet,per quando economico possa essere,non può mai sostituire un pc,semplicemente perché il divario di potenza tra i due è troppo smisurato; con il pc si possono fare diverse operazione che certamente non si possono fare con un tablet( bluray o dvdrip,giochi con alte prestazione,ecc....); anche se io possiedo entrambe le cose, senza ombra di dubbio il pc è la cosa che preferisco( oggi con 250 euro ti fai un sei core mentre un buon tablet costa dai 150 euro in su)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Angel
    > Personalmente ritengo che un tablet,per quando
    > economico possa essere,non può mai sostituire un
    > pc,semplicemente perché il divario di potenza tra
    > i due è troppo smisurato; con il pc si possono
    > fare diverse operazione che certamente non si
    > possono fare con un tablet( bluray o
    > dvdrip,giochi con alte prestazione,ecc....);
    > anche se io possiedo entrambe le cose, senza
    > ombra di dubbio il pc è la cosa che preferisco(
    > oggi con 250 euro ti fai un sei core mentre un
    > buon tablet costa dai 150 euro in
    > su)
    non si discuteva di quello, si discuteva del fatto che alla maggioranza della gente per fare quello di cui ha bisogno basta un tablet, il pc serve a una minoranza che diventerà via via sempre più piccola.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Angel
    > Personalmente ritengo che un tablet,per quando
    > economico possa essere,non può mai sostituire un
    > pc,semplicemente perché il divario di potenza tra
    > i due è troppo smisurato; con il pc si possono
    > fare diverse operazione che certamente non si
    > possono fare con un tablet( bluray o
    > dvdrip,giochi con alte prestazione,ecc....);
    > anche se io possiedo entrambe le cose, senza
    > ombra di dubbio il pc è la cosa che preferisco(
    > oggi con 250 euro ti fai un sei core mentre un
    > buon tablet costa dai 150 euro in
    > su)

    Vale anche il contrario, un PC, per quanto costoso, non potrà mai sostituire un tablet. Il tablet può rimanere online 24/7 ovunque per settimane, può funzionare da navigatore e può fare decine di altre cose, grazie ai vari sensori, che un PC non può e non potrà mai fare.
    ruppolo
    33147
  • ma soprattutto al pc manca quel genere di portabilità

    ma poi è evidente che c'è una tendenza al rompicciolimento del form factor, altrimenti non si capisce perchè pure sul fronte personal computing stanno proponendo minipc di ogni sorta, con o senza x86
    non+autenticato
  • negli anni 90 e 2000 è stato trainato dai videogiochi, ora tutto si è spostato sui telefoni e la gente che li ua si accontenta di giochini insulsi. "PC no giochi? Non vendi!" Sorride
    non+autenticato
  • M$ e Winzozz pesano su questo calo molto di più di quanto ppossa sembrare.
    Molte imprese hanno rimandato gli acquisti perchè non vogliono passare a W8, ma con UEFI e secure boot non si può fare il downgrade. Da noi gli ultimi PC nuovi hanno W7, molti spingono per usare Linux in caso ne comprassero degli altri.
    Visto che i consumatori si stenno spostando sui tablet i produttori si stanno alienendo clienti preziosi. Se vogliono far ripartire le vendite devono togliere di mezzo UEFI e secure boot.
    non+autenticato
  • > Molte imprese hanno rimandato gli acquisti perchè
    > non vogliono passare a W8, ma con UEFI e secure
    > boot non si può fare il downgrade.

    Dove l'hai letta? A me risulta che su piattaforma x86 secure boot sia disattivabile.
  • - Scritto da: lavos
    > > Molte imprese hanno rimandato gli acquisti
    > perchè
    > > non vogliono passare a W8, ma con UEFI e
    > secure
    > > boot non si può fare il downgrade.
    >
    > Dove l'hai letta? A me risulta che su piattaforma
    > x86 secure boot sia
    > disattivabile.

    E' una procedura macchinosa che cambia da modello a modello. Se il sistemista dell'azienda ogni volta che arriva una partita di 50 PC oltre a reinstallare il sistema operativo deve fare tutto quel casino ci mette una vita a prepararli.

    http://distrowatch.com/weekly.php?issue=20121126#q...
    non+autenticato
  • Appassionati di elettronica e informatica intendo.
    PER iRoby Internetcrazia Enjoy with Us Panda Rossa e chiunque sia interessato

    - Scritto da: Internetcrazia
    > perché voglio ancora sporcarmi le
    > mani nel case del mio pc cambiando l'hard disk
    > per mooooolto
    > tempo!

    - Scritto da: iRoby
    > Io ho sempre amato fare lo stesso. Ma ultimamente
    > ho trovato più bello e intrigante farli sempre
    > più piccoli con i formati mini-ITX, nano-ITX e
    > pico-ITX.

    - Scritto da: Enjoy with Us
    > Solo in un desktop puoi sostituire
    > processore/memoria/HD/scheda grafica/alimentatore
    > ecc...

    > Secondo me invece rimarranno modulari, il punto
    > di forza di un desktop è proprio la sua
    > modularietà, la possibilità di espanderlo, di
    > collegarlo al sistema domotico
    > dell'abitazione!

    Salve ragazzi, leggendo questi commenti pensavo di portarvi all'attenzione, dubito che non ne siate a conoscenza, che il futuro in questo senso dei pc sta gia avvenendo con le piccole dev-board arm.
    Progetti come cubieboard (tra le altre cose open-hw o la cosa più vicina attualmente all'open-hw) nate in seguito al rasperry-pi stanno divendando la panacea degli smanettoni/hacker di tutto il mondo sia informatici che elettronici.

    Certo la loro diffusione mainstream è dovuta all'idea di un media center a basso costo ma si vedono sul tubo progetti di domotica/robotica/programmazione impressiananti fatti con queste piccole devboard.

    Non credete che una piacevole e molto più proficua (per NOI no per gli OEM) evoluzione del pc possa essere proprio una "piattina" pico-itx con caratteristiche del genere?

    del nuovo pcb stanno discutendo sul sito sembra sarà molto interessante
    vi invito a leggerne le caratteristiche hw.

    IMHO uno smanettone che ha questo (cito)
    54 extended pins including I2S, I2C, SPI, CVBS, LRADC x2,UART, PS2, PWMx2, TS/CSI, IRDA, LINEIN&FMIN&MICIN, TVINx4 with 2.0 pitch connectors

    sicuramente ci farà di più di 6 sata o tot porte usb
    E restiamo sui 75/100 dollari. (processore scheda video ram e nand per il sistema inclusa)

    Voi che ne dite? (perdonate la lunghezza del post)

    ps

    per iroby
    se il budget non è un problema e sei molto appassionato di picoitx io terrei d'occhio questa (tra le altre cose azienda italiana)
    http://www.seco.com/it/item/secopitx-gx
    non+autenticato
  • Carino.
    A cosa equivale come potenza di calcolo?
    iRoby
    6904
  • - Scritto da: iRoby
    > A cosa equivale come potenza di calcolo?

    Non molto purtroppo... siamo a livello di smartphone di medio livello.
    Può andare bene al massimo per navigazione web con pagine non troppo complesse...
    Queste schede le vedo bene per sistemi di automazione o domotica...
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Carino.
    > A cosa equivale come potenza di calcolo?

    Ti hanno risposto ma io credo che non siano così scarse, alla fine queste schede sono create per chioschi e sistemi per alberghi.
    Disponibile ad essere smentito.
    Ti dico quello che conosco.

    Alla fine sono ottimizzazioni di apu jaguar quindi core Kabini e GPU di tipo GCN (Graphics Core Next)

    la più prestante la GX-420CA credo usi un a6-5200


    Ti specifico che le soluzioni intel/AMD di cui si parla e si fanno i test sui siti sono le versioni desktop invece qui stiamo parlando dei processori che si usano nei portatili quindi precisamente non saprei poi a me i bench non tanto mi incuriosiscono.

    Puoi fare tu i paragoni con intel non seguo tanto queste "diatribe" penso competino con gli intel-ULV diciamo un i3-32 xx U (sono comunque per embedded o se vogliamo notebook o AIO per gli oem)

    Se cerchi "kabini system on chip" su Google trovi altre informazioni
    Spero di esserti stato utile.

    Mha mha ... per il resto della discussione? XD

    Ciao
    non+autenticato
  • Ho trovato qualcosa.
    Le ultime 4 core, quella da 2ghz 25w è il doppio più potente di un Atom. Quindi si sono discrete prestazioni. Ma solo di quelli nuovi che devono ancora arrivare.

    Secondo me si mangiano il mercato delle mini-ITX con Atom D2700, che è un chip problematico e scadente lato GPU.
    iRoby
    6904
  • - Scritto da: iRoby
    > Ho trovato qualcosa.
    > Le ultime 4 core, quella da 2ghz 25w è il doppio
    > più potente di un Atom. Quindi si sono discrete
    > prestazioni. Ma solo di quelli nuovi che devono
    > ancora
    > arrivare.

    Certo, devono ancora uscire, è la nuova serie, credo a settembre o giù di li. per i desktop dovrebbero essere il lifting di trinity ora mi sfugge il nome ... richland credo...

    >
    > Secondo me si mangiano il mercato delle mini-ITX
    > con Atom D2700, che è un chip problematico e
    > scadente lato
    > GPU.

    Anche secondo me si mangiano gli atom, ma purtroppo non i mini-itx perchè i produttori di schede (imho) proprio non credono in questo formato (eccetto la bistrattata VIA) considera che intel punta sui NUC =mobo10x10 (il concetto è simile) ma così si inimica (o potrebbe inimicarsi) i produttori di mobo... per tante ragioni che "spiegare" (alla fine comunque sarebbe una mia opinione) in questo momento sarebbe noioso per la discussione.
    Non per nulla la seco fa prodotti industriali.
    non+autenticato
  • Perché se lí é tutto micro hanno messo porte standard?
    Sono quasi piú grandi della scheda
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro
    > Perché se lí é tutto micro hanno messo porte
    > standard?
    > Sono quasi piú grandi della scheda

    Credo per rimanere nell'economicità.
    Nel senso puoi usare hd o ram standard che sul mercato si trovano a costo ridotto.

    Comunque do per scontato che tu ti riferisca alla scheda di seco.

    Se ti riferisci alla cubie c'è solo una porta sata il resto è integrato
    non+autenticato
  • Interessante sia lato consumi che per progetti fai da te tipo mediacenter,set-top box,microcomputer,ecc...

    Tuttavia la potenza di calcolo,l'espandibilità e la versatilità sono sempre ben lontane dalle piattaforme x86
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Interessante sia lato consumi che per progetti
    > fai da te tipo mediacenter,set-top
    > box,microcomputer,ecc...

    Fai anche microserver, con due porte sata ed una microsd per il boot hai già quello che ti serve per un NAS di fascia consumer/small office

    > Tuttavia la potenza di calcolo,l'espandibilità e
    > la versatilità sono sempre ben lontane dalle
    > piattaforme x86

    Paragonata ad un comune pc certamente ma non ne sarei poi così convinto soprattutto sul discorso potenza, considera che il modello di punta monta comunque una cpu quad core ed una radeon 8400, ci si fanno delle belle cosette sopra senza troppi problemi.
    mura
    1615
  • amd sostiene che il 415 ( quello dual core ) ha una potenza doppia rispetto all'atom d525 lato cpu

    lato gpu è 6 volte più potente

    praticamente la cpu è come un pentium dual core e con quelli ci si fanno pc da 300 euro

    quindi il quadcore dovrebbe essere un gran bell'affare
    non+autenticato
  • Ma il mercato si stava riprendendo grazie all'arrivo del Win8?Deluso

    Ma il Win8 non stava facendo record di vendite? Rotola dal ridere

    E come mai adesso ci vengono a dire che non vendono un cappero? Sorpresa

    E come mai ci stavano a raccontà 'ste zozzerie? Arrabbiato
    non+autenticato
  • Ahaha il capitalismo si basa solo ed esclusivamente sulla menzogna. Da come viene inventato a come viene prodotto, e poi venduto un qualsiasi oggetto o opera dell'ingegno.

    Ormai ci hanno talmente tanto mentito, e hanno talmente smerdato questo tipo di società consumista e capitalista, che è ormai ammuffita e non ci crede più nessuno!

    Per cui io quando sento un qualsiasi proclama, una qualsiasi pubblicità, non ci credo, anzi spesso applico la psicologia inversa, ossia se mi dicono che sta andando a gonfie vele senza dati tangibili, allora ne deduco esattamente il contrario...
    iRoby
    6904
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)