Luca Annunziata

Nvidia Quadro K6000, la Kepler mai vista prima

La più potente VGA per i professionisti. Disponibile in autunno, porterà la GPU a livelli fin qui non ancora sperimentati

Roma - Al Siggraph 2013, conferenza dedicata alla grafica, non poteva mancare un annuncio da parte di Nvidia: vista la platea, il chipmaker californiano ha deciso di mostrare in anteprima la Quadro K6000, "la più veloce e potente GPU mai realizzata". Senza mezzi termini, Nvidia sostiene che questa nuova ammiraglia sia in grado di garantire performance cinque volte superiori alla precedente Quadro 6000, pur garantendo efficienza energetica migliorata. Sebbene per il pubblico la K6000 sarà disponibile dall'autunno, Pixar, Nissan, Apache Corporation e Weather Channel sono già tra i partner accreditati che stanno sperimentando il prodotto.

nvidia quadro k6000Il cuore della Nvidia Quadro K6000 è la GPU Kepler (GK110) che in questo caso arriva a comprendere ben 2.880 streaming multiprocessor abbinati a 12GB di memoria GDDR5. L'interfaccia verso la memoria è da 384 bit, con una banda passante di 288GB/s. La scheda supporta naturalmente Directx 11, OpenGL 4.3 e Shader Model 5.0, oltre a CUDA, DirectCompute e OpenCL per quanto attiene le funzioni GPGPU. Il consumo si assesta su 225W, raffreddati da un imponente sistema di raffreddamento che comporta l'occupazione di due slot nei case. Con le due porte DisplayPort e le due DVI la K6000 supporta fino a 4 schermi contemporaneamente.

Assieme alla fuoriserie, Nvidia ha presentato anche la soluzione dedicata ai laptop K5100M, equipaggiata con una GPU K104 e una più modesta conta di 1.532 streaming multiprocessor abbinati a un bus memoria da 256 bit con 8GB di GDDR5. (L.A.)
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia Nvidia Quadro K6000, la Kepler mai vista prima
Ordina