Mauro Vecchio

Zynga: sesso sì, ma non con gli amici

Il colosso del social gaming all'assalto legale dei creatori di Bang With Friends, applicazione che permette agli utenti social di esprimere la propria disponibilità agli amici. L'espressione "with friends" ricorda troppo certi titoli di Zynga

Roma - Dopo la cacciata dallo store di Apple, nuova grana per l'applicazione mobile Bang With Friends, che permette agli utenti di Facebook di incontrarsi per vivere una elettrizzante esperienza di sesso casuale fra conoscenti consenzienti. Più dei contenuti offensivi segnalati dalla Mela, l'app realizzata da tre misteriosi ragazzi californiani è finita nel mirino legale di Zynga per questioni legate alla tutela del trademark.

Nella causa avviata presso una corte distrettuale di San Francisco, il colosso del social gaming ha accusato i creatori di Bang With Friends di aver cavalcato il successo dei suoi titoli videoludici per lanciare al meglio il prodotto. L'espressione finale "with friends" risulterebbe così in violazione del marchio controllato da Zynga per i suoi Words With Friends e Chess With Friends.

In evidente difficoltà economica, l'azienda guidata da Don Mattrick vuole che il giudice di San Francisco blocchi l'utilizzo del marchio nella distribuzione dell'app del sesso casuale, espulsa dai meandri di iOS ma regolarmente al suo posto in Android.
Zynga cerca inoltre di ottenere un rimborso non meglio specificato dalle attività di violazione del trademark. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàTrademark, il meme e la majorI creatori dei due felini Nyan e Keyboard Cat contro la divisione videoludica del colosso Warner Brothers, accusato di sfruttamento indebito di due marchi registrati. Nel mirino, il puzzle game Scribblenauts
  • BusinessEA, Zynga e i cloni ludiciIl gioco di Zynga avrebbe troppi tratti in comune con The Sims Social. EA denuncia: quella "Ville" è troppo piccola per tutte e due
5 Commenti alla Notizia Zynga: sesso sì, ma non con gli amici
Ordina