Adiconsum: Fastweb blocchi la sua pubblicità

In una nota l'Associazione dei consumatori si fa sentire, parla delle delusioni dei clienti per l'assistenza, attacca il Call center e chiede una carta dei servizi e dei diritti, compreso il ritorno a Telecom

Adiconsum: Fastweb blocchi la sua pubblicitàRoma - Rispetto e maggiore attenzione alle esigenze per i diritti dei consumatori, dunque anche cessazione di ogni pubblicità che possa indurre nei clienti speranze non legittime. Questo è, in estrema sintesi, quanto ha chiesto nelle scorse ore l'Associazione dei consumatori Adiconsum in una lettera aperta a Silvio Scaglia, amministratore delegato di Fastweb.

Secondo Adiconsum, lo sviluppo della società milanese "procede su due binari, con caratteristiche notevolmente diverse, quello legato alla tecnologia con risultati eccelsi e quello dedicato alla soddisfazione dei consumatori con risultati insufficienti".

"Le numerose proteste che giungono quotidianamente alla nostra associazione - scrive Adiconsum - la scarsa chiarezza nella pubblicità e la constatazione delle poche risorse destinate alla salvaguardia dei diritti dei consumatori, ci ha spinto a sollecitare un reale impegno di collaborazione con le associazioni consumatori al fine di realizzare iniziative concrete per migliorare la soddisfazione dei clienti".
Secondo Adiconsum, tra i clienti Fastweb serpeggia confusione e disorientamento perché l'azienda si appoggia a società procacciatrici di nuovi clienti che, spesso, informerebbero i consumatori in modo "parziale e superficiale", al punto che il nuovo cliente finisce per attendersi cose che non può ottenere.

Ma non sono solo le società esterne il problema, visto che, secondo Adiconsum, Fastweb "non brilla in trasparenza". Dopo la condanna del Garante per la concorrenza, infatti, "le cose - scrive l'Associazione - continuano a peggiorare". "Sia per telefono che nell?ultima campagna pubblicitaria, presente attualmente sui quotidiani nazionali, che chiediamo di sospendere immediatamente - prosegue la nota dell'Associazione - si è omesso completamente di specificare che il servizio televisivo non è per tutti ma solo per coloro che superano la verifica tecnica, verifica che può avvenire solo dopo il distacco da Telecom e quindi solo dopo essere divenuti clienti di Fastweb"

Adiconsum rimpiange poi il vecchio sportello d'una volta, quello dove, seppure c'era la fila, alla fine trovavi una persona dall'azienda da guardare negli occhi, sostituito dal Call center, apparato già ampiamente criticato che nel caso di Fastweb, secondo Adiconsum, è "del tutto inutile e non è un servizio innovativo vicino all?utenza".

"Non e concepibile - scrive l'Associazione - che bisogna sentire, per circa 20 minuti, un?immensa registrazione di cose che forse non interessano e digitare, inoltre, numerosi tasti prima di parlare con qualcuno. Se si ottiene risposta non è certo che tutto sia risolto, infatti, chi ascolta può solo prendere nota di quanto comunicato ma non può prendere decisioni ed al cliente non rimane che attendere. Normalmente occorre ritelefonare e ricominciare tutto da capo con un nuovo operatore". L'alternativa? "Uno specifico numero per i guasti - sostiene Adiconsum - che immediatamente metta in contatto il cliente con il servizio tecnico. Un altro numero per i problemi amministrativi che metta in contatto l?utente con i dipendenti del servizio amministrativo, per apportare in tempo reale le eventuali modifiche alla bolletta".

Altre debolezze di Fastweb secondo i consumatori stanno nella strutturazione dei reclami, laddove "non è giusto che gli utenti debbano sentirsi delle cavie" rispetto ai problemi tecnici e dove "la crescita del numero dei clienti porterà al conseguente aumento dei contenziosi". Inoltre deve essere possibile per l'utente abbandonare Fastweb e rientrare in Telecom. "Purtroppo - scrive Adiconsum - la gestione del rientro è sempre complicata, danneggiando il consumatore ed impedendo il suo diritto di libera scelta"

Per tutto questo, Adiconsum chiede una nuova carta dei servizi, perché quella attuale, "tenuta nascosta nel sito internet di Fastweb", è "superficiale e ci sembra fatta più per rispettare le regole che per un reale interessamento nei confronti dei consumatori".

Fastweb, intanto, ha annunciato nei giorni scorsi l'investimento di 60 milioni di euro in tre anni per cablare Venezia. Nella città lagunare sono già presenti 150 chilometri di infrastruttura già disponibile.
TAG: italia
121 Commenti alla Notizia Adiconsum: Fastweb blocchi la sua pubblicità
Ordina
  • La mia esperienza con Fastweb ha dell?incredibile:

    Sono abbonato a Fastweb dal 2000. Nella bolletta di gennaio 2003 Fastweb mi ha erroneamente addebitato la somma di ? 702,06 (= 638,24 + Iva) in seguito ad un grossolano errore del sistema informativo che, confondendo il punto con la virgola decimale, ha moltiplicato per 100 volte un canone di circa 6 euro.

    Cifra che è stata prontamente sottratta in quanto avevo scelto come sistema di pagamento l?addebito automatico con carta di credito.

    In seguito alle mie rimostranze (avvenute sia per raccomandata, email che telefonicamente) gli operatori del call center hanno sempre ammesso l?errore e mi hanno sempre rassicurato che sarei stato rimborsato. Peccato che a distanza di un anno e 3 mesi e malgrado i miei continui solleciti da parte di Fastweb non sia stato fatto nulla
    non+autenticato
  • ... di tutto cio' che si poteva protestare di Fastweb, per esempio il fattto che gli utenti ADSL pagano come quelli in fibra (e probabilmente in fibra non passeranno mai), ma devono pagare ancora di piu' per avere meno (l'opzione 4Mbit a 12 euro al mese, per esempio), di cosa si parla? Del CALCIO! Che non tutti possono abbonarsi ma devono superare prima una perizia tecnica!
    Cioe' si parla dell'unica cosa per la quale Fastweb davvero non e' responsabile!!

    Roba da matti.
    non+autenticato
  • Fastweb, come tutte le societa' nate per fare soldi, ha questo fine e lo persegue tenacemente.
    Sin dall'inizio hanno mentito sapendo di mentire assicurando a TUTTI che avrebbero al piu' presto cablato tutti anche gli utenti per il momento solo DSL.
    Tutto falso, cablano solo le vie di interesse (LORO) e raccontano storie agli altri che alla fine, desistono o cambiano gestore.
    Sentirsi dire "la sua via non la cabliamo perche' non rende, se vuole cambi pure gestore" e' quantomeno chiarificante.
    Il succo e' che Fastweb vive sul P2P in quanto ha costruito ad arte un intreccio di share ad altissima velocita' per accalappiare e tenersi stretti tutti gli utenti TECH.
    Tutta la rete telefonica fastweb si basa sul protocollo VOiP (Voice Over IP) che in pratica trasforma il segnale analogico del telefono in digitale e lo passa tramite la rete come un dato qualsiasi.In questo modo Fastweb spende pochissimo nella sua gestione ma l'utente non se ne accorge perche' paga comunque caro il servizio.
    Oltretutto ci sono problematiche tecniche non indifferenti legate la sistema che fastweb utilizza per cablare gli utenti.
    Questo sistema crea problemi a gestire FTP oppure a collegarsi su altri programmi che utilizzano l'ip sorgente per creare collegamenti.
    Queste ed altre cose non sono MAI state dette e sopratutto,chi dovrebbe vendere il prodotto fastweb e' per lo piu' un profano che nemmeno sa' come funziona una rete.
    La serie di fantasie (bugie) per convincere i possibili utenti non si contano piu'.
    Questi ci hanno preso in giro e continuano a farlo, l'ente preposto che dovrebbe vigilare sulle porcherie delle potenti societa' non fa nulla , latita come sempre.
    Visto come si comportano TIM , OMNITEL , WIND e TRE direi che il garante delle pubblicita' segue a ruota.
    W l'Italia...
    non+autenticato
  • Finita una città (un pò alla bell'e meglio) se ne cabla un'altra!Deluso
    Io ho dsl fastweb e sono tutto sommato soddisfatto del servizio, ma con la fibra a 200 m da casa non capisco perchè:
    - non spendano quei soldi per cablare completamente una zona (a Bologna, su via San Donato c'è la dorsale in fibra, e neanche tutti i palazzi su quella via son cablatiArrabbiato)
    - invece di accollarsi i rischi, aumentino di continuo i prezzi (da 75 a 85 ? da un mese all'altro, di pacca) o introducano nuovi balzelli a costi esorbitanti, se si considera il canone (1 euro per vedere il numero di chi ti chiama, 4 euro al giorno = 8000 lire!! per l'ip pubblico. ecc...)

    Infine, non ho capito perchè per avere la 4 megabit devo pagare di più di chi ha la fibra, dal momento che per la mia dsl hanno speso molto meno per la cablatura (fino alla centrale telecom e non fino a casa mia) e che quindi li faccio guadagnare molti più soldi

    Us3r
    non+autenticato
  • Non ho alcuna intenzione di mettere in discussione i servizi offerti da fastweb. Ottimi per chi non ha particolari pretese, ma non per il sottoscritto.

    E' stato invece assillante ed ai limiti del rispetto della privacy, il modo in cui i procacciatori d'affari per conto fastweb hanno condotto la loro politica commerciale, tra telefonate e vendite porta a porta. Senza un controllo da parte dell'azienda committente. Presentandosi nel nome fastweb il personale risultava spesso assolutamente impreparate sui servizi offerti.





    non+autenticato
  • Quello dei procacciatori in generale, è un brutto modo di fare.
    Chi non ricorda telefonate generiche della serie "con noi spende meno" senza dare una tariffa che è una, opuure orde di ragazzini/e diciottenni pronti a farti firmare il foglio del cambio della CPS al volo, senza darti un dato, un costo o un'idea del servizio.
    Personalmente ho cacciato tempo fa due (dico due!) procacciatori di Albacom che non avevano nemmeno i fogli delle tariffe ma sostenevano che io dovevo spendere per forza di più perchè abbonato ad un loro reseller (n.d.r. Telephonica, ma ho scoperto che era falso).
    Un altro si è presentato con un abbonamento di prova due mesi ad Infostrada, peccato che non fosse vero, l'abbonmento era permanente.
    Finchè ci sarà gente così in giro, anche quelli "seri" come Ebiscom (Fastweb) perderanno la faccia per le balle cacciate dai pro-cacciatori (da qui il nome?).
    Ma vuoi vedere che il gioco vale la candela?
    Sono le orde di ragazzini che fanno il fatturato cercando di prendere clienti anche con l'inganno?
    non+autenticato
  • > Sono le orde di ragazzini che fanno il
    > fatturato cercando di prendere clienti anche
    > con l'inganno?
    Si ti entrano in casa senza che tu te ne accorga, si istallano sul tavolo in salotto per farti per forza cliccare il contratto a tua insaputa e ti impostano come predefinita la loro compagnia telefonica.
    non+autenticato
  • Ho visto colleghi(quando ho fatto lo spacciatore di fastweb) che hanno venduto contratti a marocchini ed egiziani convincendoli che si poteva vedere aljazeera(come si scrive?boh) e vendere un contratto da 110euro ad una sprovveduta che sperava di far vedere disneychannel ai figli......e per dirla tutta ho dovuto mandare alla ditta che mi aveva "assunto" i carabinieri per farmi dare 250euro che mi dovevano da 2 mesi..... Gente di cui fidarsi....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)