Luca Annunziata

Xerox interviene sul bug delle fotocopiatrici

Ci sarà una patch per i sistemi interessati. Che sono migliaia. Ma la possibilità che si verifichino le circostanze che causano gli artefatti sono remote, dice l'azienda

Roma - Xerox ha confermato l'esistenza del problema scoperto dal tedesco David Kriesel sulle macchine della linea WorkCentre, ma ha anche gettato acqua sul fuoco sulla faccenda: il bug c'è, ma le circostanze che possono causare la nascita di artefatti nelle immagini digitalizzate sono piuttosto rare. In ogni caso, fanno sapere da Xerox, molto presto ci sarà una patch che risolverà il problema: nel frattempo, è pronta anche una soluzione tampone.

xerox workcentreNei giorni scorsi David Kriesler aveva mostrato come due diversi esemplari di fotocopiatrici digitali Xerox da lui testati producessero problemi simili digitalizzando e convertendo in PDF un documento: il software della macchina, che utilizza l'algoritmo JBIG2, valuta erroneamente le informazioni acquisite e produce dei risultati non aderenti alla realtà nel corso della compressione. Il risultato sono numeri che sono sostanzialmente diversi nell'originale cartaceo e nel digitale: in particolare, i numeri 6 e 8 possono essere male-interpretati e confusi nel file finale.

Vista l'eco ricevuta dalla notizia, si è scomodato il vicepresidente dell'intera divisione Office and Solutions Business di Xerox, Rick Dastin, che sul blog aziendale ha offerto una spiegazione a quanto accaduto e rassicurato i clienti della sua azienda: "Queste complicanze non hanno alcun effetto sulle funzioni di stampa, copia e di fax tradizionale. La maggior parte dei nostri clienti, infatti, non ha riscontrato nessun tipo di problema - scrive - (...) Premesso ciò, farò un passo indietro per chiarire oltremodo la questione. È importante sapere che i dispositivi Xerox spediti dalla fabbrica sono impostati con il giusto livello di compressione e le impostazioni di risoluzione corrette per la produzione di file scansionati che si prestano alla visualizzazione o alla stampa, pur garantendo un file di dimensioni ragionevoli. Se mantenute, le impostazioni iniziali di fabbrica non generano alcun tipo di sostituzione dei caratteri".
In altre parole, secondo Xerox sono le specifiche impostazioni adottate da una ristretta categoria di utenti a porre il problema: per ovviare, temporaneamente, alla questione, Dastin consiglia di riportare le configurazioni allo standard di fabbrica, in attesa che sia pronta una patch che potrà essere installata sui dispositivi interessati eliminando la compressione che causa gli artefatti.

In ogni caso, Xerox non si sottrae alle proprie responsabilità: "Percepire e osservare questo inconveniente va contro tutto ciò che rappresenta il patrimonio e il futuro di Xerox. Ci scusiamo per il disagio causato ai nostri clienti. Stiamo lavorando senza sosta per risolvere il problema e collaborando a stretto contatto con i nostri partner e i team del servizio clienti di tutto il mondo, per informare attivamente i clienti e aiutarli a risolvere la questione" conclude Dastin.

Luca Annunziata
9 Commenti alla Notizia Xerox interviene sul bug delle fotocopiatrici
Ordina
  • se un setup c'e' lo uso, e se lo uso non deve scassare niente.
    non+autenticato
  • leggo che il ceo si barcamena ..(normale).
    la cosa piu interessante sono i commenti. Alcuni sembra che li abbia scritti io (ieriCon la lingua fuori)
    L'arrampicata sul "Xerox devices shipped from the factory are set with the right compression level " e' un po ridicola. Nessuno tiene sti cosi con le impostazioni di default. Se lo facessero, tanto varrebbe comprare una fotocopiatrice 'analogica'.
    La cosa e' subdola perche (gia detto) l'opzione incriminata si chiama image quality/filesize="normal". "normal", dice il man, e' consigliata per spedire i files. "normal" non fa certo pensare a "very poor quality".

    nei commenti non mi convince nemmeno del tutto chi parla del CCITT, mandando i fax. Cioe e' ovvio che quando il fax analogico spedisce, usa i protocolli e modulazione ITU-T (se no non arriverebbe nulla), ma questo niente ci dice su come viene acquisita internamente l'immagine dallo scanner, PRIMA di essere convertita, "modulata" e spedita. Probabilmente sara' tutto ok (ma non nel 'internet fax', come gia dicevo ieri), ma IO controllerei.
    non+autenticato
  • > factory are set with the right compression level
    > " e' un po ridicola. Nessuno tiene sti cosi con
    > le impostazioni di default.

    io al contrario ti posso dire che, per esperienza personale in un ambiente in cui vengono usati 120 fotocopiatori per scansionare, nessuno cambia impostazioni pdf. Non avrebbe alcun senso. Nella scansione di fogli bianco e nero o toni di grigio i file sono già sufficientemente compressi..che sia Hp, Canon, Sharp o Ricoh cambia poco: nessuno sta lì a perdere tempo per guadagnare una piccola % di spazio. Chi spende migliaia di euro in hardware del genere ha pure banda e storage a sufficienza per poter fregarsene di certe sottigliezze.
  • - Scritto da: maranric
    > io al contrario ti posso dire che, per esperienza
    > personale in un ambiente in cui vengono usati 120
    > fotocopiatori per scansionare, nessuno cambia
    > impostazioni pdf. Non avrebbe alcun senso. Nella
    > scansione di fogli bianco e nero o toni di grigio
    > i file sono già sufficientemente compressi..

    Ti posso assicurare che l'IT configura le multifunzione prima di installarle, ad esempio caricando dei profili in base a dove andranno installate.
    Sinceramente trovo completamente inverosimile imbattersi nel caso che hai descritto, quello che ha descritto è il classico scenario da piccolo ufficio privo di IT.

    > sia Hp, Canon, Sharp o Ricoh cambia poco: nessuno
    > sta lì a perdere tempo per guadagnare una piccola
    > % di spazio. Chi spende migliaia di euro in
    > hardware del genere ha pure banda e storage a
    > sufficienza per poter fregarsene di certe
    > sottigliezze.

    LOL, manca solo la marmotta che confeziona la cioccolata Sorride
  • > Ti posso assicurare che l'IT configura le
    > multifunzione prima di installarle, ad esempio
    > caricando dei profili in base a dove andranno
    > installate.

    Questo è ovvio, che c'entra con la compressione pdf?
    l'IT caricherà profili e configurazioni varie ma non esiste alcuna motivazione per cui debba dover toccare le impostazioni di compressione pdf. Se una pag B/n occupa 30KB, a nessuno interessa far sì che occupi 28 KB. Non ha senso neppure per volumi da 300 o 1000 pg

    > ha descritto è il classico scenario da piccolo
    > ufficio privo di
    > IT.

    L'IT si spera faccia cose ben piu' utili e complesse rispetto alla modifica dei parametri di compressione pdf eh

    > LOL, manca solo la marmotta che confeziona la
    > cioccolata
    > Sorride

    Ti pare così assurdo potersene fregare di pochi KB guadagnati con la compressione? siamo nel 2013 eh
  • - Scritto da: maranric
    > > Ti posso assicurare che l'IT configura le
    > > multifunzione prima di installarle, ad
    > esempio
    > > caricando dei profili in base a dove andranno
    > > installate.
    >
    > Questo è ovvio, che c'entra con la compressione
    > pdf?

    La compressione pdf è uno dei parametri che vengono modificati dai profili.

    > l'IT caricherà profili e configurazioni varie ma
    > non esiste alcuna motivazione per cui debba dover
    > toccare le impostazioni di compressione pdf. Se
    > una pag B/n occupa 30KB, a nessuno interessa far
    > sì che occupi 28 KB. Non ha senso neppure per
    > volumi da 300 o 1000
    > pg

    La differenza è decisamente più marcata.
    Oltre allo spazio/banda occupata considera inoltre la facilità con cui il documento può venir inviato come allegato via mail.


    > > ha descritto è il classico scenario da
    > piccolo
    > > ufficio privo di
    > > IT.
    >
    > L'IT si spera faccia cose ben piu' utili e
    > complesse rispetto alla modifica dei parametri di
    > compressione pdf
    > eh

    interessante, non avevo mai pensato che il concetto di benaltrismo potesse venir applicato anche alle configurazione delle stampanti multifunzione Occhiolino


    > Ti pare così assurdo potersene fregare di pochi
    > KB guadagnati con la compressione?

    Si, decisamente.
  • > La compressione pdf è uno dei parametri che
    > vengono modificati dai
    > profili.

    Che vengono modificati da chi? da un cretino? Fatti spiegare da qualcuno che NON HA alcun senso modificare quei parametri

    > La differenza è decisamente più marcata.

    No. Non è affatto piu' marcata ma ormai è chiaro che tu non hai idea di quel che dici.
    Due to the higher compression rates offered by JBIG2, digital imaging devices that currently utilize a TIFF compression filter are expected to convert to a JBIG2 filter for bitonal scans in the near future. Consider this example: TIFF G4 is often 15x smaller than a raw 300 dpi (dots per inch) black and white image file. Yet a compact JBIG2 version of the same file will be 5x - 15x smaller than the TIFF G4 file.

    ---> Non so se tu sappia QUANTO comprime un Tiff G4...sapere che questo di default comprime da 5x a 15x dovrebbe farti capire che si parla di pochi mega per MIGLIAIA di pagine.

    > > Ti pare così assurdo potersene fregare di
    > pochi
    > > KB guadagnati con la compressione?
    >
    > Si, decisamente.

    ...come a chiunque non abbia la piu' vaga idea di cos'è una compressione.
    Saluti
    RIC
  • - Scritto da: maranric
    >
    > Che vengono modificati da chi? da un cretino?

    Dal team di “cretini” che ha configurato le multifunzione per l'EMEA.
  • > Dal team di “cretini” che ha configurato le
    > multifunzione per
    > l'EMEA.

    Poveracci, l'incompetenza non ha limiti e confini. Tornando all'articolo si puo' capire il genere di danni che puo' aver fatto mettere le mani nella già altissima compressione standard. Se la sono cercata.