Il giorno del Pinguino

La più celebre delle aziende del "mondo Linux" si lancia in un accordissimo con Compaq e in una acquisizione importante, quella di OpenBSD. Due mosse che seguono le intese con Dell, IBM e HP

Web - Red Hat all'assalto. Dopo avere raggiunto accordi che le consentiranno di diffondere il suo Linux sui server e su altri sistemi di Dell, IBM e Hewlett Packard, ora Red Hat ha annunciato una intesa importante con Compaq. Non contenta, ha anche reso nota l'acquisizione di OpenBSD, softwarehouse che lavora sui sistemi operativi.

Rispetto all'intesa con Compaq, si è saputo che Red Hat Linux 6.2 girerà su una serie di server, workstation e personal computer dell'azienda, compresa la serie Deskpro, che vanta una larga diffusione, e sulle AlphaStation.

L'acquisizione di OpenBSD, che in una nota viene definita come "la produttrice del sistema operativo più sicuro al mondo", ha invece un valore strategico, perché porta Red Hat a coprire uno spettro di offerta ancora più ampio nel sempre più affollato mercato dei sistemi operativi.
Da quanto si apprende, il sistema operativo che emergerà dal lavoro congiunto delle due aziende verrà rilasciato con la Red Hat Community Source License che, secondo Red Hat, garantisce continuità per sviluppatori e utenti. "Tutto ciò che si poteva fare prima con il codice sorgente, spiegano all'azienda, si può fare anche con la nuova licenza".