Gaia Bottà

Google, videochat per il mutuo aiuto

Esperti cercasi per consulenze in videochat: Helpouts sarà una piattaforma su cui mettere in vendita la propria esperienza professionale e farla fruttare a mezzo Hangouts

Roma - Capacità da condividere, esperienze da scambiare, consulenze da mettere in vendita: Google ha ritagliato per il proprio servizio di comunicazione video Hangouts una veste specialistica, quella dell'assistenza personalizzata. Helpouts è il nome della nuova piattaforma.

Helpouts

Già avvistato il mese scorso, il servizio è ora in fase di reclutamento: coloro che possono vantare esperienza in un qualsiasi campo sono incoraggiati a richiedere un invito per partecipare al progetto fin dalle sue fasi di avvio. Qualunque tipo di abilità, spaziando dalla cucina allo sport, passando per l'assistenza tecnica informatica, ad esclusione di attività pericolose, illegali o giudicate per soli adulti, potrà essere spendibile attraverso sessioni di videochat. Persino le attività professionali quali la consulenza medica potranno essere praticate, se l'offerente metterà a disposizione opportune certificazioni. Meno chiare le potenzialità dei servizi di consulenza legale o finanziaria, delineati nelle policy del servizio ma per ora non accettati, e quelle dei servizi proibiti ai minori, la cui pagina di descrizione offre contenuti fuorvianti.

Soprattutto per quanto attiene le consulenze professionali, Helpouts si configura come una piattaforma fruttuosa per coloro che vi aderiranno: Google ha previsto che l'esperto possa richiedere una quota in denaro per ogni sessione di videochat o per minuto di consulenza prestata, da corrispondere mediante Wallet. Google si riserverà il 20 per cento su ogni transazione, e intende adottare le misure necessarie affinché Helpouts non si limiti ad essere il punto d'incontro tra domanda ed offerta, ma rappresenti la piattaforma entro cui domanda ed offerta concludano l'affare.
La data di lancio del servizio non è ancora stata fissata, ma secondo indiscrezioni Google avrebbe già avviato delle sperimentazioni che hanno coinvolto operatori della grande distribuzione e del benessere come Sears e Weight Watchers. (G.B.)
2 Commenti alla Notizia Google, videochat per il mutuo aiuto
Ordina