IBM: Linux sboccerà anche sul desktop

Big Blue risponde a Red Hat e sostiene di poter appoggiare Linux sul mercato desktop, un segmento verso cui il colosso conta presto di estendere il proprio servizio di supporto. Ma Perens teme le divisioni

Tyngsboro (USA) - "Linux è ormai pronto a conquistare anche il mercato desktop e IBM è pronta a sostenerne l'avanzata". Questo, in sintesi, il messaggio che IBM ha lanciato dal palco della conferenza organizzata dal Linux Desktop Consortium, un messaggio che si pone in netto contrasto con le recenti dichiarazioni rilasciate dal boss di Red Hat, Matthew Szulik.

"Linux è pronto a sbocciare anche sul desktop", ha proclamato nel proprio discorso d'apertura Samuel Docknevich, un dirigente della divisione Global Services di IBM. "Il supporto è un fattore cruciale nel mondo dei desktop. IBM sta delineando un piano per supportare Linux anche in questo segmento del mercato".

"E' una mossa importante che mostra come loro si aspettino che Linux nel desktop segua la stessa curva di crescita registrata nel settore dei server", ha affermato il guru dell'open source Bruce Perens commentando le dichiarazioni di Docknevich.
Non è un caso, secondo alcuni osservatori, che l'annuncio di IBM arrivi a breve distanza da quello con cui Novell ha comunicato la propria intenzione di acquisire SuSE e di estendere il proprio servizio di supporto anche alle soluzioni Linux per il desktop. Big Blue sembra appoggiare questa visione attraverso il preannunciato investimento in Novell di 50 milioni di dollari e attraverso alcuni accordi che, in futuro, potrebbero addirittura portare le due aziende alla fusione dei rispettivi servizi di supporto per Linux.

Docknevich sostiene che la fusione fra Novell e SuSE rappresenta "un fatto positivo sia per il business sia per Linux", questo soprattutto perché "accelererà l'innovazione".

Presso la conferenza i relatori hanno più volte citato un recente studio in cui IDC prevede che la quota di mercato desktop detenuta da Linux passerà, nel 2006, dall'attuale 1,5% al 7%: un salto che, secondo la società di analisi, dovrebbe portare Linux a superare la percentuale di diffusione della piattaforma di Apple nel giro di uno o al massimo due anni.

Per accelerare la diffusione di Linux sul mercato desktop Perens sostiene che le aziende dell'open source debbano collaborare fra loro per sviluppare una singola distribuzione desktop basata su Debian. Perens sostiene che gli introiti deriveranno dalla vendita di soluzioni personalizzate e dai servizi di supporto e consulenza.

Il celebre paladino del movimento open source ha spiegato che, a differenza del mercato server, in quello desktop è fondamentale fornire agli utenti una piattaforma standard e unificata al pari di quella Windows.
273 Commenti alla Notizia IBM: Linux sboccerà anche sul desktop
Ordina
  • http://zdnet.com.com/5208-1104-0.html?forumID=1&th...

    e poi

    http://finance.yahoo.com/q/bc?s=SCOX&t=5d


    anticipo le trollate che avranno inizio a mezzanotte quando novella inf...pi pubblicherà la notizia
  • Il mercato ha già decretato il vincitore della famosa causa.
    E non è SCO.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Il mercato ha già decretato il vincitore
    > della famosa causa.
    > E non è SCO.

    Lo sappiamo. Gli avvocati.
  • al governo inglese che invece non è pronto per il desktop?
    non+autenticato
  • Tra qualche hanno i software closed source saranno proibiti per legge, appena i politici si renderanno conto che un modello simile porta solamente svantaggi per l'acquirente, sia dal lato economico che da quello della qualità, provvederanno ad emanare leggi in tutti gli stati che proibiranno la vendita di software se non accompagnato dai sorgenti.
    A quel punto le software house avranno due possibilità, produrre software open cioè modificabile e distribuibile liberamente, o produrre software
  • "[...]Una piattaforma standard e unificata[...]"... mi sembra un concetto completamente incompatibile con la GPL che vedo ormai in via di estinzione

    ...è un po' come dire... : il $oftware "libero" è meglio che sia libero solo ogni tanto...

    Ammiro tuttavia l'onestà di Bruce Perens... ma vedremo cosa diranno i Torvalds e Stallman della situazione, i quali per dovere ed intransigenza morale non consentirebbero (almeno credo) di legare linux ad una sola distro o ad un solo standard... sarebbe infatti come fare windows... ma regalarlo.

    Abbasso la GPL, si al software commerciale.
    ==================================


  • uddio .. un fondamentalista ..

    ronf .. ronf

    - Scritto da: dotnet
    > "[...]Una piattaforma standard e
    > unificata[...]"... mi sembra un concetto
    > completamente incompatibile con la GPL che
    > vedo ormai in via di estinzione
    >
    > ...è un po' come dire... : il $oftware
    > "libero" è meglio che sia libero solo ogni
    > tanto...
    >
    > Ammiro tuttavia l'onestà di Bruce Perens...
    > ma vedremo cosa diranno i Torvalds e
    > Stallman della situazione, i quali per
    > dovere ed intransigenza morale non
    > consentirebbero (almeno credo) di legare
    > linux ad una sola distro o ad un solo
    > standard... sarebbe infatti come fare
    > windows... ma regalarlo.
    >
    > Abbasso la GPL, si al software commerciale.
    > ==================================
  • Sei patetico!
    non+autenticato

  • - Scritto da: dotnet
    > "[...]Una piattaforma standard e
    > unificata[...]"... mi sembra un concetto
    > completamente incompatibile con la GPL che
    > vedo ormai in via di estinzione
    >
    > ...è un po' come dire... : il $oftware
    > "libero" è meglio che sia libero solo ogni
    > tanto...
    >
    > Ammiro tuttavia l'onestà di Bruce Perens...
    > ma vedremo cosa diranno i Torvalds e
    > Stallman della situazione, i quali per
    > dovere ed intransigenza morale non
    > consentirebbero (almeno credo) di legare
    > linux ad una sola distro o ad un solo
    > standard... sarebbe infatti come fare
    > windows... ma regalarlo.
    >
    > Abbasso la GPL, si al software commerciale.
        ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

    ... tipico discorso da impotente (in senso biologico)...
    non+autenticato

  • > > Abbasso la GPL, si al software
    > commerciale.
    >    
    > ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
    >
    > ... tipico discorso da impotente (in senso
    > biologico)...

    mandami tua sorella così vediamo chi è impotente Sorride
    non+autenticato

  • quella durerà parecchi visto che M$ attinge a piene mani nel codice di BSD ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > quella durerà parecchi visto che M$ attinge
    > a piene mani nel codice di BSD ...

    nessun sostenitore di M$ risponde ? qualcosa da nascondere ?...
    non+autenticato
  • > nessun sostenitore di M$ risponde ? qualcosa
    > da nascondere ?...

    Apple ci ha fatto un OS intero intorno a BSD
    ma poi cosa c'e' da vergognarsi?
    se una cosa la _posso_ prendere libewramente, cosa c'e' di male a farlo?
    ovviamente MS non puio' prendere da codice GPL
    10 righe prese da linux e windows sarebbe infestato!
    dovrebbe essere reso GPL in toto
    non so se ti rendi conto dell'assurdita di questa cosa...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > nessun sostenitore di M$ risponde ?
    > qualcosa
    > > da nascondere ?...
    >
    > Apple ci ha fatto un OS intero intorno a BSD

    si, darwin, che è rimasto RIGOROSAMENTE open source, a differenza di chi lo prende aggratis , lo chiude e te lo rivende...(alcune parti ovviamente)

    > ma poi cosa c'e' da vergognarsi?
    > se una cosa la _posso_ prendere
    > libewramente, cosa c'e' di male a farlo?

    niente ! basta ammetterlo...

    > ovviamente MS non puio' prendere da codice
    > GPL
    > 10 righe prese da linux e windows sarebbe
    > infestato!
    > dovrebbe essere reso GPL in toto
    > non so se ti rendi conto dell'assurdita di
    > questa cosa...

    è un modo di difendersi, visto che la norma vuole che io sviluppo , e POI una multinazionale si possa appropriare del mio lavoro spacciandolo per suo...
    non+autenticato

  • > > Apple ci ha fatto un OS intero intorno a
    > BSD
    >
    > si, darwin, che è rimasto RIGOROSAMENTE open
    > source, a differenza di chi lo prende
    > aggratis , lo chiude e te lo
    > rivende...(alcune parti ovviamente)
    >

    alcune parti?
    quelle fondamentali!!
    che fanno la differenza fra darwinx86 e MacOsx
    Aqua
    Carbon
    Rendevouz
    devo continuare?
    per non parlare delle applciazioni
    shake (che c'era per windows ora che e' apple non piu)
    final cut
    quicktime

    non vedo open source

    > niente ! basta ammetterlo...
    >

    e' obbligatorio?
    non credo che il codice BSD giri senza modifiche su windows
    magari devi anche saperlo usare

    > > ovviamente MS non puio' prendere da codice
    > > GPL
    > > 10 righe prese da linux e windows sarebbe
    > > infestato!
    > > dovrebbe essere reso GPL in toto
    > > non so se ti rendi conto dell'assurdita di
    > > questa cosa...
    >
    > è un modo di difendersi, visto che la norma
    > vuole che io sviluppo , e POI una
    > multinazionale si possa appropriare del mio
    > lavoro spacciandolo per suo...

    la norma vuole che tu sviluppi e la multinazionaloe ti paga perche' sei bravo per sviluppare per lei
    se fai codie GPL, la multinazionale ti chiama ma con qualche riserva
    perche' potrebbe succedere che codice sviluppato per lei, finisca un giorno o l'altro in giro per il mondo, disponibile a tutti
    e' solo un modo diverso di fare le cose, ne migliore ne peggiore
    in fondo io non biasimo chi chiede soldi in cambio di codice, ne chi chiede altro codice, ne chi lo regala a tutti come si fa con la BSD
    si tratta solo di rispettare le scelte altrui
    e finche nessuno viola questi accordi, non vedo nulla su cui fare polemica
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > > Apple ci ha fatto un OS intero intorno
    > a
    > > BSD
    > >
    > > si, darwin, che è rimasto RIGOROSAMENTE
    > open
    > > source, a differenza di chi lo prende
    > > aggratis , lo chiude e te lo
    > > rivende...(alcune parti ovviamente)
    > >
    >
    > alcune parti?
    > quelle fondamentali!!
    > che fanno la differenza fra darwinx86 e
    > MacOsx
    > Aqua
    > Carbon
    > Rendevouz
    > devo continuare?
    > per non parlare delle applciazioni
    > shake (che c'era per windows ora che e'
    > apple non piu)
    > final cut
    > quicktime
    >
    > non vedo open source
    >

    tutto quello che hai citato gira su un kernel OS, bello... di tutte le iconcine colorate del mondo ci fai una pippa se sotto non c'è un kernel...

    > > niente ! basta ammetterlo...
    > >
    >
    > e' obbligatorio?
    > non credo che il codice BSD giri senza
    > modifiche su windows
    > magari devi anche saperlo usare

    uh , quanti giri di parole per non ammettere che M$ ha COPIATO del codice da BSD (l'ha ammesso M$ stessa...)

    > > > ovviamente MS non puio' prendere da
    > codice
    > > > GPL
    > > > 10 righe prese da linux e windows
    > sarebbe
    > > > infestato!
    > > > dovrebbe essere reso GPL in toto
    > > > non so se ti rendi conto
    > dell'assurdita di
    > > > questa cosa...
    > >
    > > è un modo di difendersi, visto che la
    > norma
    > > vuole che io sviluppo , e POI una
    > > multinazionale si possa appropriare del
    > mio
    > > lavoro spacciandolo per suo...
    >
    > la norma vuole che tu sviluppi e la
    > multinazionaloe ti paga perche' sei bravo
    > per sviluppare per lei
    > se fai codie GPL, la multinazionale ti
    > chiama ma con qualche riserva
    > perche' potrebbe succedere che codice
    > sviluppato per lei, finisca un giorno o
    > l'altro in giro per il mondo, disponibile a
    > tutti
    > e' solo un modo diverso di fare le cose, ne
    > migliore ne peggiore
    > in fondo io non biasimo chi chiede soldi in
    > cambio di codice, ne chi chiede altro
    > codice, ne chi lo regala a tutti come si fa
    > con la BSD
    > si tratta solo di rispettare le scelte altrui
    > e finche nessuno viola questi accordi, non
    > vedo nulla su cui fare polemica

    io invece si, come fa una multinazionale come M$ che 'sparge fango' regolarmente sui concorrenti a ricorrere a codice di altri ?

    si vede che non sono tanto capaci...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)