Mauro Vecchio

Amazon vende anche nelle app

Il retailer statunitense apre agli sviluppatori mobile la sua piattaforma di vendita. Su Kindle Fire e Android, le app conterranno link per la vendita di beni nell'e-commerce di Seattle

Roma - Annunciata dai vertici di Amazon l'estensione del programma Associates a tutti gli sviluppatori di applicazioni in mobilità. Attraverso la nuova feature Mobile Associates API sarà possibile inserire link sponsorizzati verso i prodotti distribuiti dall'azienda di Jeff Bezos nelle app Android, che lascerà agli stessi developer una percentuale sulle vendite online.


In aggiunta, i singoli sviluppatori potranno vendere anche i propri prodotti attraverso i meccanismi di acquisto in-app offerti da Amazon. La nuova piattaforma Mobile Associates API sarà a disposizione per tutte quelle applicazioni scaricabili su dispositivi della linea Fire di Kindle oltre che sui vari device basati su Android.

Il colosso di Seattle garantirà una percentuale tra il 4 e il 6 per cento per ciascuna vendita effettuata tramite i suoi canali digitali, ovviamente veicolata dai link pubblicitari inseriti all'interno delle applicazioni partner del programma Mobile Associates API. Nel parere degli osservatori del mercato, la mossa di Amazon è tardiva, tanto più che la stessa società statunitense sfrutta le inserzioni pubblicitarie dai lontani anni 90. (M.V.)
Notizie collegate