Mauro Vecchio

Foursquare e il check-in di Microsoft

L'azienda di Redmond sarebbe interessata all'acquisto di alcune quote del social network geolocalizzato, che resta in trattative con altri soggetti non meglio specificati. Almeno secondo le ultime indiscrezioni di Bloomberg

Roma - Le grinfie di Microsoft sul social network dei check-in, come rivelato in esclusiva da Bloomberg a colloquio con alcune fonti rimaste anonime. Insieme ai vertici di American Express, l'azienda di Redmond sarebbe pronta a rilevare alcune quote azionarie di Foursquare Labs, che resta in contatto con altri, non meglio specificati, soggetti per scatenare una vera e propria asta.

Altre misteriose fonti hanno infatti parlato di un forte interessamento mostrato da Yahoo!, dal momento che il suo nuovo CEO Marissa Mayer aveva già sondato il terreno quando lavorava a Google. Proprio l'azienda di Mountain View viene vista dagli analisti come la realtà high-tech più adatta per la piattaforma della condivisione geolocalizzata, che potrebbe integrarsi al meglio con il servizio mobile Google Now.

Dopo la partnership strategica con Facebook, la Grande M sarebbe alla ricerca del grande slam con una pioggia di dollari su Foursquare, fresco del nuovo approccio al modello di business in ambito pubblicitario con uno strumento che permette ai singoli marchi l'invio di messaggi commerciali mirati al singolo check-in di un utente in determinati locali nelle principali città del mondo.
Pur avendo accumulato debiti per 41 milioni di dollari, Foursquare Labs è una società in forte crescita, con un fatturato complessivo che dovrebbe aggirarsi sui 15 milioni dagli appena 2 dello scorso anno. Le indiscrezioni sul possibile investimento di Microsoft hanno fatto seguito al rilascio di una nuova applicazione sviluppata per ambienti Windows 8, ottimizzata anche per la fruizione via tablet.

Mauro Vecchio
Notizie collegate