Alfonso Maruccia

Mercato PC, le previsioni peggiorano

La società di analisi IDC rivede al ribasso le stime sul numero di computer che verranno commercializzati nel 2013: la colpa è (anche) di Windows 8, e la release 8.1 non aiuterà in tal senso. Un leggero rimbalzo ci sarà negli anni a venire

Roma - Nel 2013 il mercato dell'hardware PC brandizzato commercializzato in tutto il mondo andrà peggio del previsto, comunica IDC, riducendosi del 9,7 per cento contro l'inizialmente previsto calo del 7,7 per cento. Una nuova cattiva notizia che peggiora previsioni già infauste, e per IDC la colpa è (anche) del solito Windows 8 e della discussa interfaccia a piastrelle.

Il mercato dei PC messi in commerciò calerà per lo scarso appeal di Windows 8 sull'utenza informatica consumer, spiega il senior research analyst di IDC Jay Chou, e le modifiche apportate da Microsoft alle piastrelle della nuova UI con Windows 8.1 non serviranno a invertire una rotta che nel 2013 punta inesorabilmente verso il basso.

A contribuire alla decrescita del mercato informatico pensa poi il costo delle soluzioni portatili dotati di schermo touch, dispositivi pensati per dare il meglio di sé proprio con Windows 8(.1) ma che si pongono in una fascia di mercato inavvicinabile per i consumatori mainstream.
Form factor

La commercializzazione di PC nel 2013 crollerà del 9,7 per cento, spiega IDC, ma fattori "incoraggianti" come il continuo progresso dell'hardware di base della piattaforma (migliorie sensibili nell'efficienza energetica delle più recenti CPU x86 in primis), la disponibilità di form factor convertibili e di i laptop a prezzi accessibili contribuiranno ad arrestare l'emorragia negli anni a venire.

Le previsioni per il 2014 parlano infatti di un -2 per cento, mentre nel 2015 il settore dovrebbe tornare a crescere leggermente con un +1 per cento. E i tablet? Nel 2013, la richiesta di gadget mobile a tavoletta crescerà di un solido +57,7 per cento, stima IDC, ma con una modesta riduzione di due milioni di unità rispetto ai calcoli iniziali.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessMercato PC, la grande depressioneQuinto trimestre di decrescita per i grandi produttori di PC, schiacciati dall'esplosione dei tablet e dalla crisi economica globale. Nell'area asiatica tiene bene Lenovo, mentre nei laptop economici vince Chromebook
  • TecnologiaMicrosoft e Nokia a tutto tablet e Windows 8.1Espoo è al lavoro sul tablet basato su Windows RT, e anche Redmond prepara la prossima generazione di tavolette ARM e x86. La nuova release del sistema operativo, nel frattempo, approda alla RTM
152 Commenti alla Notizia Mercato PC, le previsioni peggiorano
Ordina
  • > E può capitare anche agli altri,quindi ?

    Quindi non è un condizionale, nella versione 13.04 di l'imbuto ci sono due bug seri, noti e non risolti.

    > Te l'ho già detto cambia FM,troppo difficile ?

    No, troppo stupido.

    > questo caso non potevi farci più nulla,quindi bye
    > bye Microsoft dato che non accetta nessuna
    > installazione se non da HDD.Il portatile aveva
    > però lo slot per SD card,indovina cosa c'è
    > installato sopra ?A bocca apertaA bocca aperta
    >A bocca aperta
    > Lubuntu....portatile perfettamente
    > recuperato.Prova a fare questo giochetto con
    > Windows o con un Mac,ci sarà da ridere....neanche
    > inizi.

    Hai un concetto di perfettamente recuperato che fa sorridere, hai un accrocchio che funzionicchia e visto come funziona limbuto direi anche maluccio. Per recuperarlo perfettamente dovevi farlo riparare. Comunque è facile immaginare che chi accetta di usare un computer mezzo rotto accetti anche di usare un sistema operativo mezzo rotto.

    > Quelli che hanno minor conoscinze informatiche
    > sono proprio gli utenti di Windows e di Mac,dato
    > di
    > fatto.

    Dato di fatto? Presuppone prove, ritieni che usare un sistema operativo pieno di problemi e scadente sia indice di conoscenza informatica o no?

    > Tutte cose successe con Ms,che è a pagamento
    > eh....

    E perché in questo caso la colpa sarebbe di microsoft e non tua?

    > Come si fa ad essere imbranati con windows ?A bocca aperta

    Non saprei, spiegamelo... hai detto tu che hai perso un sacco di tempo. Io ho trovato i bug del sistema operativo e ho scoperto che nessuno si è preso la briga di risolverli prima di far uscire una nuova versione, tu hai cercato le cause dei problemi di windows?

    > E' sempre lo stesso sistema operativo da una
    > vita,Win8 è un rimaneggiamento di 7 che a sua
    > volta è un rimaneggiamento di Vista...nessuna
    > novità rilevante,Ms cambia leggermente
    > interfaccia e ti propina il nuovo OS sullo
    > scffale.E' l'unico OS che dopo XP non ha fatto

    Perchè linux è tutto nuovo ogni versione? I bug sicuramente ma il resto è sempre la solita baracca del 92.

    > altro che peggiorare ed ingrassare a

    Toh te lo dice il tuo signore e padrone

    http://oznews.tv/tech/2012/01/21/even-linus-torval.../

    > dismisura,diventando sempre più inefficente
    > costringendoti a cambiare hardware se non è
    > recente.

    E questo che problema comporta? Io cambio hardware periodicamente, così come cambio macchina e vestiti periodicamente.

    > La preparazione di un windowsiano qual'è ?
    > Sperare di non aver mai problemi ?
    >A bocca aperta

    Sapere che i problemi sono sicuramente stati affrontati.

    > > poi chiedere sul forum sperando che
    > > qualcuno abbia già risolto
    > Come su windowsOcchiolino

    Solo che su windows sei sicuro che qualcuno ha già risolto il problema, è la legge dei grandi numeri.

    > Ecco la tipica mentalità windowsiana "ho un
    > problema,formatto e reinstallo"...mentalità
    > deviate.

    Non hai capito, il linaro non reinstalla: installa una distro diversa.

    > Muahaha ma che ti stai inventando ? Chi è che ha
    > problemi con windows
    > ?

    Tu, e l'hai scritto sopra.

    > Win8 è di un'idiozia colossale,un win 7 con
    > qualche modifica qua e la,l'unica cosa di diverso
    > è la schermata a piastrelle che ti fa perdere
    > tempo e non serve a un bel
    > niente.

    Perché non la sai usare, colpa tua.

    > Ma smettila,tu ti poni su un'altro Os con la
    > stessa mentalità di windows e ti lamenti pure ?
    > L'informatica per un windowsiano "formatta e
    > reinstalla" alla prima occasione,veramente
    > qualcosa di cui andare
    > fieri.

    Se la mentalità è quella di usare un computer per fare cose diverse dal configurare il sistema operativo allora si, è quella di windows.
    non+autenticato
  • No Linux dimostra la sua grande versatilità, che permette di farlo girare anche facendo il boot da interfacce non convenzionali.

    Windows ha solo il desktop, e solo a causa di un monopolio fraudolento e pluricondannato.

    Dove non ha il monopolio Windows arranca, non lo vuole nessuno. C'è sempre una versione di Linux o di BSD.

    E con la crisi del desktop, in futuro accadrà anche lì.

    Ballmer è caduto. Ora aspettiamo il declino della sua azienda e anche dei suoi prodotti.

    Winbisc8 è una schifezza immonda. E Winbisc8.1 lecca lecca, è solo il bisc8 con in un più il tasto start, con la speranza di fermare l'emorragia.

    È l'insofferenza degli utenti, ed il loro desiderio che questo schifo finisca, a decretare la fine di quel monopolio.
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby
    > No Linux dimostra la sua grande versatilità, che
    > permette di farlo girare anche facendo il boot da
    > interfacce non
    > convenzionali.

    Utilità zero. Linux ha ancora dentro il codice per supportare i lettori di schede perforate: utilissimo per quel 0,0000000001% di persone che ne necessità... peso inutile per il resto del pianeta.

    > Windows ha solo il desktop, e solo a causa di un
    > monopolio fraudolento e
    > pluricondannato.

    Si vabbè... condanne per pratiche anticompetitive sull'installazione dei sistemi operativi ne trovi?

    > Dove non ha il monopolio Windows arranca, non lo
    > vuole nessuno. C'è sempre una versione di Linux o
    > di
    > BSD.

    Dici server? Dove ha il 60% del mercato? O dici mobile? Dove ha conquistato il 5% in rapida ascesa? Ahhh no i soliti supercomputer...

    > E con la crisi del desktop, in futuro accadrà
    > anche
    > lì.

    O forse vedremo sparire android in favore di windows? Ma tu sei convinto che le aziende siano un mercato marginale rispetto all'home computing.. quindi vivi tranquillo.

    > Ballmer è caduto. Ora aspettiamo il declino della
    > sua azienda e anche dei suoi prodotti.

    Guarda a forza di dirlo magari in 50/100 anni ci prendi pure.

    > Winbisc8 è una schifezza immonda. E Winbisc8.1
    > lecca lecca, è solo il bisc8 con in un più il
    > tasto start, con la speranza di fermare
    > l'emorragia.

    Oh stanno migrando tutti su linux, ma tutti tutti.

    > È l'insofferenza degli utenti, ed il loro
    > desiderio che questo schifo finisca, a decretare
    > la fine di quel
    > monopolio.

    Sicuro. Trattieni il respiro mentre aspetti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Utilità zero. Linux ha ancora dentro il codice
    > per supportare i lettori di schede perforate:
    > utilissimo per quel 0,0000000001% di persone che
    > ne necessità... peso inutile per il resto del
    > pianeta.

    Ma non spariamo vaccate!
    Linux è modulare. Ci inserisci dal driver per le schede perforate a quello per qualsiasi interfaccia e hardware sia stato scritto il supporto. Ed oggi è tantissimo. Non ci sono più i problemi di un tempo.

    > Si vabbè... condanne per pratiche anticompetitive
    > sull'installazione dei sistemi operativi ne trovi?

    La letteratura è tutta su Internet. Dalla corruzione ai paesi in via di sviluppo, alle regalie che faceva ai dipendenti del Wallmart che segnalavano PC senza Windows o con sistemi alternativi, per poi andare a ricattare i produttori di quei PC.

    > Dici server? Dove ha il 60% del mercato? O dici
    > mobile? Dove ha conquistato il 5% in rapida
    > ascesa? Ahhh no i soliti supercomputer...

    Sui server è oltre il 70%, il resto sono altri Unix, mainframe nel middleware e nelle applicazioni monoserver dei gestionali per PMI c'è Winzozz.

    > O forse vedremo sparire android in favore di
    > windows? Ma tu sei convinto che le aziende siano
    > un mercato marginale rispetto all'home
    > computing.. quindi vivi tranquillo.

    Di quali aziende parli, delle PMI che stanno fallendo in tutta Italia e nel mondo occidentale?


    > Oh stanno migrando tutti su linux, ma tutti
    > tutti.

    Tecnicamente tutti coloro che preferiscono un tablet Android al desktop classico stanno migrando a Linux.

    > Sicuro. Trattieni il respiro mentre aspetti.

    Guarda lo trattengo già abbastanza per il fetore che emana Winmerd quando non funziona...
    iRoby
    6842
  • > Ma non spariamo vaccate!
    > Linux è modulare. Ci inserisci dal driver per le
    > schede perforate a quello per qualsiasi
    > interfaccia e hardware sia stato scritto il
    > supporto. Ed oggi è tantissimo. Non ci sono più i
    > problemi di un
    > tempo.

    non spariamo vaccate linux è un kernel monolitico, se ci inserisci un driver vuol dire che c'è il supporto e il codice per il driver.

    > La letteratura è tutta su Internet. Dalla
    > corruzione ai paesi in via di sviluppo, alle
    > regalie che faceva ai dipendenti del Wallmart che
    > segnalavano PC senza Windows o con sistemi
    > alternativi, per poi andare a ricattare i
    > produttori di quei
    > PC.

    Letteratura? Parliamo di cause perse altrimenti non è successo.

    > Sui server è oltre il 70%, il resto sono altri
    > Unix, mainframe nel middleware e nelle
    > applicazioni monoserver dei gestionali per PMI
    > c'è Winzozz.

    Questo sempre secondo le statistiche della tua cerchia di amici? Chiediamo a qualcuno di più serio va...

    http://www.idc.com/getdoc.jsp?containerId=prUS2397...

    Microsoft Windows server demand continued to increase in 4Q12 as hardware revenue increased 3.2% year over year. Quarterly revenue of $6.7 billion for Windows servers represented 45.8% of overall quarterly factory revenue, the same share as in the prior year's quarter.

    > Di quali aziende parli, delle PMI che stanno
    > fallendo in tutta Italia e nel mondo
    > occidentale?

    No, quelle eventualmente sono quelle dove si potrà piazzare linux con il discorso del taglio dei costi.

    > Tecnicamente tutti coloro che preferiscono un
    > tablet Android al desktop classico stanno
    > migrando a
    > Linux.

    ROTFL... si vede dalle statistiche...

    http://gs.statcounter.com/#os-ww-monthly-201208-20...

    Vedo che linux ha raggiunto uno stratosferico 1%, un bel risultato una crescita dal 1992 di circa 0 punti percentuali.

    > Guarda lo trattengo già abbastanza per il fetore
    > che emana Winmerd quando non
    > funziona...

    Ecco perché ti trovi bene con linux... sei abituato alle cose che non funzionano.
    non+autenticato
  • > ROTFL... si vede dalle statistiche...
    >
    > http://gs.statcounter.com/#os-ww-monthly-201208-20

    Scusate se mi intrometto nel vostro battibecco, ma ritengo sottointeso che quella statistica parla di PC, non di dispositivi mobili.
    Quella sui dispositivi mobili è questa:
    http://gs.statcounter.com/#mobile_os-ww-monthly-20...
    Non ne trovo una che comprenda entrambi, c'è "mobile vs desktop" ma mi si impalla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Questo sempre secondo le statistiche della tua
    > cerchia di amici? Chiediamo a qualcuno di più
    > serio
    > va...

    I server web che trovi su internet hanno tutti di base windows ,vero ?

    > No, quelle eventualmente sono quelle dove si
    > potrà piazzare linux con il discorso del taglio
    > dei costi.

    Linux lo piazzi a prescindere da taglio dei costi.
    Vuoi fare un NAS,un VOIP,un proxy con windows ?
    Buona fortuna,ti serviàA bocca aperta

    > > Tecnicamente tutti coloro che preferiscono un
    > > tablet Android al desktop classico stanno
    > > migrando a
    > > Linux.
    >
    > ROTFL... si vede dalle statistiche...
    >
    > http://gs.statcounter.com/#os-ww-monthly-201208-20
    >
    > Vedo che linux ha raggiunto uno stratosferico 1%,
    > un bel risultato una crescita dal 1992 di circa 0
    > punti percentuali.

    A parte che non è mobile,vedo un Win8 sotto il 12% e un Win7 sul 50%,win Vista praticamente fallito,XP che si aggira intorno al 25%..oltreutto vedo una bella stronzata nel grafico,IOS ? cosa ci azzecca dato che tutti gli altri OS sono per pc ? Mescoliamo pere e mele ehA bocca aperta

    > Ecco perché ti trovi bene con linux... sei
    > abituato alle cose che non
    > funzionano.

    Non funziona in mano ai principianti e ci vuole anche affinchè questo accde eh.
    non+autenticato
  • > I server web che trovi su internet hanno tutti di
    > base windows ,vero
    > ?

    I server WEB una minima parte del mercato server ha un buon 30% di windows.

    > Linux lo piazzi a prescindere da taglio dei costi.
    > Vuoi fare un NAS,un VOIP,un proxy con windows ?
    > Buona fortuna,ti serviàA bocca aperta

    Vuoi fare? Si comprano. Se poi c'è su linux perché costa meno chissenefrega l'importante è che l'utente finale non lo veda.

    > A parte che non è mobile,vedo un Win8 sotto il
    > 12% e un Win7 sul 50%,win Vista praticamente
    > fallito,XP che si aggira intorno al
    > 25%..oltreutto vedo una bella stronzata nel
    > grafico,IOS ? cosa ci azzecca dato che tutti gli
    > altri OS sono per pc ? Mescoliamo pere e mele eh
    >A bocca aperta

    E' statscounter, il sito preferito dai linari. Se ti posto netapplication poi vi lamentate che è prezzolato...

    > Non funziona in mano ai principianti e ci vuole
    > anche affinchè questo accde
    > eh.

    Eh?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > I server WEB una minima parte del mercato server
    > ha un buon 30% di windows.

    tranquillo puoi anche scendereA bocca aperta

    > Vuoi fare? Si comprano.

    Chi l'ha detto ?A bocca aperta

    > Se poi c'è su linux
    > perché costa meno chissenefrega l'importante è
    > che l'utente finale non lo
    > veda.

    Il fatto che costa meno è solo un riflesso,non ci puoi mettere windows dentroA bocca aperta

    > E' statscounter, il sito preferito dai linari

    preferito da chi ?A bocca aperta

    > Se
    > ti posto netapplication poi vi lamentate che è
    > prezzolato...

    Queste statistiche lasciano il tempo che trovano,ammesso poi come siano state fatte...
    non+autenticato
  • > tranquillo puoi anche scendereA bocca aperta

    Perché mai dovrei? Al contrario di te io guardo i dati ufficiali non i miei amichetti.

    > > Vuoi fare? Si comprano.
    > Chi l'ha detto ?A bocca aperta

    Un mondo in cui il tempo delle persone costa molto più dell'hardware, chiaramente si parla di professionisti e non cantinari.

    > Il fatto che costa meno è solo un riflesso,non ci
    > puoi mettere windows dentro
    >A bocca aperta

    Tutto si può fare, se c'è la convenienza.

    > > E' statscounter, il sito preferito dai linari
    > preferito da chi ?A bocca aperta

    Dai linari, perché da linux a poco più dell'1% quindi un grande risultato.

    > Queste statistiche lasciano il tempo che
    > trovano,ammesso poi come siano state
    > fatte...

    Beh immagino che le tue sensazioni siano molto più accurate. Togli un secondo la stagnola dalla testa e dammi i numeri della prossima estrazione del lotto per favore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome

    > Perché mai dovrei? Al contrario di te io guardo i
    > dati ufficiali non i miei
    > amichetti.

    Fammi vedere questi dati ufficialiSorride

    > Un mondo in cui il tempo delle persone costa
    > molto più dell'hardware

    tutti presidenti ehA bocca aperta

    > chiaramente si parla di
    > professionisti e non cantinari.

    il professionista se lo fa anche da solo il sistema che gli serveOcchiolino

    > Tutto si può fare, se c'è la convenienza.

    Con windows ? Certo come noA bocca aperta

    > Dai linari, perché da linux a poco più dell'1%
    > quindi un grande risultato.

    solo perchè c'è il preistallato e qualche copia pirata,altrimenti vedi come crollerebbe a picco windows.

    > Beh immagino che le tue sensazioni siano molto
    > più accurate.

    invece le tue sono molto meglio ehA bocca aperta

    > Togli un secondo la stagnola dalla
    > testa e dammi i numeri della prossima estrazione
    > del lotto per
    > favore.

    Te ne do uno solo : 7 come le lettere contenute in CAZZATE che scrivi.
    non+autenticato
  • Diciamoci la verità...

    Ma voi avete provato a guardare un utente inesperto mentre naviga Internet con Windows?

    Ma avete idea di che incubo sia anche solo fare la ricerca di un antivirus gratuito?

    Ci sono malware che si spacciano per antivirus, ti dicono che sei infetto e ti invitano a pagare €25 per ripulirti. Ma era tutto falso.

    E la ricerca di un lettore PDF o un tool di unzip.

    Siti pieni di malware sono ovunque. Anche siti leciti vengono bucati e riempiti di malware.

    Ho visto PC trasformati in pezzi di silicio inutilizzabili (pena la reinstallazione) nonostante gli antivirus, da vari rootkit e dal Win64/Patched.a.

    O i virus che prendono il PC in ostaggio e ti obbligano a pagare i creatori.

    Le statistiche su infezioni e botnet sono allucinanti!

    Usare Internet oggi con Windows è un incubo.
    La maggiore sicurezza che si ha con i tablet è impagabile, ed è unita alla semplicità.

    La gente oggi si trova Windows preinstallato; non sembra conoscere e viene spaventata sulla presunta difficoltà di Linux da gente senza scrupoli e pezzenti cacciavitari di PC, o da amici incompetenti.
    Non compra i Mac spaventata dal dover reimparare ad usare il computer, e dai prezzi abbastanza alti.

    Ma come si fa a dire che Windows non è la causa della fuga dal PC?
    Se non ne è la causa principale, ne ha un ruolo certamente importante.
    Oggi Windows lo sceglie solo chi ne è COSTRETTO per motivi di lavoro o di semplice pigrizia e ignoranza.

    La crisi purtroppo andrà a discapito di tutti quegli altri utenti che hanno imparato ad usare meglio il computer, e degli utenti Mac e Linux.
    Perché i prezzi sicuramente saliranno. Sono già spariti i netbook sotto i €200.
    I produttori di motherboard si spostano verso i prodotti avanzati per i giocatori e gli enthusiast.

    Basta Windows! Molla il desktop.
    Qualcuno ha mai pensato a cosa succederebbe se da oggi computer con sistemi operativi diversi fossero in vendita sullo stesso piano?

    E che succederebbe se si vietasse di preinstallare i sistemi operativi e si mettessero i diversi OS su uno scaffale a parte in modo che l'utente stesso si completi il PC con l'OS che preferisce?

    Credo fermamente che a causa di questa crisi sui PC ci rimarranno solo gli utenti motivati, che ne apprezzano i vantaggi e lo preferiscono ai tablet, ed ovviamente i professionisti.
    Questo tipo di utenti sono più esperti e la maggior parte sono sicuramente utenti di sistemi alternativi a Windows.

    Il declino del desktop è cominciato. Se distruggerà la Microsoft, il monto del personal computing non avrà che da guadagnarci!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 settembre 2013 23.12
    -----------------------------------------------------------
    iRoby
    6842
  • > Basta Windows! Molla il desktop.
    > Qualcuno ha mai pensato a cosa succederebbe se da
    > oggi computer con sistemi operativi diversi
    > fossero in vendita sullo stesso
    > piano?

    Che invece di trapanare Windows trapanerebbero gli altri... android docet.

    > E che succederebbe se si vietasse di
    > preinstallare i sistemi operativi e si mettessero
    > i diversi OS su uno scaffale a parte in modo che
    > l'utente stesso si completi il PC con l'OS che
    > preferisce?

    Venderebbe quello che costa meno, indipendentemente dalla qualità: android docet.

    > Il declino del desktop è cominciato. Se
    > distruggerà la Microsoft, il monto del personal
    > computing non avrà che da
    > guadagnarci!

    Pensare ad un mondo dove la scelta è tra usare Apple o diventare scemo per configurare il computer fa venire i brividi più di qualsiasi virus.

    PS: nel weekend tanto per farmi del male ho installato l'ennesimo aborto basato su Linux, ovvero lubuntu (visto che KDE su un atom lo fa sembrare un vic 20) ... risultato: il filemanager di default (pcmanfm) non permette di navigare le share di samba a causa di un bug della versione 1.1, per sistemarlo devi aggiungere i repository delle nightly build e installare una versione 1.2.

    https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/pcmanfm/...

    Fatto questo scopri che la versione 1.2 ha un bug per cui se fai taglia ed incolla su un filesystem tutti gli spazi nel nome vengono magicamente tramutati in %20...

    http://forum.lxde.org/viewtopic.php?t=36324&f=22

    Baco noto da mesi e mesi...

    questa è la merda che vi augurate di avere sui pc? Contenti voi...
    non+autenticato
  • Quindi tu astroturfer che provi una versione non ufficiale e non supportata di Ubuntu, che trovi un bug nel fare cose che l'utente casalingo di PC non saprebbe neppure cosa sono, pretendi di generalizzare su tutto il mondo Linux?

    Volenti o nolenti Steam è stato portato su Linux. E Microsoft starebbe pensando di portarci Office, dopo averlo portato su Android.

    Evidentemente la stessa M$ ha previsioni che a voi astroturfer non passano!
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby
    > Quindi tu astroturfer che provi una versione non
    > ufficiale e non supportata di Ubuntu, che trovi
    > un bug nel fare cose che l'utente casalingo di PC
    > non saprebbe neppure cosa sono, pretendi di
    > generalizzare su tutto il mondo
    > Linux?

    No, pretendevo che una banale funzionalità non richiedesse 8 ore di ricerca su forum vari.

    > Volenti o nolenti Steam è stato portato su Linux.

    Volenti o nolenti il risultato è sempre lo stesso

    http://www.phoronix.com/scan.php?page=news_item&px...

    > E Microsoft starebbe pensando di portarci Office,
    > dopo averlo portato su
    > Android.

    Il fatto che si chiami office mobile non ti ha fatto suonare qualche campanellino? Secondo te sono la stessa cosa?

    Poi....

    http://www.zdnet.com/microsoft-office-is-not-comin.../

    > Evidentemente la stessa M$ ha previsioni che a
    > voi astroturfer non
    > passano!

    Più che altro noi leggiamo un po' meglio gli articoli e non ci beviamo le balle come fate voi cantinari (attento, la verità è la fuori).
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Che invece di trapanare Windows trapanerebbero
    > gli altri... android
    > docet.

    Non hai basi di sicurezza informatica ? Cosa ti spaventa così tanto ?

    > Venderebbe quello che costa meno,
    > indipendentemente dalla qualità: android docet.

    La concorrenza non esiste eh,perchè tu trovi ovviamente un Os da 30 euro ed uno da 500 ,giusto ?A bocca aperta

    > Pensare ad un mondo dove la scelta è tra usare
    > Apple o diventare scemo per configurare il
    > computer fa venire i brividi più di qualsiasi
    > virus.

    Vorrei farmi 2 risate nel vedere i sistemi Apple su hardware che non sia proprietaria,voglio proprio vedere quanto è veloce e performanteA bocca aperta

    > PS: nel weekend tanto per farmi del male ho
    > installato l'ennesimo aborto basato su Linux,
    > ovvero lubuntu (visto che KDE su un atom lo fa
    > sembrare un vic 20)

    Tanto esperto e poi mi tiri fuori Lubuntu,che comunque tra tutte le versioni Ubuntu rimane il più reattivo

    >... risultato: il filemanager
    > di default (pcmanfm) non permette di navigare le
    > share di samba a causa di un bug della versione
    > 1.1, per sistemarlo devi aggiungere i repository
    > delle nightly build e installare una versione
    > 1.2.

    Cambiare FM no eh ? Troppo difficile ?

    > https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/pcmanfm/
    >
    > Fatto questo scopri che la versione 1.2 ha un bug
    > per cui se fai taglia ed incolla su un filesystem
    > tutti gli spazi nel nome vengono magicamente
    > tramutati in %20...

    Ma da che mondo vieni tu ? Nessuno ti ha mai insegnato che a prescindere dal sistena che si usa è buona norma non usare gli spazi all'interno di un nome per un file ? Mai usato il DOS ? Oppure hai provato a salvare una pagina web dal nome lungo su windows e poi a spostare il file ? Avrai una bella sorpresina...eppure è Ms eh.

    > Baco noto da mesi e mesi...
    >
    > questa è la merda che vi augurate di avere sui
    > pc? Contenti
    > voi...

    Vediamo un pò,windows non ha mai corretto alcune cose del suo OS e le patch di sicurezza vengono dopo mesi.Una cosa simile avviene per il grande Mac....e ti faccio notare come a differenza di Linux,che non è a pagamento,Windows e Mac invece lo sono ....secondo te dov'è più grave la cosa ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • > Non hai basi di sicurezza informatica ? Cosa ti
    > spaventa così tanto
    > ?

    Perdere tempo, senza volerlo fare chiaramente. Ci sono momenti in cui perdere tempo è accettabile, in quel caso pero' installo linux su un pc di cui non mi frega niente così quando inevitabilmente qualcosa si schianta, non funziona o smette di funzionare lo spengo e faccio quello che devo fare su windows.

    > > indipendentemente dalla qualità: android docet.
    >
    > La concorrenza non esiste eh,perchè tu trovi
    > ovviamente un Os da 30 euro ed uno da 500 ,giusto
    > ?
    >A bocca aperta

    No va da zero a ben oltre 500...

    > Vorrei farmi 2 risate nel vedere i sistemi Apple
    > su hardware che non sia proprietaria,voglio
    > proprio vedere quanto è veloce e performante
    >A bocca aperta

    A prescindere che oshit prende il peggio di unix e di macos ma cosa c'è di proprietario nell'hardware apple?

    > Tanto esperto e poi mi tiri fuori Lubuntu,che
    > comunque tra tutte le versioni Ubuntu rimane il
    > più
    > reattivo

    Vero: ha sminchiato i miei file ad una velocità fenomenale. E comunque limbuto è l'ultima della serie, tutte quelle con kakkadiè sono dei chiodi, quelli con gnome 3 sono inutilizzabili ... speravo, visto che il 90% del sistema è basata su una distribuzione abbastanza popolare che non fosse la solita schifezza da rappezzare dopo l'installazione: speranza vana.

    > Cambiare FM no eh ? Troppo difficile ?

    Chiaro, chi non lo farebbe? Scegli una distro non rolling per avere meno casini e poi ti metti a cambiare i componenti. Con la certezza che il filesystem che installi avrà ogni genere di casini.

    > Ma da che mondo vieni tu ? Nessuno ti ha mai
    > insegnato che a prescindere dal sistena che si
    > usa è buona norma non usare gli spazi all'interno
    > di un nome per un file ? Mai usato il DOS ?

    Nessuno ti ha mai spiegato che sei nel 2013? E che tutti i sistemi operativi degni di questo nome gestiscono tranquillamente gli spazi?

    > Oppure hai provato a salvare una pagina web dal
    > nome lungo su windows e poi a spostare il file ?
    > Avrai una bella sorpresina...eppure è Ms
    > eh.

    La sorpresina, anzi le sorpresine, per ora l'ho avuta con il nome breve su linux.

    > Vediamo un pò,windows non ha mai corretto alcune
    > cose del suo OS e le patch di sicurezza vengono
    > dopo mesi.Una cosa simile avviene per il grande
    > Mac....e ti faccio notare come a differenza di
    > Linux,che non è a pagamento,Windows e Mac invece
    > lo sono ....secondo te dov'è più grave la cosa ?
    >A bocca aperta

    Tipo? Quali bug non corretti causano problemi nella vita di tutti i giorni? Stai dicendo che su windows c'è qualcosa di equivalente a cambiare tutti gli spazi con %20? O qualcosa di così assurdo per filesystem in versione 1.x come non gestire le share di samba? Il test di queste baracche lo fa topolino sotto acido? Me l'immagino il cantinaro che sviluppa pcmanfm... "ah compila, quindi funziona".
    non+autenticato
  • Tu che parli di perdere tempo...
    Hai presente quanto tempo viene perso per fermi di quella merda di Windows infettato da virus e malware che lo rendono inutilizzabile e successivo lavoro di pulizia o denaro speso in tecnici che vengono a ripulirlo?

    Tutte le persone che non ne potevano più gli ho risolto solo mettendo Linux.
    È il caso di un mio amico disabile che faceva fuori il PC ogni settimana.
    È il caso di un mio amico psicologo che navigava in maniera allegra e faceva fuori il PC ogni mese.

    È il caso della mia ragazza, alla quale ho messo Ubuntu e glielo aggiorno periodicamente ormai da 4 anni. Lo usa alla grande e fa tutto quello che le serve.

    Lo stesso una mia cara amica su Ubuntu da 5 anni. Non hanno visto un virus, un malware e mai malfunzionamenti.

    Ed imparare ad usarlo è stato giusto una mezza giornata insieme a me.
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby
    > Tu che parli di perdere tempo...
    > Hai presente quanto tempo viene perso per fermi
    > di quella merda di Windows infettato da virus e
    > malware che lo rendono inutilizzabile e
    > successivo lavoro di pulizia o denaro speso in
    > tecnici che vengono a
    > ripulirlo?

    No spiegamelo, perché la società per cui lavoro ha un parco macchine di 50/60 mila laptop e desktop, tutti con windows installato. Immagino che se i costi fossero rilevanti all'ultima riunione del controllo di gestione ne avremmo parlato.

    > Tutte le persone che non ne potevano più gli ho
    > risolto solo mettendo
    > Linux.

    Così hai risolto il problema alla radice, il pc non lo accendono nemmeno più.

    > È il caso di un mio amico psicologo che
    > navigava in maniera allegra e faceva fuori il PC
    > ogni
    > mese.

    Quindi facci capire, questo tizio installava qualsiasi cosa trovava in giro su internet, gli hai semplicemente dato un computer dove tutte queste cose non funzionano. Quindi invece di dirgli "non installare tutto quello che ti pare" gli hai detto "ti impedisco di installare tutto quello che ti pare".

    Poi parlate di walled garden di apple.

    > È il caso della mia ragazza, alla quale ho
    > messo Ubuntu e glielo aggiorno periodicamente
    > ormai da 4 anni. Lo usa alla grande e fa tutto
    > quello che le
    > serve.

    E glielo continui ad aggiornare tu... lei non è capace di farlo? Eppure basta un apt-get no? Paura che si sfasci tutto come regolarmente accade?

    > Lo stesso una mia cara amica su Ubuntu da 5 anni.
    > Non hanno visto un virus, un malware e mai
    > malfunzionamenti.

    E ci credo... anche se gli dai in mano un C64 non vedranno mai virus o malfunzionamenti.

    > Ed imparare ad usarlo è stato giusto una mezza
    > giornata insieme a
    > me.

    Ma certo... è semplicissimo, basta smettere di fare quello che si faceva prima. Ti darò' un piccolo suggerimento basta configurare windows come utente limitato faresti tutti molto più felici.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > No spiegamelo, perché la società per cui lavoro
    > ha un parco macchine di 50/60 mila laptop e
    > desktop, tutti con windows installato. Immagino
    > che se i costi fossero rilevanti all'ultima
    > riunione del controllo di gestione ne avremmo
    > parlato.

    I PC quando si infettano se lo sistemano da soli i dipendenti o hanno un reparto IT pagato per farlo?

    Parli sempre di aziende, che sono la realtà minore nel mondo del personal computing.

    Parliamo di utenti casalinghi, hobbisti, PMI. Li l'utente è abbandonato a se stesso, o peggio al cacciavitaro di turno.

    > Così hai risolto il problema alla radice, il pc
    > non lo accendono nemmeno più.

    No anzi lo usa mooolto di più ed in tutta sicurezza.

    > Quindi facci capire, questo tizio installava
    > qualsiasi cosa trovava in giro su internet, gli
    > hai semplicemente dato un computer dove tutte
    > queste cose non funzionano. Quindi invece di
    > dirgli "non installare tutto quello che ti pare"
    > gli hai detto "ti impedisco di installare tutto
    > quello che ti pare".
    >
    > Poi parlate di walled garden di apple.

    No no carissimo.
    Troppo facile smerdare sempre l'utente!
    La maggior parte dei malware sono installati da siti e programmi che ti ingannano.
    Imitano le finestre del sistema operativo. Ti dicono che hai infezioni, ti chiedono di installare un programma per rimuoverle. La gente ci crede, fatica a distinguerle dalla schermata dell'antivirus e ci casca.
    È una jungla, ed è impossibile viverci per la maggior parte degli utenti.

    Microsoft ha voluto convincere la gente di poter andare su Internet col suo sistema operativo.
    Ora si sputa sugli utenti per la situazione attuale.

    > E glielo continui ad aggiornare tu... lei non è
    > capace di farlo? Eppure basta un apt-get no?
    > Paura che si sfasci tutto come regolarmente
    > accade?

    No assolutamente, se lo aggiorna lei.
    Io glielo aggiorno nel passaggio di versione quando quella che ho messo 2 anni prima non è più supportata.

    Un lavoro che faccio ogni 2 anni. Spesso anche da remoto, senza andarci a casa. Gli faccio aprire la condivisione desktop che con l'upnp del router apre le porte e mi deve comunicare solo l'ip pubblico.

    > E ci credo... anche se gli dai in mano un C64 non
    > vedranno mai virus o malfunzionamenti.

    E certo dato che lo schifo attuale è una prerogativa dei sistemi Microsoft.

    > Ma certo... è semplicissimo, basta smettere di
    > fare quello che si faceva prima. Ti darò' un
    > piccolo suggerimento basta configurare windows
    > come utente limitato faresti tutti molto più
    > felici.

    Io li faccio ancora più felici con un sistema operativo differente.
    Quella merda di Windows deve morire. Ed è quello che finalmente sta succedendo.
    iRoby
    6842
  • > I PC quando si infettano se lo sistemano da soli
    > i dipendenti o hanno un reparto IT pagato per
    > farlo?

    Proprio per questo mi aspetto dei costi rilevanti, visto che un reparto IT che sistema decine di migliaia di macchine non è certo composto da una persona sola. Mi aspetterei di vederlo chiaramente esposto nei bilanci societari.

    > Parli sempre di aziende, che sono la realtà
    > minore nel mondo del personal
    > computing.

    ROTFL, in che mondo vivi? Ma realmente pensi quello che hai scritto?

    > Parliamo di utenti casalinghi, hobbisti, PMI. Li
    > l'utente è abbandonato a se stesso, o peggio al
    > cacciavitaro di
    > turno.

    Quindi a quello che gli installa linux spacciandoglielo come la soluzione di tutti i problemi. E con linux la cosa sarebbe diversa? Se gli installi l'imbuto e poi lui si trova tutti i file con gli spazi rimpiazzati da %20 chi gli risolve il problema?

    > No anzi lo usa mooolto di più ed in tutta
    > sicurezza.

    Si ma per quello gli bastava un fermaporte di marmo. E gli hai spiegato che non deve comunque installare tutto quello che trova?

    > > Poi parlate di walled garden di apple.
    > No no carissimo.
    > Troppo facile smerdare sempre l'utente!
    > La maggior parte dei malware sono installati da
    > siti e programmi che ti ingannano.

    Ma dai?

    > Imitano le finestre del sistema operativo. Ti
    > dicono che hai infezioni, ti chiedono di
    > installare un programma per rimuoverle. La gente
    > ci crede, fatica a distinguerle dalla schermata
    > dell'antivirus e ci
    > casca.

    E questo con linux non potrebbe mai capitare, non si può imitare il sistema operativo: è inimitabile.

    > È una jungla, ed è impossibile viverci per
    > la maggior parte degli
    > utenti.

    A questi utenti va semplicemente spiegato. Tu gli hai semplicemente impedito di usare il computer: se su un sito ci fosse un software perfettamente legittimo lui non potrebbe comunque installarlo.

    > Microsoft ha voluto convincere la gente di poter
    > andare su Internet col suo sistema
    > operativo.
    > Ora si sputa sugli utenti per la situazione
    > attuale.

    Cioè? microsoft dovrebbe fare in modo che i siti internet non ingannino gli utenti?

    > > capace di farlo? Eppure basta un apt-get no?
    > > Paura che si sfasci tutto come regolarmente
    > > accade?
    >
    > No assolutamente, se lo aggiorna lei.
    > Io glielo aggiorno nel passaggio di versione
    > quando quella che ho messo 2 anni prima non è più
    > supportata.

    E caspita dai... ogni due anni ti tocca?

    > Un lavoro che faccio ogni 2 anni. Spesso anche da
    > remoto, senza andarci a casa. Gli faccio aprire
    > la condivisione desktop che con l'upnp del router
    > apre le porte e mi deve comunicare solo l'ip
    > pubblico.

    AAAAAH ip pubblico? E come fai a spiegargli questo concetto? Tutto questo casino invece di dirle "non cliccare su tutto quello che vedi"?

    > E certo dato che lo schifo attuale è una
    > prerogativa dei sistemi
    > Microsoft.

    E android chiaramente, quindi dei più diffusi al mondo.

    > Io li faccio ancora più felici con un sistema
    > operativo
    > differente.
    > Quella merda di Windows deve morire. Ed è quello
    > che finalmente sta
    > succedendo.

    Aspetta e spera... ma tranquillo, quantomeno sul mobile ci sarà da sverminare android quindi lavoro assicurato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Proprio per questo mi aspetto dei costi
    > rilevanti, visto che un reparto IT che sistema
    > decine di migliaia di macchine non è certo
    > composto da una persona sola. Mi aspetterei di
    > vederlo chiaramente esposto nei bilanci
    > societari.

    certo e in migliaia di pc nessuno ha mai avuto un problema,molto credibile...

    > Quindi a quello che gli installa linux
    > spacciandoglielo come la soluzione di tutti i
    > problemi.

    Chi gli installa Linux mica dice che è windows,dice solo che può fare le stesse cose che faceva prima,solo in modo diverso.

    > E con linux la cosa sarebbe diversa?

    Ci puoi scommettere

    > Se gli installi l'imbuto e poi lui si trova tutti i
    > file con gli spazi rimpiazzati da %20 chi gli
    > risolve il problema?

    Cavolo problema insormontabile questoA bocca aperta

    http://www.merriam-webster.com/dictionary/ma%20foi

    Oh mio Dio vedo una %20 tra 2 lettere,eppure ho scritto solo "ma fois" su Google....cose mai viste proprioA bocca aperta

    Proviamo a fare questo difficile ragionamento : che %20 sia un codice di spazio ? ...naaaaa è tutto casualeA bocca aperta

    > > No anzi lo usa mooolto di più ed in tutta
    > > sicurezza.
    >
    > Si ma per quello gli bastava un fermaporte di
    > marmo. E gli hai spiegato che non deve comunque
    > installare tutto quello che trova?

    Stai dicendo che windows ha bisogno di un fermaporte o di una balia ?

    > Ma dai?

    Si si ma ovviamente il buon windows ti averte primaA bocca aperta

    > E questo con linux non potrebbe mai capitare, non
    > si può imitare il sistema operativo: è
    > inimitabile.

    Appunto e nessun ci si avvicina a quello che riesci a fare con Linux.

    > A questi utenti va semplicemente spiegato. Tu gli
    > hai semplicemente impedito di usare il computer:
    > se su un sito ci fosse un software perfettamente
    > legittimo lui non potrebbe comunque installarlo.

    Computer=windows ? mi è nuovaA bocca aperta
    Perchè non può installarlo il software ?

    > Cioè? microsoft dovrebbe fare in modo che i siti
    > internet non ingannino gli
    > utenti?

    Magari rivedere Active X visto che solo Ms li usa ?

    > E caspita dai... ogni due anni ti tocca?

    sai com'è si aggiorna ogni 6 mesi eh,altrimenti ti tieni una LTS e tanti saluti.

    > AAAAAH ip pubblico? E come fai a spiegargli
    > questo concetto? Tutto questo casino invece di
    > dirle "non cliccare su tutto quello che vedi"?

    tutto molto difficile capisco.
    Secondo la tua logica come mai uno dovrebbe avere a che fare nella vita con un solo OS ? così pensa che l'informatica è quella di windows ? WOW

    > Aspetta e spera... ma tranquillo, quantomeno sul
    > mobile ci sarà da sverminare android quindi
    > lavoro
    > assicurato.

    CAso strano mai preso un virus su Android,che pallonaro che sei...
    non+autenticato
  • Da qualche anno gli smartphone fanno foto abbastanza buone: è la fine per canon, nikon ed altri produttori di fotocamere? Ovviamente no: uno smartphone non permette di cambiare ottica, non permette di usare flash esterni, ha una sensibilità iso bassissima, non permette di regolare il diaframma...

    Un professionista (ma anche un semplice appassionato di fotografia) non si accontenta, continua a usare una fotocamera reflex, e non ha dubbi.

    Chi è che rimpiazza la fotocamera con lo smartphone? Semplice: chi non sapeva usarla, e la lasciava sempre in automatico: in quello, con lo smartphone non si nota molta differenza. A che importa a quedta gente di non poter più fare bene le foto notturne, se non sapeva farle nemmeno prima (non hanno nemmeno mai usato un cavalletto)?

    Quindi, ad essere in pericolo di estinzione sono le compatte più semplificate, pensate per essere facili da usare per gli utenti inesperti, non per dare il meglio di sè in mano a gente esperta.

    Per i professionisti, nulla cambia: le reflex ci sono sempre:gli inesperti, nemmeno si accorgpnp de fatto che alcune funzioni non ci sono più, tanto nemmeno le conoscevano.

    E per gli appassionati? Quelli che avevano una compatta, ma sapevano usarla a fondo? Dovrann rassegnarsi alle limitazioni degli smartphone? No; semplicemente, è arrivato il momento di fare il grande passo e rimpiazzare la compatta con una reflec(o almeno una bridge, o una mirrorless): difficilmente rimpiangeranno la compatta.

    Per i computer, perchè dovrebbe essere diverso?
    non+autenticato
  • Ma ci sono fior fior di compatte che costano tipo 100 o 200 euro, che fanno foto di gran lunga superiori alle fotocamerie degli smartphone top di gamma.
  • Si ma non è che tutti si portano dietro anche la fotocamera in ogni occasione, ed è più probabile che abbiano con se lo smartphone.

    La mia ragazza ha saltato il settore delle compatte preferendo un buon smartphone Sony con buona fotocamera, e prendendo un'ottima Bridge con un bello zoom e modalità panorama.
    iRoby
    6842
  • non è poco 100 euro per una fotocamera .
  • No a 100€ (ed anche meno) ci sta la Bridge entry level di Fujifilm la S2980.
    iRoby
    6842
  • E cosa ho detto io? L'utente che ci tiene davvero, invece di comprare una compatta comprerà una bridge (le bridge non sono semplici compatte, sono una via di mezzo). Il fatto che le compatte più semplici vengano rimpiazzate dagli smartphone non è un problema.
    non+autenticato
  • Per il semplice fatto che ad una reflex si vendono 50 compatte.....
    E chi magari ha acquistato una compatta se la rompe o la perde riacquista una compatta...
    Ci sono una serie di utenti a cui interessano solo le cose semplici e compatte ed in pc non sara' ne' semplice necompatto....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Picchiatell o
    > Per il semplice fatto che ad una reflex si
    > vendono 50
    > compatte.....

    Per ora...

    > E chi magari ha acquistato una compatta se la
    > rompe o la perde riacquista una
    > compatta...

    O non la acquista più, perchè tanto lo smartphone gli permette di fare il 90% di ciò che lui faceva (attenzione: non che si sarebbe potuto fare, ma che quella specifica persona faceva abitualmente) con la compatta.

    > Ci sono una serie di utenti a cui interessano
    > solo le cose semplici e compatte ed in pc non
    > sara' ne' semplice
    > necompatto....

    Quella serie di utenti non ha mai avuto bisogno del pc; vorrà dire che userà gli smartphone, o i tablet, o la smarttv. Noi altri useremo il pc (e lo useremo come un pc, non solo per andare su facebook).
    non+autenticato
  • > Per i computer, perchè dovrebbe essere diverso?

    Perché anche chi non sa usare un computer a brevissimo si rende conto che usare un tablet o un cellulare per fare certe cose è scomodo. Prima o poi ti capiterà di dover scrivere una lettera, o una mail in cui c'è scritto qualcosa di più di TVTB! sent by my iphone. E allora ti rendi conto che il tablet è limitato a fare pochissime, semplici, cose... io conosco tanta gente che ha comprato un ipad appena uscito, ma pochissima (in realtà nessuno) che l'ha rimpiazzato col modello successivo: perché per leggere al cesso il primo modello basta.
    non+autenticato
  • Giusto. Ma ti garantisco che la gente preferisce ammazzarsi con la tastiera virtuale del pad che accendere il PC con quella merda del Windows.

    Anzi spesso non ce l'hanno neppure funzionante causa ennesima infezioni da virus.
    Sono anche stufi di chiamare e pagare tecnici per sverminarlo dato che poco tempo dopo sarà nuovamente bloccato.

    Sui PC nuovi per esempio i Lenovo hanno addirittura messo un tasto di reinstallazione del sistema operativo. Che accede ad un software che ti lancia il ripristino completo del sistema operativo alla stessa condizione in cui era appena acquistato.

    E questo è allucinante! Di norma è una cosa che si farebbe solo in caso di rivendita del computer.
    iRoby
    6842
  • - Scritto da: iRoby
    > Giusto. Ma ti garantisco che la gente preferisce
    > ammazzarsi con la tastiera virtuale del pad che
    > accendere il PC con quella merda del
    > Windows.

    Me lo garantisci basandoti su quale statistica?

    > Anzi spesso non ce l'hanno neppure funzionante
    > causa ennesima infezioni da
    > virus.

    Hai ancora statistiche o parli dei tuoi amici?

    > Sono anche stufi di chiamare e pagare tecnici per
    > sverminarlo dato che poco tempo dopo sarà
    > nuovamente
    > bloccato.

    Questa poi è fantastica... occorre ricordarti che windows fa funzionare oltre il 90% dei computer al mondo. Hai presente? 90 volte il numero dei pc con linux ... a quanto pare nella tua strana realtà 90 pc su cento sono bloccati da virus.

    > Sui PC nuovi per esempio i Lenovo hanno
    > addirittura messo un tasto di reinstallazione del
    > sistema operativo. Che accede ad un software che
    > ti lancia il ripristino completo del sistema
    > operativo alla stessa condizione in cui era
    > appena
    > acquistato.
    >
    > E questo è allucinante! Di norma è una cosa che
    > si farebbe solo in caso di rivendita del
    > computer.

    E' semplicemente una normale funzione dei sistemi operativi moderni, che prima o poi arriverà anche su linux, vedi android e ios (ios come al solito ti fa passare per itunes)
    non+autenticato
  • Secondo me sono previsioni molto ottimistiche e la realtà è molto peggiore. Personalmente, da quando ho il mio amato Nexus 7 mi sono accorto che il PC fisso lo uso meno di prima di una certa percentuale, che è quella in cui voglio "fruire" di internet e di qualche contenuto audio/video. E io sono abituato ad avere un pc "fisso" da 25 anni e non ho MAI avuto un portatile (ad esclusione dell'eeepc e delle varie macchine aziendali che ho avuto negli anni). Non ha senso accendere il PC solo per controllare la posta o navigare un po' su internet.

    Allo stato attuale il tablet è, come dicevo, un puro strumento di fruizione/consumo di contenuti, siano essi audio/video/testi/giochi/applicazioni. Di sicuro non mi metterò a fare slide in powerpoint col tablet, al massimo qualche semplice modifica ai miei documenti su google docs. Per tutto ciò che è produttivo il PC (sia fisso o portatile) è per il momento insostituibile. Senza contare per i videogiochi, ambito comunque in pericolo in quanto minacciato dalle nuove console (Sì sì ok, il pc sarà sempre più potente, ma andate a guardare cosa sono riusciti a fare sulla PS3 negli ultimi tempi, con un hardware che risale al 2005!) e anche dai nuovi tablet! Per i giochi già i nuovi processori Tegra e Adreno permettono di avere giochi con grafica paragonabile a quelli dei pc del 2004/2005, date un'occhiata qui:

    https://play.google.com/store/apps/details?id=com....

    Sul mio nexus7 gira divinamente.

    Insomma quanto può durare ancora questa cosa? Un mio collega ha un tablet da 10 pollici con tastiera bluetooth... Già così è un passo avanti. Diamogli ancora un po' di potenza e piano piano comincerà ad avere sempre meno senso usare un PC, se non per sviluppo o per attività di nicchia come la modellazione 3D e il videoediting.

    Da lì il passo è breve prima che comincino a usarlo produttivamente anche commerciali e segretarie, le soluzioni ibride come quelle del mio collega si evolveranno, si avvicineranno di più alle prestazioni di un pc da produttività e il PC come lo abbiamo inteso finora rimarrà in uso a pochi specialisti.

    E, già che ci siamo, considerando che sui tablet iOs e Android regnano e regneranno incontrastati (ho provato il surface la settimana scorsa, era da molto tempo che non prendevo una biochetasi) forse è finalmente arrivato il frangente storico/culturale giusto per cominciare a liberarci dal pentolame informatico.
  • - Scritto da: TADsince1995

    > Di sicuro non mi metterò a fare slide in
    > powerpoint col tablet, al massimo qualche
    > semplice modifica ai miei
    > documenti su google docs. Per tutto ciò che è

    ancora per poco, considerando la velocità con cui aumenta la loro potenza e le potenzialità offerte da soluzioni tipo mhl

    canonical mi sa che c'ha visto giusto

    > momento insostituibile. Senza contare per i
    > videogiochi, ambito comunque in pericolo in

    ma lì le console sono una minaccia più che reale

    consideriamo che ps4 avrà la nuova architettura hsa ( e forse su pc arriverà in un momento imprecisato nel 2014 )

    > Insomma quanto può durare ancora questa cosa? Un

    considerando la velocità di evoluzione tecnologica di quel settore, direi 2 anni al massimo

    > mio collega ha un tablet da 10 pollici con
    > tastiera bluetooth... Già così è un passo avanti.

    +mhl così c'ha pure un bel monitor quando è in ufficio o a casa


    > se non per sviluppo o per attività di nicchia
    > come la modellazione 3D e il videoediting.
    >

    esatto, il pc diventerà una nicchia e, molto probabilmente, l'unica salvezza in cui può sperare è di trasformarsi nel famoso/famigerato home server

    >
    > Da lì il passo è breve prima che comincino a
    > usarlo produttivamente anche commerciali e
    > segretarie, le soluzioni ibride come quelle del

    il che non avverà così tardi, visto quanto le aziende stanno spendendo per acquistare pad e compagnia
    non+autenticato
  • come fanno i pad/tablet ad avere la potenza di un pc recente come dite voi, in quel poco spazio dietro al monitor ?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 settembre 2013 16.08
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: user_
    > come fanno i pad/tablet ad avere la potenza di un
    > pc recente come dite voi, in quel poco spazio
    > dietro al monitor
    > ?

    con un'architettura migliore e un processo produttivo più raffinato

    ma del resto si diceva lo stesso degli all-in-one!!!
    non+autenticato
  • Si ma ti rendi conto che così facendo andiamo incontro ad un hardware usa e getta e che sono device che invecchieranno molto prima di un comune pc ?

    Alla fine tutto si ritorcerà contro l'utente.

    Per non parlare della comodità nell'uso.

    Se a un tablet per quanto sia potente incominci a collegarci : una tastiera + mouse ,un monitor e qualche periferica esterna significa che poco a poco stai ricostruendo un pc.

    Per la potenza di simili soluzioni ho qualche dubbio :

    Le batterie rimangono più o meno le stesse e non sostiuibili,se poi devo lavorare con il cavo dell'alimentazione sempre collegato non ha senso.

    La potenza effettiva di elaborazione: ad oggi quale arm regge il confronto con un I7 ?

    Versatilità e guasti : un pc nonostante i consumi lo aggiorni con il tempo,un tablet no.

    In un pc se ho un banco di ram guasto,lo sostituisco e torna tutto come prima,in un tablet getti tutto quanto (da qui l'hardware usa e getta)...al produttore non gli ripare vero.

    Se sommi vantaggi e svantaggi tra i 2 tipi ti accoregrai ch ei secondo sono in numero maggiore e anche di una certa rilevanza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Si ma ti rendi conto che così facendo andiamo
    > incontro ad un hardware usa e getta e che sono
    > device che invecchieranno molto prima di un
    > comune pc
    > ?

    Perché attualmente i PC cosa sono? In un portatile al massimo puoi cambiare l'HD, già la ram dopo qualche anno diventa un problema. In un fisso teoricamente è un po' meglio ma i nuovi processori si portano dietro nuovi socket, quindi una motherboard bella nuova. Poi vuoi tenere la ram di 4 anni fa con un processore di nuova generazione? Nooo! E' uno spreco, non lo sfrutterei appieno! E allora ram nuova. Vuoi tenere la vecchia Geforce con un processore nuovo? Nooo, che spreco, scheda video nuova. Alla fine tutta sta versatilità non c'è, forse sono solo più facili da riparare.

    > Alla fine tutto si ritorcerà contro l'utente.

    E' già così da tempo. E con i cellulari la cosa non è molto diversa ormai.

    > Per non parlare della comodità nell'uso.
    >
    > Se a un tablet per quanto sia potente incominci a
    > collegarci : una tastiera + mouse ,un monitor e
    > qualche periferica esterna significa che poco a
    > poco stai ricostruendo un
    > pc.

    Vero, ma puoi sempre portarti gli accessori. Come dicevo nell'altro post, ho provato il Surface, che è una ciofeca cosmica, però l'accessorio della tastiera con il touchpad non è male come idea...

    > Per la potenza di simili soluzioni ho qualche
    > dubbio
    > :
    >
    > Le batterie rimangono più o meno le stesse e non
    > sostiuibili,se poi devo lavorare con il cavo
    > dell'alimentazione sempre collegato non ha
    > senso.

    Su questo devo, per il momento, darti ragione.

    > La potenza effettiva di elaborazione: ad oggi
    > quale arm regge il confronto con un I7
    > ?

    A chi serve un I7? All'hardcore gamer (1 utente su 10 di PC classico) e a chi ha veramente bisogno di potenza. Gli altri sono studenti che devono scrivere le tesi, ragazzine che postano le foto su facebook (e nemmeno, dato che ormai lo fanno dallo smartphone) commerciali e segretarie sommersi da mail e file excel e poco altro ancora. A questi basta molta ma molta meno potenza.

    > Versatilità e guasti : un pc nonostante i consumi
    > lo aggiorni con il tempo,un tablet
    > no.

    Non aggiorni proprio un bel niente, come dicevo poco sopra. Se io volessi aggiornare oggi il mio PC del 2009 potrei tenere al massimo il case, l'alimentatore, l'HD da usare come disco secondario, il masterizzatore e la scheda audio, il resto è tutto da cambiare.

    > In un pc se ho un banco di ram guasto,lo
    > sostituisco e torna tutto come prima

    A meno che non hanno aggiornato gli slot delle ram a qualche nuovo standard (come avviene regolarmente con i socket dei processori), oppure devi cercare qualche fondo di magazzino e nell'usato.

    > Se sommi vantaggi e svantaggi tra i 2 tipi ti
    > accoregrai ch ei secondo sono in numero maggiore
    > e anche di una certa
    > rilevanza.

    Un esempio banale: 10 anni fa se volevi collegarti a internet cosa dovevi comprare? Il PC.

    Oggi puoi usare il PC, il cellulare, il tablet e chissà cos'altro in futuro.

    10 anni fa se volevi fare un foglio di calcolo cosa dovevi comprare? Excel o qualche altro prodotto di altri produttori e produrre il tuo file che mettevi nella chiavetta.

    Oggi c'è google docs, niente chiavette e accessibile da qualunque device.
  • - Scritto da: TADsince1995
    > Perché attualmente i PC cosa sono? In un
    > portatile al massimo puoi cambiare l'HD, già la
    > ram dopo qualche anno diventa un problema.

    La Ram la puoi sempre sostituire,oppure aumentare in un notebook,così come la batteria,puoi aggiornare il processore,cosi come interventi di manutenzione e/o riparazione,persino dello schermo ....su tablet ?

    > In un
    > fisso teoricamente è un po' meglio ma i nuovi
    > processori si portano dietro nuovi socket

    dipende da quello che scegli,Intel è famosa per questo ...nuova piattaforma,nuovo socket...AMD un pò meno.Puoi sempre fare upgrade per lo stesso socket che hai...non avrai le stesse capcità dell'ultimo modello ma almeno non è saldato sulla motherboard.

    > quindi
    > una motherboard bella nuova

    Una motherboard monta più di un processore (compatibilmente con il socket presente) questo ti permette di fare comunque un upgrade o anche la semplice sostituzione della stessa in caso di guasto.

    > Poi vuoi tenere la
    > ram di 4 anni fa con un processore di nuova
    > generazione?

    Le motherboard hanno slot di espansione,puoi aumentare,sostituire,persino dopo molti anni...è questo il rpegio di un pc cambi solo quallo che non va,non butti via tutto.

    > Nooo! E' uno spreco, non lo
    > sfrutterei appieno! E allora ram nuova.

    dipende,a volte neanche puoi farlo...non puoi mettere una DDR3 in un slot per DDR2 dato che sono meccanicamente ed eletticamente incompatibili fra loro...però puoi sempre trovare la DDR con maggiore capacità,maggior frequenza e minor latenza e rimpiazzarla con i modelli vecchi.

    > Vuoi
    > tenere la vecchia Geforce con un processore
    > nuovo? Nooo, che spreco, scheda video nuova.

    Ma guarda che non è detto che ti serva tutto nuovo a meno di non voler giocare ai massimi effetti al gioco appena uscito,di certo non cambi una VGA da un'anno all'altro...se sei un gamer ci pensi prima.

    > Alla fine tutta sta versatilità non c'è, forse sono
    > solo più facili da
    > riparare.

    Cavolo se non è versatile un pc,cosa lo è allora ? Si anche la questione riparazione non è poco eh.

    > > Alla fine tutto si ritorcerà contro l'utente.
    >
    > E' già così da tempo. E con i cellulari la cosa
    > non è molto diversa
    > ormai.

    Si ma pazienza il cellulare,avere anche uno strumetno informatico principale con queste pecche per me è molto più grave,significa un enorme passo indietro.

    > Vero, ma puoi sempre portarti gli accessori.

    Una bella scrivania con cavi e cavetti oppure ti immagini una bella connessione wireless 24/24 sia a casa che al lavoro ?
    Aggiungici anche la scarsa memoria per archiviare decine di gigabyte di dati e la cosa peggiora ancora di più.Alla fine seppure con potenza ridotta meglio un netbook.

    > Come
    > dicevo nell'altro post, ho provato il Surface,
    > che è una ciofeca cosmica, però l'accessorio
    > della tastiera con il touchpad non è male come
    > idea...

    Per me è un'idiozia quella,hai già ricostruito un notebook
    Che poi era una cosa che potevi fare già prima con una tastiera e un mouse bluetooth,tutta questa novità della tastiera non la vedo.

    > Su questo devo, per il momento, darti ragione.

    Aggiungici anche che le batterie hanno un ciclo di carica/scarica limitato oltrepassato il quale la carica diminuisce sempre di più tanto che alla fine sarai costretto ad usarlo con il cavo,qui perdi già tutto il vantaggio del portatile.

    > A chi serve un I7? All'hardcore gamer (1 utente
    > su 10 di PC classico) e a chi ha veramente
    > bisogno di potenza. Gli altri sono studenti che
    > devono scrivere le tesi, ragazzine che postano le
    > foto su facebook (e nemmeno, dato che ormai lo
    > fanno dallo smartphone) commerciali e segretarie
    > sommersi da mail e file excel e poco altro
    > ancora. A questi basta molta ma molta meno
    > potenza.

    Quindi se ho esigenze di potenza sarò sempre costretto ad avere almeno un PC,il tablet quindi è un complemento,mai un sostituto.
    Poi se devo fare lavori leggeri prendo un X7,un mini pc,ma lo vedo un pò più flessibile rispetto ad un tablet.

    > Non aggiorni proprio un bel niente, come dicevo
    > poco sopra.

    Invece lo fai eccome,ovviamente rispettando il massimo che ti può dare la tua motherboard ma lo puoi fare,non hai tutto integrato eh.

    > Se io volessi aggiornare oggi il mio
    > PC del 2009 potrei tenere al massimo il case
    > l'alimentatore, l'HD da usare come disco
    > secondario, il masterizzatore e la scheda audio,
    > il resto è tutto da
    > cambiare.

    Ti scrivo da un pc del 2003,figurati tu con uno del 2009

    Perchè cos'ha la motherboard del 2009 che non va ?

    > A meno che non hanno aggiornato gli slot delle
    > ram a qualche nuovo standard (come avviene
    > regolarmente con i socket dei processori), oppure
    > devi cercare qualche fondo di magazzino e
    > nell'usato.

    Ad oggi nel 2013 riesci a trovare una DDR (neanche DDR2 o DDR3) e processori nuovi anche se non sono recenti,dai un'occhiata ad Ebay

    > Un esempio banale: 10 anni fa se volevi
    > collegarti a internet cosa dovevi comprare? Il
    > PC.
    >
    > Oggi puoi usare il PC, il cellulare, il tablet e
    > chissà cos'altro in
    > futuro.

    Si ma quale rimane il più comodo da usare ? Sempre il pc

    > 10 anni fa se volevi fare un foglio di calcolo
    > cosa dovevi comprare? Excel o qualche altro
    > prodotto di altri produttori e produrre il tuo
    > file che mettevi nella
    > chiavetta.

    O spedire per posta

    > Oggi c'è google docs, niente chiavette e
    > accessibile da qualunque
    > device.

    si pc compreso,ma tieni conto che quelle sono versioni ridotte di suite office,adatte per piccole modifiche...non hai una suite compelta al 100%.
    non+autenticato
  • - Scritto da: TADsince1995
    > Perché attualmente i PC cosa sono? In un
    > portatile al massimo puoi cambiare l'HD, già la
    > ram dopo qualche anno diventa un problema. In un
    > fisso teoricamente è un po' meglio ma i nuovi
    > processori si portano dietro nuovi socket, quindi
    > una motherboard bella nuova. Poi vuoi tenere la
    > ram di 4 anni fa con un processore di nuova
    > generazione? Nooo! E' uno spreco, non lo
    > sfrutterei appieno! E allora ram nuova. Vuoi
    > tenere la vecchia Geforce con un processore
    > nuovo? Nooo, che spreco, scheda video nuova.


    No, un momento... Quando si parla di questi argomenti è doveroso distinguere l'obsolescenza ''percepita'' dall'obsolescenza ''programmata'', quindi reale del prodotto.

    Nessuno obbliga nessuno a cambiare PC - se il PC è perfettamente funzionante - solo perché così magari: ''puoi mettere la RAM nuova'' o ''aggiornare la scheda video con una di ultima generazione''.

    Cerchiamo di distinguere con chiarezza gli High-Tech trends, spesso alimentati ad arte dagli stessi produttori hardware con il contributo creativo dei pubblicitari, dalle ''reali'' esigenze dell'utente...

    Il problema, semmai, è che troppo spesso l'utente non è a conoscenza di quali siano queste ''reali'' esigenze, ad esempio: poche persone nei primi anni '90 in Italia sentivano l'esigenza di un cellulare...oggi invece? si può spiegare il boom della telefonia mobile mondiale solo con la naturale quindi fisiologica evoluzione della tecnologia? penso proprio di no...

    Parliamo di ''business plan'' costruiti a tavolino con messaggi di facile presa sulle masse e che si basano su di una serie di soluzioni tecnologiche sempre più chiuse in sé stesse, sulle quali l'utente finale detiene sempre meno controllo: non solo su quello che utilizza, ma anche su quello che acquista.
  • - Scritto da: Etype
    > Si ma ti rendi conto che così facendo andiamo
    > incontro ad un hardware usa e getta e che sono
    > device che invecchieranno molto prima di un
    > comune pc
    > ?
    >
    > Alla fine tutto si ritorcerà contro l'utente.
    >

    non necessariamente

    io ho un pad da 1 anno e mezzo e non sento ancora la necessità di cambiarlo

    è chiaro che tra un altro anno e mezzo, i SoC arm saranno 3-4 volte più potenti del mio e ovviamente bisognerà adeguarsi


    > Se a un tablet per quanto sia potente incominci a
    > collegarci : una tastiera + mouse ,un monitor e
    > qualche periferica esterna significa che poco a
    > poco stai ricostruendo un
    > pc.
    >

    ma infatti i pad sono più personal computer dei personal computer propriamente detti


    > Le batterie rimangono più o meno le stesse e non
    > sostiuibili,se poi devo lavorare con il cavo
    > dell'alimentazione sempre collegato non ha
    > senso.
    >

    questo è frutto della distorsione provocata da Apple, ma le cose possono cambiare se l'utenza farà caciara

    > La potenza effettiva di elaborazione: ad oggi
    > quale arm regge il confronto con un I7
    > ?
    >

    ma oggi serve massimo un core 2 duo per il 90% dell'utenza

    comunque il rapporto di potenza con gli i7 è 1/6

    > Versatilità e guasti : un pc nonostante i consumi
    > lo aggiorni con il tempo,un tablet
    > no.
    >

    anche qui non è detto che non si possa cambiare

    la crisi ha già riportato in voga la mania di riparare oggetti che prima buttavamo, lascia che la crisi si acuisca e vedrai che magicamente avremo pad a cui si può sostituire pure la cpu

    > Se sommi vantaggi e svantaggi tra i 2 tipi ti
    > accoregrai ch ei secondo sono in numero maggiore
    > e anche di una certa
    > rilevanza.

    dipende da quanto questi svantaggi sono importanti

    alla fin fine, un pad ha una durata di tutto rispetto e può fare un mucchio di cose, in modo semplice ed è trasportabile con facilità

    e non credere che l'integrazione spinta sia un problema per l'ecosistema naturale, perchè col silicio usato per fare una radeon hd, ci fai un pad intero!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    > io ho un pad da 1 anno e mezzo e non sento ancora
    > la necessità di
    > cambiarlo
    >
    > è chiaro che tra un altro anno e mezzo, i SoC arm
    > saranno 3-4 volte più potenti del mio e
    > ovviamente bisognerà
    > adeguarsi

    E a questo mi riferivo con l'invecchiamento precoce,un pc non lo cambi dopo un anno,ne dopo 2,ne dopo 3 ...

    > ma infatti i pad sono più personal computer dei
    > personal computer propriamente
    > detti

    Prova ad usarli per tot tempo senza accessori esterni,vedi quanto è comodo.

    > questo è frutto della distorsione provocata da
    > Apple, ma le cose possono cambiare se l'utenza
    > farà
    > caciara

    Per ora nessun tablet ha batterie sostituibili,a meno di non hackerare e trovare lo spesso pacco delle medesime dimensioni.

    > ma oggi serve massimo un core 2 duo per il 90%
    > dell'utenza

    Beh dipende se insisteranno con software che richiedono quel particolare processore o le medesime caratteristiche

    > comunque il rapporto di potenza con gli i7 è 1/6

    Quindi si avvicnano più ad un I3

    > > Versatilità e guasti : un pc nonostante i
    > consumi
    > > lo aggiorni con il tempo,un tablet
    > > no.
    > >
    >
    > anche qui non è detto che non si possa cambiare
    >
    > la crisi ha già riportato in voga la mania di
    > riparare oggetti che prima buttavamo, lascia che
    > la crisi si acuisca e vedrai che magicamente
    > avremo pad a cui si può sostituire pure la
    > cpu

    si ma io parlo di oggi,tutto è integrato e saldato sulla piastra madre

    > > Se sommi vantaggi e svantaggi tra i 2 tipi ti
    > > accoregrai ch ei secondo sono in numero
    > maggiore
    > > e anche di una certa
    > > rilevanza.
    >
    > dipende da quanto questi svantaggi sono importanti
    >
    > alla fin fine, un pad ha una durata di tutto
    > rispetto e può fare un mucchio di cose, in modo
    > semplice ed è trasportabile con
    > facilità

    Non arriverà mai alla durata di un pc,persino per le cose più semplici,prima ti mollerà la batteria,se ne fai un uso intensivo un giorno potresti scoprire che non si accenderà più.

    > e non credere che l'integrazione spinta sia un
    > problema per l'ecosistema naturale, perchè col
    > silicio usato per fare una radeon hd, ci fai un
    > pad
    > intero!!

    Se ci sarà un ricambio frequente di tablet prevedo un sacco di rifiuti elettronici in giro,come sta avvenendo per gli smartphone.....ho i miei seri dubbi che qualcuno si prenda la briga a riciclare silicio ed altri componenti.
    Con il silicio con cui realizzi una radeon potrai anche farci un intero tablet,ma è anche vero che un tablet oggi si scorda la potenza grafica di una radeonSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    > E a questo mi riferivo con l'invecchiamento
    > precoce,un pc non lo cambi dopo un anno,ne dopo
    > 2,ne dopo 3
    > ...

    dipende, ad esempio i gamer cambiano pezzi ogni 3 mesiA bocca aperta

    >
    > Prova ad usarli per tot tempo senza accessori
    > esterni,vedi quanto è
    > comodo.

    in questo caso si parla di possibilità d'interazione con la macchina

    se lo usi per la fruizione di contenuti non ti serve nessun accessorio, se lo vuoi usare a mò di pc, allora devi collegarlo a tastiera, mouse e monitor esterni

    e infatti descrivevo proprio questo scenario, quello che si vede nelle slide di Canonical per esempio

    > si ma io parlo di oggi,tutto è integrato e
    > saldato sulla piastra
    > madre
    >

    il punto è che il 90% della logica si trova in un solo chip!

    ma pure i pc stanno andando in quella direzione ( vedi le apu di amd o gli ultimi chip intel )

    si può discutere sulla ram ( che però in alcuni pad si trova su slot appositi ), sulla batteria e su poco altro

    > Non arriverà mai alla durata di un pc,persino per
    > le cose più semplici,prima ti mollerà la
    > batteria,se ne fai un uso intensivo un giorno
    > potresti scoprire che non si accenderà
    > più.
    >

    la batteria è effettivamente un problema, ma tocca a noi lamentarci fino a far cambiare idea ai produttori

    è più che altro una questione ambientalista ( saldare la batteria sulla scheda madre non è il modo migliore per renderla riciclabile )

    > Se ci sarà un ricambio frequente di tablet
    > prevedo un sacco di rifiuti elettronici in
    > giro,come sta avvenendo per gli smartphone.....ho

    il primo periodo è sempre così, ovvero la gente è gasata e compra e cambia ( negli anni '90 era così pure coi pc, anche se era meno evidente per via dei prezzi non proprio popolari )

    poi il mercato si assesta, si satura, i device raggiungono una potenza sufficiente per moltissimi usi e la gente li cambia più raramente

    > i miei seri dubbi che qualcuno si prenda la briga
    > a riciclare silicio ed altri
    > componenti.

    non so, ma è un problema che già abbiamo e con una marea di gadget elettronici

    per ora sembra che quella roba finisca nelle discariche africane ( alla faccia dei tizi che dicevano di recuperare l'oro dalle cpu )

    > Con il silicio con cui realizzi una radeon potrai
    > anche farci un intero tablet,ma è anche vero che
    > un tablet oggi si scorda la potenza grafica di
    > una radeon
    >Sorride

    potenza grafica che magari serve a quattro gatti!
    non+autenticato
  • ... ed è anche sbagliato.
    Innanzitutto ormai sono 2/3 anni che smartphone e tablet hanno aggredito il mercato pc desktop; consideriamo, poi, che un tempo erano i giochi a trainare le vendite di nuovo hardware sempre più performante e anche questo settore è stato aggredito dalle consolle.
    La potenza dei computer attuali è sproporzionata all' uso normale che può esserne fatto per uso di Office e simili, navigare in internet, vedere film, ascoltare musica o altro: editing video, videogiochi di ultima generazione, progettazione, cose che richiedono potenza "bruta" non sono operazioni da tutti e da tutti i giorni per cui rappresentano un mercato "di nicchia".

    Se il mercato langue e non si fa più la rincorsa all' ultimo (costosissimo : vedi le schede video ormai vicine ai 1000 euro) modello e perchè l' utente non ne sente più il bisogno perché il software a diffusione "popolare" non è cresciuto di pari passo con l' hardware.

    Non mi vado certo a comprare un computer nuovo da più di mille euro solo perchè è uscito un nuovo sistema operativo (Windows 8 o simili).
    non+autenticato
  • - Scritto da: M.R.
    > Non mi vado certo a comprare un computer nuovo da
    > più di mille euro solo perchè è uscito un nuovo
    > sistema operativo (Windows 8 o
    > simili).

    Quoto totalmente. Naturalmente si fa presto a dare la colpa a un OS (pessimo o bello) quando ormai il mercato che tira è altro (smartphone e compagnia). I soldi da dedicare alla tecnologia sono sempre quelli (anzi, sempre meno).

    Naturalmente fa tanto figo sparare su Microsoft e il suo windows 8.
    non+autenticato
  • c'erano i netbook, ma sono usciti di produzione perchè sembrano meno moderni. Anche se per la produttività di "ufficio mobile" sono (erano) meglio dei tablet.
    non+autenticato
  • - Scritto da: zizzo
    > c'erano i netbook, ma sono usciti di produzione
    > perchè sembrano meno moderni. Anche se per la
    > produttività di "ufficio mobile" sono (erano)
    > meglio dei
    > tablet.

    Concordo pienamente...
    non+autenticato
  • Quello che dici è vero però ....

    i tablet non sostituiscono il pc,trainano di più solo perchè sono portatili e se ne trovano a prezzi anche economici (o comunque inferiori ad un pc).Un pc ti può durare anche 15 anni,ha un tempo di vita molto lungo e lo puoi riciclare sempre per usi secondari,è espandibile,è componibile,è versatile.... tutte cose che un tablet non potrà mai fare.

    Il tablet è un complemento di un pc,non lo sostituirà mai se non nelle funzioni veramente di base...oggi è una moda più che altro tirerà fino ad un certo punto poi sarà il compagno castrato del notebook.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    Dimenticavo,i tablet e smartphone hanno anche un insidia al loro interno

    sono prodotti destinati per durare poco,sia perchè sono molto portatili (quindi più facilmente soggetti a cadute),la batteria dopo un pò di tempo va a farsi benedire e non puoi sostituirla,di sicuro l'OS non sarà supportato per 10 anni,difficilmente potrà essere riparato (basta un piccolo guasto alla Ram e sei fottuto)....tutti elementi che fanno molto comodo ai produttori di tablet.
    non+autenticato
  • E' vero, ma la gente li percepisce come validi sostituti per le attività quotidiane e tanto basta a rimandare/annullare del tutto la sostituzione del vecchio pc perché comunque ancora perfettamente funzionante.
    non+autenticato
  • certo, un tablet potente e costoso con una tastiera fisica aggiunta, ma è meglio un bel notebook ,infatti io ho scelto notebook. e non mi importa del touch.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 settembre 2013 13.53
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: M.R.
    > E' vero, ma la gente li percepisce come validi
    > sostituti per le attività quotidiane e tanto
    > basta a rimandare/annullare del tutto la
    > sostituzione del vecchio pc perché comunque
    > ancora perfettamente
    > funzionante.

    si ma tu ti ci vedi a lavorare 8 ore al giorno su un tablet da 7-8 o 10"?
    Il tablet è pensato per un uso in mobilità e per brevi periodi di tempo.
    E' un acessorio extra ma che se vuoi fare qualcosa che vada ben oltre le basi ti serve comunque un pc o un notebook.
    non+autenticato
  • Infatti si parla di vendite di computer in calo intendendo il nuovo.
    Per le operazioni normali vanno ancora bene i pc di 2-3 anni e anche oltre (quindi niente nuovi acquisti): per il resto un po' la moda del momento (tablet e smartphone) un po' le consolle per i videogiochi (e anche gli stessi smartphone e tablet), un po' la crisi che spinge le aziende a tirare avanti coi pc in dotazione ed ecco le quote di mercato scendere.
    Se hai appena acquistato un tablet da 300/500 euro dubito che andrai a comprare anche un pc desktop nuovo nell' immedato futuro.

    A poco serve che sia uscito Windows 8 ( a meno che non si sperava in un nuovo fenomeno Iphone / Ipad a creare un nuovo mercato da zero).
    non+autenticato
  • Ballmer, è stato Ballmer!
    Ha pensato se i tablet col touch sono la moda del momento allora Windows su touch e tablet con Windows faranno impazzire la gente.

    Quella stessa gente frustrata dai virus e dal malware, dai malfunzionamenti.
    Quella gente che non vedeva l'ora di qualcosa di nuovo nel vero senso della parola, ossia senza virus e malware e blocchi e malfunzionamenti, e relative spese di reinstallazione.

    E Ballmer che vuole ridargli la sua merda travestita da tablet? Nooooooo assolutamente no!
    E gli utenti gli hanno fatto il dito medio!

    No Ballmer, la buonauscita che ti sei portato a casa non è sufficiente a permetterti di comprarti la dignità che non hai mai avuto!
    iRoby
    6842
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)