Alfonso Maruccia

IFA, smartphone e tablet uniti a Berlino

I produttori di gadget mobile annunciano nuovi dispositivi in anticipo sulla fiera tedesca. Sono della partita HTC, Acer e LG. I cinesi di Meizu invece giocano in casa

« Indietro
Foto 1 di 8

Roma - HTC anticipa la Internationale Funkausstellung (IFA) di Berlino presentando nuovi accessori e dispositivi mobile variamente dotati, una serie di prodotti destinati prima di tutto al mercato europeo con specifiche tecniche non particolarmente spinte e lontane dall'ammiraglia One.

I nuovi terminali del produttore taiwanese comprendono prima di tutto il Desire 601, smartphone Android a metà strada fra il succitato One e la sua controparte Mini, dotato di una CPU Qualcomm Snapdragon 400 dual-core (1,4 GHz) e schermo qHD da 4,5 pollici, storage integrato da 8 gigabyte espandibile con schede microSD, 1 gigabyte di RAM, WiFi, fotocamera da 5 megapixel e batteria da 2100mAh.

L'altro terminale sfornato da HTC in anticipo sull'IFA è il Desire 300, terminale Android di fascia bassa con CPU dual-core da 1 GHz, display WVGA da 4,3 pollici, 4 gigabyte di storage (con lettore microSD), 512 megabyte di RAM, fotocamera da 5 megapixel e batteria da 1650mAh. Completano il lotto HTC un subwoofer portatile Bluetooth (BoomBass) e versioni con un tocco di colore in più ("Vivid Blue") dei precedentemente presentati One e One Mini.
Acer, l'altro colosso taiwanese a scegliere di anticipare gli annunci all'IFA, ha scelto - diversamente da HTC - di puntare su una caratteristica "mai vista" per il suo smartphone/phablet S2: caratterizzato dalla presenza di uno schermo da 6 pollici Full HD, il dispositivo sarebbe il primo terminale sul mercato a poter registrare video in formato 4K.

Caratteristiche un po' meno ricercate appartengono poi a Iconia A3, tablet Android (Jelly Bean) da 10,1 pollici con pannello IPS HD, audio Dolby Digital con surround 5.1 "virtualizzato" e processore Cortex A7 a 1,2GHz. Il costo base è di 249 euro, mentre i mercati di pertinenza per il lancio a ottobre sono Africa, Europa e Medio Oriente.

Passando da Taiwan alla Corea del Sud, all'IFA c'è spazio anche per LG e il suo G Pad, mini-tablet con schermo da 8,3 pollici Full HD e tecnologia proprietaria QPair grazie alla quale è possibile interfacciare il tablet con uno smartphone Android per gestire chiamate vocali e messaggi dallo schermo della tavoletta.

E i cinesi? Alla pre-apertura della fiera berlinese i cinesi non c'erano, preferendo - nel caso di Meizu - il palco del Centro Acquatico di Pechino per presentare lo smartphone MX3 con schermo da 5,1 pollici 15:9 (1800x1080), CPU SoC Exynos 5 Octa, chip audio Wolfson per ridurre le distorsioni e la possibilità di acquistare una versione con 128 gigabyte di spazio per lo storage interno.

Alfonso Maruccia

fonte immagine Meizu
Notizie collegate
  • TecnologiaHTC lo fa miniL'ammiraglia di casa, il One, in una nuova veste. Piccole differenze per aumentare l'appeal su fasce diverse del mercato