DVD-DeCSS, Hollywood caccia farfalle

L'industria del cinema se la prende di nuovo con 2600.com. La prima volta ha ottenuto che il sito rimuovesse il DeCSS, ora vuole che rimuova pure i link a siti che pubblicano il DeCSS

DVD-DeCSS, Hollywood caccia farfalleWeb - Un inutile e dispendioso safari su web, decisamente obsoleto, è stato deciso dagli industriali di Hollywood che hanno denunciato per la seconda volta "il sito hacker" 2600.com. Secondo l'associazione MPAA, infatti, 2600.com è colpevole di pubblicare link a siti che consentono di scaricare il DeCSS, il programmino pensato per vedere DVD su sistemi Linux. Un software capace di superare le protezioni sulla copiatura dei DVD che Hollywood impone per i videodischi.

Dopo aver ottenuto che 2600.com rinunciasse a rendere scaricabile dalle sue pagine il DeCSS, la MPAA spera ora di ottenere che anche i link ad altri siti che lo fanno, siano rimossi. Se pure venissa imposta a 2600.com una cosa del genere, ma è difficile che accada, il DeCSS continuerebbe comunque a girare "liberamente" sulla rete. Oggi "mirrorano" il DeCSS centinaia e centinaia di siti. Il senso ultimo della denuncia appare quindi poco comprensibile.

Ad ogni modo la questione, per come l'ha voluta mettere la MPAA, è seria perché, se riuscisse a far imporre da un tribunale la rimozione dei link, ci si troverebbe dinanzi ad un precedente legale estremamente pericoloso per la libera circolazione delle idee sulla rete. Se passasse questa tesi, la pubblicazione di un link potrebbe far diventare un sito "complice" di un altro sito magari "illegale"... Secondo la MPAA "Non c'è differenza sostanziale tra ciò che il sito aveva pubblicato e i link che ora lo legano a quel crack".
TAG: censura